Cooperativa di apicoltori, con soci sparsi nella Penisola, soprattutto al Sud, produce mieli di acacia, tiglio, arancio, eucalipto, borragine, sulla, trifoglio, erba medica, girasole, ciliegio e melata di metcalfa, un tipo che prende il nome da un insetto originario dell’America settentrionale e centrale. I soci conferitori praticano il nomadismo. La smielatura avviene con centrifugazione a freddo, poi il miele rimane nei maturatori (per circa 40 giorni), quindi viene in parte invasettato e in parte conservato in fusti per essere venduto al bisogno.

Abbonati a Premium
X
X