Nel 1925 Antonio Petti, possidente terriero dell’agro nocerino sarnese, fonda la ditta Antonio Petti. Negli anni ’40 il figlio Pasquale comincia a lavorare in azienda e il nome diventa Antonio Petti e Figlio: nel ’50 sua moglie entra in azienda per seguire la produzione personalmente. Alla fine degli anni ’60 Pasquale importa per la prima volta in Italia il pomodoro Roma, decidendo di coltivarlo con altre varietà in Toscana, nella Val di Cornia. Nel ’73 l’azienda diviene la Antonio Petti fu Pasquale Spa. Il 2013 vede nascere una linea di prodotti unici dedicata al mercato italiano. Oggi il gruppo comprende oltre all’azienda madre (stabilimenti di Nocera Superiore), la Italian Food Spa (a Venturina, Livorno), la CGA Spa e la Conserveria Africana Ltd. Il pomodoro di qualità rimane sempre il protagonista nelle linee di passate, polpe, pelati e concentrato. C’è anche una gamma bio (datterini e San Marzano).

Abbonati a Premium
X
X