Settimanale Tre Bicchieri 27 gennaio 2022

27 Gen 2022, 18:51 | a cura di Gambero Rosso
I francesi tentano il riposizionamento e, in piena pandemia, scelgono di non rimandare Wine Paris & Vinexpo Paris. Lo spostamento di Prowein, invece, provoca lo scontro con London Wine Fair che, a sua volta, valuta uno slittamento a fine giungo. Mentre Vinitaly attende la data di aprile. In uno scenario così in divenire come si stanno muovendo imprese e Consorzi?

LEGGI Versione stampabile

  • MERCATI - Nel 2021 spesa per il vino a 245,6 miliardi. Italia tra le piazze più promettenti entro il 2025
  • GEOPOLITICA – La crisi ucraina preoccupa il Made in Italy. Coldiretti: “Abbiamo già pagato le sanzioni russe”
  • CHAMPAGNE – Si torna a correre: l’anno si chiude a 322 milioni di bottiglie. Ma ancora sotto i livelli del 2019
  • FOCUS – Il periodo pandemico premia l'alta qualità nel distretto della Barbera d'Asti. Crescono Nizza e Ruchè Docg
  • ANTEPRIME – Il 25 marzo esordio per L’altra Toscana: 10 Consorzi per 13 denominazioni alternative
  • INVESTIMENTI – Il Frascati debutta nel mondo dei crypto wine con un metodo classico: ecco come funziona
  • RICERCA – I polifenoli riducono il rischio di contrarre il Covid. Lo studio cinese su Frontiers in nutrition
  • ESTERI – Per il Sudafrica risale l’export del 2021: il mercato Uk non tradisce. Si fa largo lo spumante
  • FIERE - Le aziende alle prese col valzer di date. Perché gli eventi in presenza restano irrinunciabili?
  • PRIMITIVO – “Obiettivo Docg entro il 2023”. Intervista alla neopresidente del Consorzio Novella Pastorelli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X