Ortofrutta, conserve, pasta fresca, prodotti da forno, formaggi: ai mercati agricoli di Roma si trovano tante eccellenze del territorio presentate direttamente dai produttori. Ecco una selezione di indirizzi da visitare.
Pubblicità


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI
THE BEST IN ROME & LAZIO

Cosa sono e dove nascono i farmer’s market

Tutto ha inizio nell’America degli anni ’70. O meglio, in Egitto, dove i contadini si riunivano lungo le rive del Nilo per vendere i loro prodotti, e poi ancora nel 1634, coni il primo farmer’s market ufficiale a Boston. Nel Settecento, però, con l’avvicinamento sempre più stretto delle città alle campagne, divennero le botteghe i punti fermi per la spesa alimentare: quando l’USDA, il Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti d’America, fa il primo censimento dei mercati agricoli nel ’48, infatti, ne risultano solo 6 in tutta la California. Negli anni ’70 una nuova consapevolezza sul ruolo del cibo e della sana alimentazione spinge gli americani a cambiare le proprie abitudini, a partire dagli acquisti. Si iniziano così a diffondere i mercati contadini, luoghi dediti al commercio da parte di soli agricoltori diretti, che nell’82 approdano anche in Europa, con il Marché de pays in Provenza, primo territorio a sperimentare questa nuova formula. È stata poi la volta della Gran Bretagna e, a partire dalla metà degli anni 2000, dell’Italia.

Mercato Campagna Amica al Circo Massimo

Lo sviluppo dei farmer’s market a Roma

Di mercati rionali nella Capitale ce ne sono molti, ma i farmer’s market sono i preferiti dai consumatori più attenti, tutti coloro che nel cibo ricercano qualità, gusto e soprattutto eticità, grazie a una spesa che assicura prodotti locali, di stagione, coltivati in biologico e dalla filiera trasparente. Certa, e non solo corta. Fra i tanti esempi di mercati contadini della Capitale, merita una menzione speciale la rete della Fondazione Campagna Amica, nata nel 2008 per volontà di Coldiretti con l’obiettivo di promuovere l’agricoltura italiana come elemento chiave per la tutela dell’ambiente e delle tradizioni. Celebre è il caso del mercato di via di San Teodoro, al Circo Massimo, un grande spazio aperto che ogni weekend raduna consumatori da ogni dove. Interessante anche il circuito Coltivendo, una rete organizzata di mercati promossa dal 2009 dalla Provincia di Roma, all’interno della quale un anno dopo è nato il progetto del Mercato Contadino di Roma e dei Castelli Romani. L’elenco degli indirizzi, per la gioia degli amanti del genere, è molto lungo: oltre alla lista completa degli indirizzi da non perdere, ecco qualche accenno sui farmer’s market più curiosi.

Pubblicità

I farmer’s market di Roma

Mercato Campagna Amica al Circo Massimo

Mercati Campagna Amica

Quello al Circo Massimo non è l’unico mercato di Roma che porta la firma di Campagna Amica. È stato però il primo ed è ancora oggi il più ampio, oltre che il più suggestivo, complice la posizione privilegiata. I banchi fra cui scegliere in quello che un tempo era il vecchio mercato del pesce ebraico sono moltissimi, tra frutta, verdura, sottoli, formaggi artigianali, salumi del territorio, pane fresco e altre bontà con cui riempire il carrello. Di recente, c’è anche chi ha iniziato a preparare piatti pronti da portare a casa, come Francesca e Vilma dell’Agriturismo Maina, che confezionano con cura le “agribag” da asporto, e chi si è attrezzato per un delivery di qualità. Destination Gusto è la piattaforma per chi non ha tempo per passeggiare fra i banchi ma non vuole rinunciare alla spesa contadina, ordinando online dal lunedì al giovedì per poi ritirare il tutto nel weekend.

facebook.com/mercatocircomassimo

farmer's market via Passino

Farmer’s market di via Passino

Ha traslocato dall’ex Mattatoio di Testaccio alla struttura coperta in via Passino, nel quartiere Garbatella, nel 2013, ma il mercato agricolo è rimasto lo stesso di sempre, dedito alla qualità delle materie prime, sane e del territorio. Addentrarsi fra i box con i banconi ricchi e colmi di prelibatezze fa venire l’acquolina in bocca: oltre alle tante opzioni per il reparto ortofrutta, qui si trova una scelta gastronomica di prima categoria, a cominciare dal pesce fresco del Centro Ittico Cooperativa dei Pescatori di Terracina, che portano il meglio del pescato fresco del giorno. E poi tante proposte di pane e pizza, focacce e dolci da forno, salumi e formaggi, oltre a conserve, patè, confetture, marmellate e biscotti.

facebook.com/RomaFarmersMarket/

Pubblicità
Mercato Contadino Roma e Castelli Romani

Mercati Contadini di Roma e dei Castelli Romani

Nascono per iniziativa dell’Associazione Km 0 – Consorzio Agroalimentare di Filiera Corta e dei Mercati Agricoli e sono presenti sia nella zona dei Castelli che in città, nei quartieri di Capannelle, Eur Torrino e Infernetto. Ogni mercatino ha i suoi agricoltori locali, alcuni in comune, altri unici per la zona: i banchi di ortofrutta vanno per la maggiore, ma ci sono anche gli apicoltori, gli artigiani che realizzano confetture e conserve, gli olivicoltori, i vignaioli, i casari, gli allevatori e realtà più di nicchia che producono saponi e cosmetici naturali. Ad accomunare i vari mercati, le uova di Galline Felici, realtà romana dedicata all’allevamento di galline libere di scorrazzare e deporre le uova con i loro tempi, da acquistare riutilizzando lo stesso contenitore in carta riciclata. Periodicamente – in tempi migliori – si organizzano anche eventi e fiere dedicate al buon cibo, come la polentata invernale, fatta con tutti i prodotti dei banchi.

mercatocontadino.org/public/

Mercato della Terra

Mercato della Terra

Tutti i concetti proposti e diffusi da Slow Food in questi anni si ritrovano perfettamente nei mercati della Terra, che a Roma hanno avuto più sedi nel tempo, a cominciare dalla prima a Cecchignola nel 2013. Sostenibilità, rapporto diretto con i produttori, prezzi equi, rispetto per la biodiversità e le tradizioni gastronomiche locali: è con questi intenti che i banchi si presentano ai mercati, compreso quello di Campagna Amica al Circo Massimo, dove sono presenti 6 dei produttori più rappresentativi del circuito. La scelta è ampia e focalizzata sulle piccole realtà del territorio, dai produttori di salumi di Olevano Romano ai coltivatori di funghi di Marino, passando per gli agricoltori di Fiumicino e anche per i produttori di detersivi ecologici di Rocca di Papa.

slowfoodroma.it/progetti/mercati-della-terra/

Orto Cucina e Dispensa

Orto, Cucina e Dispensa

Nasce vent’anni fa a Genzano per volontà della famiglia Bellisari, titolare di un’azienda agricola che produce ortaggi nell’Agropontino dal 1959, ma ora Orto, Cucina e Dispensa è approdato in città, all’interno del Parco Commerciale di Torre Spaccata, con la complicità dell’imprenditore Marco Petrucci. Un farmer’s market alla conquista di un moderno centro commerciale, con ortaggi e frutta in arrivo ogni giorno dalle campagne locali, grazie a realtà agricole selezionate sul territorio dei Castelli e anche nelle zone del Viterbese e dell’Agro Pontino. In uno spazio votato interamente alla sostenibilità, che bandisce plastica e materiali inquinanti: gli scaffali e i banchi sono tutti realizzati in legno e i prodotti vengono esposti in cestini di vimini. Oltre a ortaggi freschi e di stagione, il mercato offre anche vino, olio, conserve, biscotti e altre delizie per arricchire la propria dispensa.

facebook.com/marketcafenova

Foro Contadino

Miele, salumi, frutta e verdura, pasta fresca, prodotti da forno: il Foro Contadino al Nuovo Salario è un piccolo paradiso per i buongustai romani, che possono fare affidamento sui prodotti genuini di piccole aziende a conduzione familiare, che lavorano in maniera artigianale portando al mercato i sapori più autentici di una volta. A cominciare da taralli, grissini, schiacciatine, biscotti e dolcetti del panificio dei fratelli Oddo di Graffignano, in provincia di Viterbo, per finire con le farine del Fornovecchino. In qualsiasi caso, qui si va sul sicuro, e per chi non riuscisse a recarsi al mercato c’è la possibilità di ordinare tutto sul sito e ricevere comodamente la spesa a casa.

forocontadino.it/

biomercato alla Città dell'Altra Economia

Biomercato alla Città dell’Altra Economia

In passato era il mercato dedicato alla vendita degli animali, ma dal 2007 lo spazio all’aperto della Città dell’Altra Economi a Testaccio ospita contadini e coltivatori diretti ogni sabato e domenica, oltre ad artigiani che realizzano borse, saponi, gioielli, accessori fatti a mano e altri pezzi unici. Accanto ai banchi – principalmente di ortofrutta – c’è anche un Bio ristobar per una pausa caffè o un aperitivo sfizioso.

facebook.com/biomercatoallacae/?ref=page_internal

Mercatino biologico Ostia

Mercatino Biologico di Ostia

Se si è in cerca di verdure locali, fresche, stagionali e coltivate in biologiche, a Ostia il luogo perfetto è il mercatino biologico, dove sono presenti i prodotti di Caramadre, azienda situata tra Torre in Pietra e Maccarese che coltiva prodotti tipici della zona e varietà antiche. Non mancano poi miele, passate di pomodoro, uova fresche e formaggi deliziosi fra i banchi del mercato contadino che prende vita il secondo, terzo e quarto sabato del mese. A volerlo, l’associazione Bio Umbria che, con la cooperativa Veio, l’associazione Fruit, Caramadre e l’azienda fitoterapica Rosatigre ha avviato il progetto nel ’97.

facebook.com/mercatinobiostia/

L’elenco dei farmer’s market a Roma e dintorni

Mercato di Campagna Amica – via Tiburtina

Mercato di Campagna Amica – Ostia Antica

Mercato di Campagna Amica – Monterotondo

Mercato di Campagna Amica – Fonte Acqua Egeria

Mercato di Campagna Amica – Eur

Mercato di Campagna Amica – Circo Massimo

Mercato di Campagna Amica – Auditorium

Mercato della Terra – Olevano Romano

Mercato della Terra – Monte Porzio Catone

Mercato della Terra – Frascati

Mercato dei Produttori – Montecompatri

Mercato Contadino Tiburtino – Guidonia Montecelio, via Ludovico Muratori

Mercato Contadino Tiburtino – Guidonia Montecelio, via Antonio Meucci

Mercato Contadino Tiburtino Coltivendo – Guidonia Montecelio, via Polibio

Mercato Contadino Terra/Terra – Forte Prenestino

Mercato Contadino Terra/Terra – Città dell’Utopia

Mercato Contadino di Bracciano

Mercato Contadino del Litorale Laziale – Nettuno

Mercato Contadino del Litorale Laziale – Anzio

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Infernetto

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Capannelle

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Eur Torrino

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Rocca di Papa

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Pavona

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Grottaferrata

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Genzano

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Frascati

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Ariccia

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Albano Laziale, Villa Altieri

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Albano Laziale, Piazza Pia

Mercato Contadino Coltivendo – Zagarolo

Mercato Biologico – Ostia

Mercato Agricolo Coltivendo – Velletri

Foro Contadino – Nuovo Salario

Farmer’s Market – Garbatella

BioMercato – Città dell’Altra Economia

ArcheoMercato della Terra di Tivoli e Valle dell’Aniene

Orto Cucina e Dispensa – Parco Commerciale di Torre Spaccata

a cura di Michela Becchi