Al Parco Commerciale di Torre Spaccata, da un paio di mesi, ha aperto un mercato contadino che propone i prodotti freschi di giornata dei contadini dei Castelli Romani. L’idea nasce a Genzano venti anni fa, e per la prima volta approda in città.
Pubblicità


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI
THE BEST IN ROME & LAZIO

Orto, Cucina e Dispensa. Da Genzano a Roma

La storia di Orto, Cucina e Dispensa nasce a Genzano, Castelli Romani, ben venti anni fa. E si struttura, sin dall’inizio, come farmer’s market di riferimento del territorio alle porte di Roma, capace di conciliare il servizio e l’attenzione di una bottega di quartiere con un’esperienza di acquisto più moderna, dunque anche a domicilio. Il valore fondante del progetto, condotto dalla famiglia Bellisari, titolare di un’azienda agricola che produce ortaggi nell’Agropontino dal 1959, è legato alla capacità di mettere in comunicazione i consumatori con un nutrito gruppo di agricoltori e produttori artigianali della zona, “per fare la spesa come in campagna”. Oggi Orto, Cucina e Dispensa – come suggerisce l’insegna – è cresciuta a comprendere un catalogo di prodotti e servizi più ampio: oltre alla spesa al dettaglio di prodotti freschi (dalla frutta di stagione al mondo del bosco, alle verdure già pulite, alle aromatiche e a tuberi e radici), il market propone una serie di prodotti da dispensa (pane e biscotti, latticini, conserve…) e un menu di gastronomia d’asporto, pronta da mangiare, incentrata principalmente sulle verdure. Di fatto, dunque, al punto vendita di Genzano fa capo un sistema di filiera corta (e diretta) che può vantare oltre trecento prodotti locali. Idea particolarmente premiante nell’ultimo anno, che ha visto esplodere il servizio di acquisto online e consegna a domicilio.

Servizio al farmer market di Torre Spaccata

Il farmer market nel centro commerciale

E proprio il 2020 ha segnato l’approdo di Orto, Cucina e Dispensa in città, a Roma, in un contesto decisamente inaspettato, che pure sta regalando molte soddisfazioni. Marco Petrucci è l’imprenditore romano che ha creduto nella sfida, entrando nel circuito del farmer market di Genzano come primo affiliato della Capitale. Il suo mercato contadino di città ha inaugurato lo scorso autunno, alla fine di ottobre, all’interno del Parco Commerciale di Torre Spaccata (non distante da Cinecittà, nel quadrante della Capitale che confina con l’area dei Castelli): un farmer’s market alla conquista di un moderno centro commerciale.

Pubblicità
Carciofi e carote

I prodotti freschi dei Castelli Romani

Il format, infatti, replica quello della casa madre, ma solo per quel che riguarda la vendita a bottega, con ortaggi e frutta in arrivo ogni giorno dalle campagne locali, grazie a realtà agricole selezionate sul territorio dei Castelli (ma la rete comprende produttori e artigiani da tutta la regione, dal Viterbese all’Agro Pontino), che ogni mattina portano sui banchi i prodotti appena raccolti. Tutto in uno spazio votato alla sostenibilità, anche questa una bella sfida nel contesto in cui il farmer’s market romano prende forma: al bando la plastica, gli scaffali e i banchi sono tutti realizzati in legno, e i prodotti sono esposti in ceste di vimini. L’offerta si completa con gli articoli da dispensa, dall’olio extravergine laziale ai biscotti della tradizione, come la ciambelline al vino o i tozzetti miele e nocciole, ai formaggi di pecora, ai succhi di frutta. E ancora miele, olive, passata di pomodoro a marchio Orto, una selezione di prodotti di piccole produzioni locali che producono in esclusiva per il market. Aperto dalle 9 alle 20, anche nel weekend, il Farmer’s Market di Torrespaccata ha ricevuto in pochi mesi ottimi riscontri dai clienti che frequentano il centro commerciale. E per questo già pensa a crescere con un servizio di delivery a basso impatto ambientale che garantisca la possibilità di completare l’ordine e l’acquisto online, aspettando che la spesa sia recapitata a casa.

Orto, Cucina e Dispensa – Roma – Parco Commerciale di Torre Spaccata – via di Torre Spaccata, 110 –  351 700 4413 – pagina Fb