Dove mangiare carne a Milano. 7 insegne per carnivori e amanti del BBQ

8 Gen 2023, 10:58 | a cura di Maurizio Gaddi
Dalle macellerie con cucina ai ristoranti dall’autentico sapore argentino: sette indirizzi dove mangiare carne segnalati dalla Guida Lombardia il meglio di Milano 2023.
Pubblicità


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI THE BEST IN LOMBARDY

La rinascita della carne

Negli ultimi tempi, in Italia, il barbecue e la cucina di fuoco stanno vivendo una nuova stagione di rilancio, con la carne come elemento cardine. È cambiato il modo di consumarla, con la diffusione sempre più capillare tra produttori e ristoratori della filosofia dell’Ethical Meat Eating, che promuove un consumo più responsabile e sostenibile attraverso alcune pratiche come l’utilizzo di tagli e parti dell’animale ingiustamente considerati meno nobili. La nuova ascesa della carne è dovuta anche allo sviluppo di una clientela sempre più esigente e attenta alle novità, che va alla ricerca di carni di qualità con filiere certificate – c’è molta attenzione alla sostenibilità, con la ricerca di ristoranti che utilizzino carne di animali allevati in maniera naturale, rispettosa dell'ambiente e del loro benessere – tagli esotici e pregiati, e contesti autentici che completino l’esperienza. Ecco una lista di sette ristoranti con proposta di carne segnalati nella Guida Lombardia: il meglio di Milano e delle altre province 2023.

La Griglia di Varrone

Massimo Minutelli è la mente e l’anima di questo ristorante – nato a Lucca nel 2006 e approdato a Milano nel 2014 – che fonda la sua offerta sulla qualità della materia prima, frutto di ricerca e selezione del suo patron. La carne viene interpretata, raccontata e valorizzata: le migliori razze – Piemontese, Black Angus americano, Pata Negra Joselito, Rubia Gallega, Wagyu giapponese e australiano – vengono proposte in vari tagli e cotte sulla griglia o servite a crudo sotto forma di battuta, sashimi o tartare, ma c’è anche spazio per qualche assaggio di street food, come nel caso del pastrami di puro Black Angus nel Pan de Cristal di Barcellona e del midollo di bue servito in osso con pane caldo. La carta dei vini è costruita intorno ai rossi, con qualche sfiziosa incursione di referenze naturali e champagne.

Pubblicità

El Carnicero

Da otto anni El Carnicero è uno dei ristoranti di carne più affollati e modaioli di Milano. L’insegna conta due locali, uno in Via Spartaco e l’altro in Corso Garibaldi, dove è presente una grande proposta di carne alla parilla in un menu che prevede anche diversi sfizi con cui cominciare, come empanada e alette di pollo cotte nel josper. Le carni vengono prevalentemente dall’Argentina e dagli Stati Uniti ma il menu regala qualche chicca, è il caso della giapponese Wagyu e della chuleta proveniente da la Bodega El Capricho de Leon, in Spagna, dove gli animali vengono massaggiati prima della macellazione e la carne frollata sapientemente per giorni.

 

Il Mannarino

Il Mannarino fa parte della categoria di locali che parte dalla macelleria, a cui affianca alcune proposte dalla cucina che variano a seconda delle disponibilità giornaliere e alcuni piatti iconici: è questo il caso delle bombette, un piatto tipico pugliese, cioè un involtino di carne che avvolge un pezzo di formaggio ed è condito con spezie, proposte a scelta nelle versioni manzo, tacchino o capocollo. Il Mannarino – che ha origini pugliesi – ha quattro locali a Milano, tutti con una proposta di macelleria con cucina, che parte da una grande varietà di tagli e razze, oltre a una piccola selezione di sfizi iniziali chiamati scodelle, ed è presente in Lombardia anche ad Arcore, Seregno, Bergamo e Brescia, oltre che in Piemonte a Torino e Novara. La carne si sceglie al banco o al tavolo ed è sempre disponibile l’aiuto del macellaio, pronto a dispensare consigli.

Don Juan

Uno dei grandi indirizzi storici per la carne a Milano: negli anni ha saputo ritagliarsi sul campo i gradi di insegna iconica ed è un punto di riferimento in città. Don Juan è un ristorante argentino e dentro il locale si respira un’atmosfera autentica, evidenziata dai dettagli come l’attenzione alla parrilla e la scelta di avere tre quarti del personale proveniente proprio dall’Argentina. Un indirizzo che non ha perso qualità e livello nel tempo attira un pubblico trasversale con la sua proposta di carne in tagli e peso diversi, accomunati da una cura particolare per la provenienza e la qualità, priorità assoluta da Don Juan, che si tratti di asados, bifes de chorizo o picanhas, accompagnati dai piatti della tradizione argentina come empanada e il dulce de leche. Anche in cantina spazio ai rossi argentini con qualche incursione cilena e una serie di referenze italiane, oltre alla sangria.

Pubblicità

El Porteño

Parlando di cucina argentina in città è impossibile non menzionare El Porteño, il progetto di Fabio Acampora, Sebastian Bernardez e Alejandro Bernardez che sta ampliando sempre di più la sua presenza a Milano, dove conta quattro indirizzi: El Porteño Darsena, El Porteño Arena, El Porteño Gourmet – con un’offerta di livello più elevato – e El Porteño Prohibido, in cui si assiste a scenografici spettacoli di tango. Il successo è garantito da un menu ricchissimo di proposte e da un’atmosfera molto curata, ideale per la clientela modaiola che solitamente anima i quattro indirizzi del gruppo.

02_macelleria_popolare

Macelleria Popolare

Nel mercato comunale della Darsena di Milano c’è un banco della carne molto particolare, il cui proprietario è un profondo conoscitore della materia, sempre pronto a dispensare consigli e storie su prodotti, tempi di cottura e abbinamenti. Dietro al progetto c’è Giuseppe Zen, già ideatore del ristorante Mangiari di Strada, di Panificio Italiano e di Resistenza Casearia. Nel reparto vendita di Macelleria Popolare c’è solo carne rossa, con frollature notevoli, oltre a una nutrita selezione di preparati per condimenti. Per quanto riguarda il consumo sul posto, è possibile sedersi sui tavolini lato Darsena per assaporare le proposte, tra cui diverse chicche a tema street food, oltre a preparazioni particolari come pastrami, lampredotto e diaframma. La filosofia che guida la selezione delle carni offerte da Macelleria Popolare prevede solo ed esclusivamente animali allevati in maniera naturale, rispettosa del loro benessere e dell’ambiente.

Asina Luna

Appena fuori città e molto comodo da raggiungere, il ristorante Asina Luna di Peschiera Borromeo è una tappa perfetta per una piccola gita per amanti della carne. C’è l’imbarazzo della scelta tra tagli pregiati e frollature audaci che compongono il menu curato dallo chef Riccardo Succi, mentre la moglie Tiziana Dinoia si occupa della sala e della cantina. Le costate delle varie razze di bovini – come Gallega, Fassona, Angus e Altamura – sono esposte al centro del locale e cotte sui carboni, con un focus particolare sul taglio e sul condimento. Ad accompagnare la proposta di carne anche un’ottima selezione di salumi tra cui Pata Negra e capocollo di Mangalica.

a cura di Maurizio Gaddi

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X