La FCW Ceremony Awards chiude l’edizione 2020 della manifestazione dedicata al bere miscelato che da qualche anno a questa parte anima Firenze. Sempre più spazio per le realtà regionali, con premi assegnati ai migliori cocktail bar della Toscana. I vincitori.
Pubblicità

Florence Cocktail Week. L’apertura alla Toscana

Un anno fa, in occasione dell’edizione 2019, la Florence Cocktail Week estendeva il suo orizzonte a tracciare una mappa del bere miscelato di qualità in tutta la Toscana. Dopo il bel lavoro di scouting promosso a Firenze nel corso degli anni precedenti, dunque, l’idea fu quella di esportare il format all’intera regione, in cerca di bartender di talento e cocktail bar capaci di stare al passo con i tempi, o di precorrerli. Ora, nonostante le difficoltà di organizzare un’edizione che ha dovuto tener conto delle limitazioni imposte dal momento storico, anche la Florence Cocktail Week 2020 volge al termine, dopo una settimana piena di assaggi e confronti tra addetti ai lavori, a rinnovare l’intenzione di supportare il settore della bar industry anche in questo frangente, e continuare ad accompagnarlo nella sua crescita. E per il secondo anno consecutivo, in modo più strutturato del precedente, la scena della miscelazione toscana si è imposta come felice protagonista della manifestazione.

I premi ai migliori cocktail bar della Toscana

Per questo, nel corso della cerimonia di premiazione che chiude l’evento (e avrà luogo, tra poche ore, presso il Dome di Firenze, a partire dalle ore 16, condotta da Julian Biondi; diretta fruibile online sui social di FCW), si procederà con l’assegnazione dei riconoscimenti per le migliori realtà del circuito Tuscany Cocktail Week. Un prescelto per ogni provincia della regione (erano equamente rappresentate ai blocchi di partenza, per un totale di 70 bar partecipanti), premiato per il miglior signature cocktail, a giudizio di Flavio Angiolillo, bar manager di fama internazionale che a Milano ha fondato il suo regno, e proprio di recente si è lanciato nella nuova avventura Mag La Pusterla. Dieci, dunque, sono i Best TCW Signature Cocktail assegnati, integrati da tre Imperdibili e quattro premi speciali, conferiti alla miglior bar experience, alla migliore strategia di comunicazione social, al miglior cocktail menu design e al miglior bar d’hotel (con un pari merito che coinvolge Forte dei Marmi e San Casciano dei Bagni). Di seguito, l’elenco dei premiati.

Un cocktail della FCW 2020

BEST TUSCANY COCKTAIL WEEK 2020 SIGNATURE COCKTAIL

Best TCW Signature Cocktail Firenze: Elementi, Barberino del Mugello

Pubblicità

Best TCW Signature Cocktail Arezzo: Vasari Café, Arezzo

Best TCW Signature Cocktail Grosseto: Affinity Café, Grosseto
Best TCW Signature Cocktail Livorno: Il Sal8 Bar Agricolo, San Vincenzo

Best TCW Signature Cocktail Lucca: Filippo, Pietrasanta
Best TCW Signature Cocktail Massa-Carrara: Il Convitto, Massa

Best TCW Signature Cocktail Pisa: Eleven Cafè, Pisa

Pubblicità

Best TCW Signature Cocktail Pistoia: Funi 1898, Montecatini Terme

Best TCW Signature Cocktail Prato: Big Easy Cocktail House, Prato

Best TCW Signature Cocktail Siena: Charlie Mixology Bar, Siena

 

GLI IMPERDIBILI TUSCANY COCKTAIL WEEK 2020

Best TCW Signature Cocktail: Arezzo Emilio Café, Arezzo

Best TCW Signature Cocktail: Livorno Il Cardellino, Castiglioncello

Best TCW Signature Cocktail: Lucca Franklin 33, Lucca

Il drink menu de L'Oca Bianca a Orbetello

AWARDS SPECIALI TUSCANY COCKTAIL WEEK 2020

Best TCW Bar Experience: Alphonse, Livorno

Best TCW Social Communication: Villini Lab, Pontassieve (Firenze)

Best TCW Cocktail Menu Design: L’Oca Bianca, Albinia – Orbetello (Grosseto)

Best TCW Hotel Bar: 67 Sky Lounge Bar – Hotel Principe, Forte dei Marmi (Lucca)

Best TCW Hotel Bar: Il Falconiere – Hotel Fonteverde, San Casciano dei Bagni (Siena)

 

foto di apertura di Gabriele Milani