Roma come banco di prova ma il progetto ha mire espansionistiche: il Mercato Testaccio è ora su Uber Eats, novità che segna una vera rivoluzione nel settore dei mercati.
Pubblicità

Dalla pizza gourmet di Casa Manco alle proposte di Cups firmate Cristina Bowerman, passando per l’offerta salutare di Zoè, dai fritti di FoodBox e ancora TBSP, Mani in Pasta o le ciambelle di Bucolica e molto altro ancora: lo street food del Mercato Testaccio approda sulla piattaforma dedicata al delivery di Uber Eats (colosso presente in 9 città: Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Trieste, Rimini e Reggio Emilia, per un totale di 165.000 piatti disponibili sulla piattaforma). E lo fa con 14 dei 16 banchi presenti.

Pizza Casa Manco
Pizza Casa Manco

Mercato Testaccio: è l’era della digitalizzazione

Un’operazione di digitalizzazione a tutti gli effetti con mire espansionistiche: quello dello storico mercato capitolino è solo il primo passo di un percorso più ampio pensato per modernizzare il panorama dei mercati, e non solo all’interno del noto rione. Quello di Roma è, infatti, un banco di prova per allargare il servizio agli altri grandi mercati che negli ultimi tempi hanno preso sempre più spazio nel settore gastronomico della Penisola.

L’obiettivo

Il nostro obiettivo è trasformare il cibo a domicilio in un’esperienza che possa portare a casa delle persone tutto ciò che desiderano”, ha commentato Mario Bini, Country Marketing Manager di Uber Eats Italia, “dal comfort food per una cena fugace a prodotti freschi, tradizionali e in grado di raccontare una storia”. Sullo sfondo c’è la grande battaglia tra food deliverer per la conquista sempre più serrata di quote di mercato. E UberEats vuole giocarsi le sue carte per la leadership, anche a suon di idee come questa e progetti nei quali essere first-comer, arrivando primi.

Pubblicità
Ciambelle Bucolica
Ciambelle Bucolica

Lo street food del Mercato Testaccio

Protagonista assoluto, almeno in questa prima fase, sarà quindi il cibo da strada, quello che negli ultimi anni ha trasformato lo storico mercato in un vero gastromarket capace di rispondere alle tante esigenze della clientela. Prodotti già pronti e già predisposti all’asporto.

Gli altri prodotti

Il progetto prevede però un passaggio successivo in cui si cercherà, laddove il prodotto lo consenta, di ampliare l’offerta a tutta la gamma presente nel mercato. Non più solo panini, pasta take-away, pizza a taglio e bagel farciti, quindi, ma anche tutte le materie prime fresche dei banchi.

Comunicazione e promozione

La sinergia creata con Uber Eats consente di promuovere una nuova idea di mercato”, spiegano Matteo Ventricelli e Marco Morello, responsabili della comunicazione del Mercato di Testaccio. Un concetto più in linea con gli standard internazionali. “Lo street food di Testaccio, grazie a questa partnership – che ci auguriamo sarà estesa al più presto a tutti prodotti del mercato – consentirà di portare non solo i nostri servizi all’esterno e rendere quindi il mercato accessibile a un numero infinito di utenti, ma anche di trovare utili modalità per sviluppare le tante iniziative sociali che trovano nel mercato il loro centro propulsore”.

Lista delle specialità disponibili su Uber Eats

  • Casa Manco e la sua pizza gourmet
  • Food Box e i fritti croccanti di Chef Morello
  • I maccheroncini alla carbonara di Altro – Pasta all’uovo
  • Emporio di Sicilia ed i suoi cannoli artigianali
  • Sano Più O Meno e gli hamburger green
  • Le insalate di Zoe’
  • TBSP ed i suoi american burger
  • La lasagna espressa di Le Mani in Pasta
  • Banco 21 e le sue piadine artigianali
  • Cups by Romeo e le originali creazioni di Chef Bowerman
  • La cucina fusion dei ragazzi di Santa Clarita Tacos & Sushi
  • Bucolica e le sue gustose ciambelle dolci e salate
  • Il carciofo alla giudia di Pret a Porter
  • Le pizzette soffici e i dolci di Artenio e Vania

parole e video di Saverio De Luca

Pubblicità