Tagli di carne special, ricette internazionali e una playlist abbinata che fa viaggiare con la fantasia. Sono questi i punti di forza delle box firmate da Carne, diversamente macellai, One thing restaurant aperto da tre giovani ristoratori a Milano.
Pubblicità

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI
THE BEST IN LOMBARDY

Frutta, verdura, dolci, pane. Negli ultimi mesi il delivery è cresciuto talmente tanto da inglobare quasi tutte le categorie di prodotti alimentari acquistati nei negozi dai consumatori (ecco una lista di quelli più in voga). Anche la carne, sì: durante il lockdown questo prodotto ha conosciuto una discreta impennata di richieste (come ci hanno raccontato diversi professionisti del settore) e le macellerie si sono reinventate per spedire i loro articoli ai clienti affezionati che non potevano spostarsi da casa. Ma le idee si moltiplicano e la corsa all’innovazione impone di differenziarsi: la qualità non basta più per conquistare la fiducia di un pubblico esigente, sottoposto a stimoli sempre nuovi. Ecco perché i tre giovani proprietari di Carne, diversamente macellai – One thing restaurant inaugurato lo scorso giugno a Milano- hanno deciso di puntare sulle special box di ricette carnivore a domicilio, brevettando un format ghiotto e originale.

I fondatori di Carne, diversamente macellai a Milano

Carne, diversamente macellai. One thing restaurant milanese

Partire dalla singola materia prima per declinarla in una pluralità di piatti: è questa la filosofia adottata da Carne, diversamente macellai, locale in cui viene proposto esclusivamente il Lombatello, uno dei tagli più comuni di carne bovina piemontese. L’idea di imbarcarsi in questo progetto atipico è venuta qualche mese fa a tre ragazzi con percorsi professionali completamente diversi: Andrea Pirotti (già ideatore del format Bove’s), Denise Di Meola (esperta nel campo della contabilità) e Domenico Cannillo (talentuoso barmanager). Appassionati di carne e determinati a emergere nel caotico scenario della ristorazione milanese, questi giovani imprenditori hanno puntato dritto al risultato: valorizzare con le giuste tecniche di cottura un taglio povero, spesso ignorato dagli chef contemporanei. Grazie a un attento studio dell’ingrediente base, infatti, sono riusciti a elaborare una ricetta che si avvale della marinatura con il fieno dei pascoli di montagna per esaltare la naturale sapidità della carne. Accanto al Lombatello, poi, in menu compaiono ogni giorno due alternative derivate dall’agnello o dal maiale, insieme a contorni come le gustose patate cotte nel grasso di bovino.

Pubblicità
Il locale di Carne

La carne e l’idea delle box a domicilio

Vale la pena specificare che quello di Carne non è un Lombatello qualunque: i proprietari lo acquistano dal consorzio La Granda (lo stesso fornitore di Eataly, di cui vi parliamo anche qui), composto da allevatori che aderiscono a un rigoroso disciplinare a tutela dell’ambiente e degli animali. Ora, con le special box, i ragazzi hanno colto l’occasione per dedicarsi al loro primo progetto creativo, nato durante il lockdown dal senso di nostalgia per i viaggi; in quel periodo, infatti, Denise e Andrea si sono cimentati nella realizzazione di piatti tipici di vari paesi del mondo, rivisitando numerose ricette che verranno inserite a rotazione nei kit a domicilio di Carne, spediti in tutta Italia.

Il lombatello di carne a Milano

Le special box di Carne: packaging, playlist e tutorial h24

Le scatole, che si rinnovano di mese in mese, contengono uno dei tagli special utilizzati dal ristorante, con tanto di istruzioni illustrate per preparare ricette internazionali semplici e appetitose. Oltre alla carne, quindi, i destinatari hanno a disposizione anche gli insaporitori – spezie, aromi, condimenti per la marinatura – e le verdure per i contorni. Nell’ottica di ridurre gli sprechi, all’interno di ciascuna box sono presenti le giuste dosi di ingredienti per una cena in coppia.

Per rendere unico il proprio e-commerce, inoltre, la squadra di Carne ha deciso di abbinare a ogni ricetta una playlist Spotify ispirata al Paese di provenienza, da attivare inquadrando il QR Code sulla confezione: un plus molto apprezzato dai clienti, che così possono organizzare in casa una cena a tema ricreando l’atmosfera del ristorante.  E se hanno dubbi mentre sono ai fornelli, basta fare un colpo di telefono allo chef: la box include il numero di un professionista disponibile H24, a cui ci si può rivolgere per ricevere consigli in tempo reale.

Packaging della box di Carne a Milano

Carne, diversamente macellai punta sui tacos messicani

Ma cosa troveremo nella scatola di questo mese? Il primo appuntamento di cucina dal mondo fa tappa in Messico con la proposta Party Tacos: all’interno c’è tutto l’occorrente per prepararli, dalle tortillas di mais ai tagli di carne selezionati, nel caso specifico, capocollo di maiale e diaframma di bovino certificato Slow Food. E poi due tipi diversi di peperoncino, mix di spezie già pronti, avocado, pomodori, fagioli e una lattina di birra artigianale. Gli ingredienti, mantenuti a temperatura controllata nel corso della spedizione, si conservano dai 7 ai 15 giorni una volta arrivati, in modo che ciascuno possa consumarli nella data che preferisce. Voilà, la cena carnivora è servita.

Pubblicità

Carne, diversamente macellai – Viale Bligny, 18 – 20136 Milano (MI) -3288324028 – Aperto tutti i giorni – [email protected]Pagina Facebook

Per ordinare le box visitare il sito www.specialbox.it

A cura di Lucia Facchini