Dove mangiare a Pasqua sul Lago di Garda. I 10 migliori indirizzi scelti dal Gambero Rosso

17 Mar 2024, 09:22 | a cura di
Per un weekend di Pasqua nella natura placida del lago e di fronte a panorami incredibili, il Garda è la meta ideale e a portata di ogni genere di turista. Ecco i ristoranti migliori per un pranzo che diventa un'esperienza a 360 gradi

Il lago d'inverno, come il mare d'altronde, è una chicca da intenditori. Quando arriva la primavera e il clima che si scalda invoglia ad allontanarsi dalla città, poi, diventa una meta ultragettonata da un pubblico molto variegato che comprende famiglie e sportivi, turisti stranieri e italiani in cerca di pace, natura e, ovviamente, buon cibo. Questo vale a maggior ragione parlando del Garda, il lago più grande sul territorio nazionale, che con le sue sponde tocca tre regioni - Lombardia, Veneto e Trentino nelle province di Brescia, Verona e Trento - e offre panorami spettacolari e una ristorazione in continua crescita, sul piano dell'alta cucina come su quello delle osterie di tradizione. Di seguito una serie di indirizzi dove il pranzo di Pasqua diventa un'esperienza gourmet nei suoi angoli più suggestivi, perlopiù con affaccio panoramico.

Dove mangiare a Pasqua sul Lago di Garda

Capriccio

Dalla terrazza esterna - una delle più ampie e spettacolari del lago - si vede un’abbondante porzione di Valtenesi e Basso Garda. Ma ora c’è una nuova sala interna che rende il locale più suggestivo e lineare, con una perfetta illuminazione. Giuliana Germiniasi e la figlia Francesca Tassi formano una delle coppie d’oro al femminile della nostra ristorazione e continuano sulla rotta che ha reso amato il Capriccio anche all’estero, con il giusto tocco moderno. Piatti golosi, poco elaborati, con tanto pesce di mare e che escono a fatica dalla carta, e pure proposte originali. Non si smentisce il menu di Pasqua (105 euro), supportato come sempre da un servizio di classe e una cantina interessante.

Capriccio - Manerba del Garda (BS) - loc. Montinelle - p.zza San Bernardo, 6 - 0365 551124 - ristorantecapriccio.it

CasaLeali

In posizione privilegiata tra le colline della Valtenesi che dominano dall’alto il lago, il ristorante dei fratelli Leali, Marco e Andrea, ricavato in un fascinoso cascinale quattrocentesco, è uno dei fine dining più interessanti della zona. In menu il Garda è il punto di partenza di una riflessione gastronomica raffinata e matura che esalta i suoi tesori – si pensi all’olio – ma che spazia in tutta Italia. Per Pasqua degustazione a 100 euro: salmerino condito, saor di finocchio e latticello; trota fondente, sedano rapa e rafano; sfera liquida al limone verde e spezie. Eccellente e profonda cantina.

CasaLeali - Puegnago sul Garda (BS) - fraz. Palude - via Valle, 1 - 366 5296042 - casalealiristorante.it

La Casa degli Spiriti

La posizione in cima al Garda è splendida, la capacità logistica per eventi e occasioni speciali a prova di bomba. Ma il luogo merita una sosta anche per gli appassionati che possono godere della terrazza con annesso bistrot e della veranda che ospita tavoli con mise en place e cucina gourmet. Per il pranzo di Pasqua il menu è ricco e invitante: carciofo alla brace, zabaione al parmigiano, ristretto di vitello e mandorle; riso Carnaroli, asparagi di Rivoli, gamberi di Sicilia e mosto di vino cotto; gnocchi di patate, fonduta al Monte Veronese e tartufo nero; cosciotto di agnello Brogno al Kamado, purè di patate al limone e cipollotto arrostito. Bellissima e ricca è la cantina ricavata all'interno delle settecentesche mura dell'antica e originaria dimora.

La Casa degli Spiriti - Costermano (VR) - via Monte Baldo, 28 - 045 6200766 - casadeglispiriti.it

Lido 84

Pasqua potrebbe essere un'ottima occasione per un'esperienza nel locale dei fratelli Camanini, un posto ormai frequentato da gourmet da tutto il mondo, addetti ai lavori, fedeli della prima ora che si presentano al cancello in anticipo sull’apertura. Riccardo, talento incredibile in cucina, e Giancarlo, jolly tuttofare, sono dediti totalmente a questo posto in posizione magnifica sul lago e dove il pranzo o la cena rimangono a lungo impressi nella memoria. Il servizio, ulteriore punto di forza, è fatto di giovani e giovanissimi che fanno la fila per venire a lavorare qui. Prenotare con anticipo.

Lido 84 - loc. Fasano - c.so Zanardelli, 196 - 0365 20019 - ristorantelido84.com

MoS

I ragazzi del MoS sono indubbiamente una delle realtà più interessanti sul Garda, concreto esempio di attenzione al territorio e sostenibilità non fine a se stessa, ma al servizio di una cucina mai banale e spesso con punte di eccellenza, dovute alla tecnica e alla fantasia di Stefano Zanini (under 30, di esperienza: la S nell’insegna è la sua). Nei percorsi, incluso quello pasquale, la cucina esplora – sempre meglio – tutti i campi: lago, terra, mare, montagna. E quindi un piatto buono tira l’altro: tinca mantecata, bearnese di uova, spezie gardesane e poi "agnellone in transumanza alla brace" in chimichurri e foglie primaverili. Colomba artigianale e uovo di cioccolato "manifattura Colzani" per chiudere.

MoS - Desenzano del Garda (BS) - via Porto Vecchio, 28 - 030 9143339 -ristorantemos.it

L'Osteria H2O

La vista sul lago dalle vetrate della candida sala è strepitosa. E poi ci sono un ambiente raffinato, un servizio professionale e disinvolto insieme e una cucina di ricerca con una visione contemporanea che intriga e convince. Nel menu di Pasqua (80 euro) ecco il salmerino alpino marinato, asparagi, perle di soia e mayonese al wasabi, il tortello alle erbette, riduzione all’amaro, parmigiano e mostarda di limone, il capretto alla bresciana “La nostra versione” con polenta e terrina di patata. Cantina adeguata.

L'Osteria H2O - Moniga del Garda (BS) - via Pergola, 10 - 0365 503225 - losteria-moniga.it

Qb DuePuntoZero

Sono quasi dieci anni che QB si è trasferito da Campoverde nell'elegante e luminoso locale sul lungolago. Qui lo chef Alberto Bertani spazia nell’utilizzo sia di materie prime gardesane sia di prodotti nazionali d’eccellenza con qualche tocco fusion. Non si smentisce nel menu di Pasqua, un percorso a 90 euro dove figurano piatti come il luccio mantecato con capperi e olive taggiasche, carciofi in due consistenze e pan brioche fumè, i ravioli di pasta fresca ripieni di capretto alla bresciana, vellutata al Tombea e crumble al rosmarino, la pluma di maiale nero della Lomellina allo yakitori, millefoglie di patate e ragout di cardoncelli al timo. La carta dei vini è ampia, con molti nomi noti italiani e francesi.

Qb DuePuntoZero - Salò (BS) - loc. Porta Sirena - via P. da Salò, 23 - 0365 520421 - qbduepuntozero.it

Locanda Perbellini ai Beati - Lago di Garda

Nel locale sulla riva destra del Garda, lo chef veronese non solo ha riportato in assetto uno storico locale, ma ha trovato subito la quadratura della cucina. Location e pubblico fanno volare (volutamente) più in alto, in creatività e ingredienti, rispetto alla comunque eccellente Locanda milanese: italianità pura, prodotti non solo del territorio, efficaci tocchi d'autore. Per Pasqua ci sono creazioni come carciofo fritto, pecorino e pepe, risotto mantecato, asparagi, pesto di aglio orsino, il "nostro" cannolo al pistacchio (80 euro). Servizio e atmosfera di alto livello, come ci si aspetta.

Locanda Perbellini ai Beati - Lago di Garda - Garda (VR) - via Val Mora, 57 - 045 6573114 - locandaperbelliniallago.it

Senso Lake Garda in Eala

Il fine dining all’interno del regale Eala a cura di Alfio Ghezzi (in forze anche a Rovereto), con clamorosa vista lago, è diventato uno dei migliori del Garda bresciano grazie alla capacità del cuoco trentino di interpretare con classe, essenzialità e gusto le materie prime lacustri e della sua terra, ideando piatti originali e sempre centrati. Il menu di Pasqua non può che riservare ulteriori sorprese. Servizio preciso e cantina adeguata. Vale la pena fermarsi a dormire.

Senso Lake Garda in Eala - Limone sul Garda (BS) - via IV Novembre, 86 - 0365 954613 - ealalakegarda.com

Tancredi

Spinacio, cavolo nero e crescione; uova Paolo Parisi, lampascioni e garusoli; bottoni di grano arso, scorfano e salicornia; gianduja, agrumi e cagliata dolce: ecco un assaggio del menu proposto a 125 euro nel Tancredi fresco di cambio di mano in cucina. Oggi è Vincenzo Manicone a firmare i menu di questo angolo di paradiso con spazio all'aperto di incredibile suggestione. Il suo stile, fatto di creatività e ricordi d'infanzia con grande attenzione al lago e al vegetale, è evidente anche nella proposta per la domenica di festa. Cantina sempre di ottimo livello.

Tancredi - Sirmione (BS) - via XXV Aprile, 75 - 030 9904391 - tancredi-sirmione.com

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram