Con sua moglie Donatella Giannotti, Bruno Carvi ha fondato l’azienda viticola Cascina Montagnola a Viguzzolo, sui Colli Tortonesi, ormai oltre vent’anni fa. Oggi Donatella dice addio al suo compagno di vita e sogni.
Pubblicità

Sabato 14 marzo, Bruno Carvi ci ha abbandonato. Purtroppo Bruno ha lasciato sola anche sua moglie Donatella, proprietaria di Cascina Montagnola, bellissima azienda viticola dei Colli Tortonesi. La storia di Cascina Montagnola e dei suoi vigneti è in realtà il frutto di una lunga storia d’amore tra Bruno e Donatella e anche la storia di una grande passione, quella di Bruno per la campagna. Per Bruno il primo passo verso la campagna fu di trasferirsi da Milano, dove possedeva, insieme alla moglie, un’importante agenzia di assicurazioni a Cisliano. Nel 1988 la coppia decise poi di acquistare Cascina Montagnola, con la splendida Villa Margherita e un ettaro di vigna di vecchi ceppi di Barbera, a Viguzzolo, nei pressi di Tortona. Per Bruno, Cascina Montagnola è stato un sogno che gli ha procurato un duplice piacere. Il primo è stato quello di soddisfare il suo bisogno di campagna, con il suo impegno per rimettere in sesto la casa padronale e la cascina, ma anche per coltivare un po’ di frutta. Il secondo ha preso forma vedendo sua moglie realizzata, quando ha preso in mano la parte viticola.

Questo era Bruno, una persona di cuore che godeva nel vedere persone felici intorno a sé. Ai lunghi viaggi per promuovere i loro vini ha sempre preferito accogliere in casa i visitatori, che spesso negli anni sono anche diventati degli amici. Tutti noi auguriamo a Donatella di avere la forza e la volontà per portare avanti quella che nel tempo è diventata la magnifica realtà della coppia.

 

Pubblicità

a cura di Gianni Fabrizio