Negozi, cantine, hotel e ristoranti uniscono le forze per valorizzare il proprio territorio e mostrare che anche in tempi difficili come questo un turismo di qualità è possibile. Nel segno del buon vino, grazie al Consorzio Valtènesi.
Pubblicità

Rosa Valtènesi: il progetto per promuovere il Lago di Garda e i suoi vini

Affaccia sulla sponda bresciana del lago di Garda la Doc Valtènesi, territorio da sempre vocato alla viticoltura, che già in epoca pre-romana dava ampio spazio alla coltivazione della vite. Qui ha trovato terreno fertile il Groppello, vitigno autoctono che rappresenta il principale patrimonio enoico dell’area, una zona che per tutto il mese di agosto si tinge di rosa grazie al progetto voluto dal Consorzio di tutela per promuovere il territorio e tutti gli operatori turistici del lago, oltre al vino tipico locale. Si chiama Rosa Valtènesi ed è un’iniziativa partita il 3 agosto 2020 con l’obiettivo di coinvolgere più di mille esercizi commerciali e “illuminare di rosa” la riviera del più grande lago d’Italia con 6mila bottiglie di Doc Riviera e Valtènesi.

Come funziona Rosa Valtènesi

Lo scopo è quello di creare sinergie e rafforzare le collaborazioni tra ristoratori, albergatori e commercianti, per solidificare così l’identità della Doc, ma anche e soprattutto per valorizzare i prodotti del luogo e incentivare l’economia locale, operazione più che mai significativa in un periodo storico simile. Sono ben 43 le cantine del Consorzio Valtènesi coinvolte nel progetto, che hanno fornito le loro bottiglie per i box Rosa Valtènesi: un pacco con 6 vini di chiaretto brandizzati appositamente per l’evento e consegnati dal Consorzio a oltre un migliaio di attività commerciali del posto. Oltre alle bottiglie, nel kit sono presenti anche un totem, la brochure, i volantini e le vetrofanie per l’allestimento del corner dedicato all’interno del locale, così ogni attività diventerà una vetrina preziosa per l’iniziativa.

Valorizzare il territorio dopo la quarantena

Un evento che proseguirà fino a settembre e che si propone di fare luce sulla bellezza del Lago di Garda, meta turistica d’eccezione che merita di essere visitata anche in questa insolita estate con gioia e curiosità. Come ha ricordato il presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago, “l’emergenza Covid-19 ha stravolto ogni strategia progettuale per il 2020, con l’annullamento di tutte le più importanti iniziative che abitualmente ci vedono impegnati nella prima metà dell’anno, dall’Anteprima del Chiaretto al festival di Italia in Rosa che ogni giugno si tiene a Moniga”. Per questo, durante la quarantena è nata la necessità di creare una nuova idea promozionale, “compatibile con la situazione venutasi a creare: così è nato l’evento inedito con il quale le aziende si mobilitano per ricordare ai turisti che anche in quest’estate particolare il Lago di Garda è meta d’eccellenza e simbolo i dolce vita nel segno del rosé”.

Pubblicità

I comuni di Rosa Valtènesi e la campagna social

Si parte da Sirmione per arrivare nell’alto Garda a Limone, coinvolgendo anche l’entroterra e le sue colline con paesi come Calvagese, Bedizzole, Muscoline, Pozzolengo e altri comuni (19 in tutto). Un evento che sarà promosso anche sui social attraverso la campagna #trovarosavaltènesi, con la quale i canali del Consorzio segnaleranno pubblicamente tutti gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa. Ma non finisce qui: ci sarà anche la possibilità per hotel e ristoranti di organizzare degustazioni guidate per gli ospiti, oltre a un concorso social che premierà la miglior vetrina fra i negozi coinvolti.

> SCOPRI DI PIÙ NELLA SEZIONE ROSA VALTÈNESI