World’s 50 Best Bars 2022. La classifica dei migliori bar del mondo premia Barcellona (e anche l'Italia)

4 Ott 2022, 23:14 | a cura di Annalisa Zordan
Primo posto nella World’s 50 Best Bars 2022 per Paradiso a Barcellona, seguito da Tayēr + Elementary a Londra e Sips, sempre a Barcellona. Per l'Italia confermano Drink Kong a Roma (che sale al 16esimo posto) e 1930 a Milano. New entry: L'Antiquario a Napoli e Locale Firenze a Firenze.
Pubblicità

World’s 50 Best Bars 2022. Barcellona sbanca

È la classifica dei migliori bar del mondo quella presentata a Barcellona con un evento dal vivo: “Per la prima volta nella sua storia la cerimonia dei The World's 50 Best Bars lascia Londra per approdare a Barcellona”, ha dichiarato Mark Sansom, director of content e presentatore della famosa classifica. Un evento nell'evento che ha di fatto spoilerato l'esito di quest'anno: al primo posto c'è infatti Paradiso a Barcellona, e sempre della città catalana sono Sips e Two Schmucks, rispettivamente al terzo e al settimo posto. Al secondo posto, come lo scorso anno, si piazza Tayēr + Elementary di Londra, ma per la capitale inglese c'è stato pure un duro colpo: il Connaught Bar scende dal primo all'ottavo posto. Tra le mete della cocktellerie più celebrate del mondo, ben rappresentate anche Città del Messico e New York, ha dell'incredibile l'esito di Double Chicken Please, new entry che balza direttamente in sesta posizione.

L’Italia in classifica

L’Italia entra in classifica con Drink Kong a Roma che scala ulteriormente la classifica piazzandosi in 16esima posizione, seguito dal secret bar 1930 a Milano (35esimo), già presente lo scorso anno, e le new entry Locale Firenze (39esimo) e L'Antiquario a Napoli (46esimo). Sono invece retrocessi Camparino in Galleria a Milano (dal 27esimo posto scende al 73esimo) e The Court a Roma (dal 64esimo al 77esimo posto). Ma tolta questa nota un po' amara, le buone notizie continuano con l'ingresso tra i cento bar migliori del mondo di Freni e Frizioni di Roma al 86esimo posto, a conferma del fatto che i cocktail bar, oggi, debbano essere luoghi aperti a tutti e ospitali. L'Italia è presente pure quando non si vede, sin dal podio, con Giacomo Giannotti, bartender di Paradiso, e Simone Caporale del Sips. E per continuare con Agostino Perrone del Connaught Bar, che quest'anno ha ricevuto il premio “Industry icon” perché di fatto Perrone sa tutto quello che c'è da sapere su bar, ospitalità e creazione di cocktail. Sotto la classifica completa.

La classifica

50 Bulgari Bar - Dubai

Pubblicità

49 Lucy's Flower Shop - Stoccolma

48 Bar Benfiddich - Tokyo

47 Employees Only - New York

46 L'Antiquario – Napoli

Pubblicità

45 Galaxy Bar - Dubai

44 Carnaval - Lima

43 Himkok - Oslo

42 CoChinChina - Buenos Aires

41 Cantina OK! - Sydney

40 Red Frog - Lisbona

39 Locale Firenze - Firenze

38 Zuma - Dubai

37 A Bar with Shapes for a Name - Londra

36 Dante - New York

35 1930 – Milano

34 Overstory - New York

33 Manhattan - Singapore

32 Baltra Bar – Città del Messico

31 Line – Atene

30 Swift - Londra

29 Maybe Sammy - Sydney

28 Argo - Hong Kong

27 Tres Monos - Buenos Aires

26 Sidecar - Nuova Delhi

25 Kumiko - Chicago

24 Tropic City - Bangkok

23 Satan's Whiskers - Londra

22 Attaboy - New York

21 Café La Trova – Miami

20 Baba au Rum - Atene

19 The Clumsies - Atene

18 is Florería Atlántico in Buenos Aires

17 Coa - Hong Kong

16 Drink Kong - Roma

15 Salmon Guru - Madrid

14 BKK Social Club - Bangkok

13 Hanky Panky - Città del Messico

12 Jigger & Pony - Singapore

11 Handshake Speakeasy - Città del Messico

10 Alquímico - Cartagena

9 Katana Kitten - New York

8 Connaught Bar - Londra

7 Two Schmucks - Barcellona

6 Double Chicken Please - New York

5 Little Red Door - Parigi

4 Licorería Limantour - Città del Messico

3 Sips - Barcellona

2 Tayēr + Elementary - Londra

1 Paradiso - Barcellona

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X