La prima caramella al miele nasce nel 1930 da una geniale intuizione di Giovanni Battista Ambrosoli, che pensa a un modo pratico per avere una razione di miele sempre a portata di mano. Ambrosoli è un giovane chimico industriale che si occupa della tenuta agricola di famiglia con il pallino del miele. Inizia la sua attività trasportando gli alveari dalle zone di pianura a quelle montane per avere il meglio delle diverse fioriture. Dopo esperimenti con alcuni produttori di caramelle in Italia e all’estero, ecco che viene alla luce la celebre caramella. Oltre alla versione al gusto naturale, sono state create innumerevoli varianti: c’è quella lattemiele, al caffè, le balsamiche, quelle con le erbe aromatiche, al rabarbaro, alla liquirizia, alla menta e all’anice (alcune anche nella versione gelée). Al miele di millefiori, un must aziendale, si affiancano oggi anche quelli di acacia, arancio, eucalipto, castagno e d’acacia di Ungheria. 

Abbonati a Premium
X
X