Le 3 limonate premium da non perdere, ottenute da un blind test di 19 prodotti testati da un panel di degustatori food&wine e di mixologist.
Pubblicità

La bevanda classica dell’estate italiana per rinfrescare il palato con la forza agrumata del limone e la giusta temperatura di frigorifero. Nel mensile di agosto del Gambero Rosso trovate le 8 limonate premium da non perdere (qui quelle arrivate sul podio), ottenute da un blind test di 19 prodotti testati da un panel di degustatori food&wine e di mixologist. In vendita nelle enoteche e nei migliori cocktail bar.

Ogni occasione è buona per dissetarsi con la limonata

In riva al mare, in un rifugio di montagna o semplicemente dopo una giornata di lavoro. Ogni occasione è buona per dissetarsi con la limonata, la classica bevanda gassata che alla sensazione fresca assicurata dalle note agrumate e dall’effervescenza unisce il rassicurante conforto del gusto dolce. Si beve da sola, accompagnata da cubetti di ghiaccio e una fettina di limone o di arancia. Si mixa con liquori e distillati per cocktail vintage e creativi, light e hard drink. Incontra sempre più spesso succhi, frutta, sciroppi, bitter e altre bevande analcoliche per i cosiddetti mocktail, reinterpretazioni di cocktail classici senza la spinta alcolica. Entra a gamba tesa in bevande con vino e birra: nel Tinto de Verano, bibita tipica spagnola, una sangria più semplice dove la limonata divide il bicchiere con il vino rosso, e nel Radler (dal tedesco ciclista), classico cocktail inventato nel 1922 da un oste di Monaco di Baviera quando più di 10mila ciclisti fecero tappa alla sua taverna, e temendo di esaurire le scorte di birra la tagliò con l’agrumato soft drink.

Le proprietà della limonata

La limonata fatta in casa solo con acqua e limone appena spremuto è salubre e rinfrescante: contiene la vitamina C e non ingrassa, ma fa arricciare i denti. Quelle industriali, benché un regolamento in materia di bibite analcoliche (D.P.R. 19 maggio 1958, n. 719) preveda un contenuto di almeno il 12% di succo di frutta, sono un mix di acqua, zuccheri, anidride carbonica, aromi chimici, spesso coloranti e conservanti. Prodotti cheap e popolari, nel gusto e nel prezzo, presenti in tutte le fasce di mercato: dal piccolo bar alla grande distribuzione. Ma esistono aziende di soft drink premium che, sull’onda della naturalità e per soddisfare una fascia di consumatori evoluti e gourmet, propongono bevande sodate di alta qualità e chemical free (tuttalpiù acido citrico, acido ascorbico e aromi naturali), ottenute da ingredienti freschi e naturali, oli essenziali ed estratti vegetali ricavati dalla macerazione e dalla distillazione di erbe aromatiche, frutta, agrumi, spezie, fiori e radici, talvolta biologici, e dolcificate con sostanze alternative al saccarosio: zucchero di canna, sciroppo d’agave, fruttosio, perfino con la stevia.

Pubblicità

Sono limonate particolari, spesso interpretazioni originali della bevanda classica, che prendono strade laterali rispetto alla mean street dell’agrume, in vendita nelle enoteche e nei migliori cocktail bar, a prezzi il doppio o triplo di quelle industriali. A queste limonate botanical è dedicata la classifica di agosto, frutto di un blind test di 19 prodotti, testati e giudicati da un panel di assaggiatori professionisti del food&beverage e di artisti della miscelazione. Pareri spesso divergenti tra loro per impostazioni mentali diverse e differenti finalità, nei mixologist concentrata sulla realizzazione di cocktail e long drink.

Le migliori limonate: la classifica

Al panel di degustazione hanno partecipato: Valeria Bassetti (barlady, titolare del liquorificio DRINK-IT, Ciampino), Gabriella Ciofetta (assaggiatrice di olio), Francesco D’Angelo (sommelier), Solomiya Grytsyshyn (barlady al Chorus Café, Roma), Vittorio Morelli (degustatore e docente UDB, Unione Degustatori Birre), Mara Nocilla (giornalista del Gambero Rosso), Elvan Uysal (giornalista enogastronomica). I prezzi sono quelli medi al dettaglio

limonata di Bevande Futuriste

1 – Bevande Futuriste (Lemon Cortese)

La Lemon Cortese, la linea premium mixing del brand trevigiano dedicato alle soft drink (prodotte da Fava), vince per la fedeltà alla classe, la riconoscibilità, l’equilibrio, la pulizia, la piacevolezza e la persistenza, mettendo d’accordo i professionisti della miscelazione e gli esperti di analisi sensoriale. Ingredienti: acqua, 12% succo di limone da concentrato, zucchero, anidride carbonica, acido citrico, aroma naturale di limone, acido ascorbico. Giallo pallido madreperlaceo, buona presa di spuma. Naso classico, diretto e vivace di limone maturo con leggeri richiami agrumati verdi e ricordi vegetali, balsamici, medicinali e floreali. Ancora più convincente e armonica la bocca: aromi schietti riconducibili all’agrume, più tocchi di lime e pompelmo rosa, l’acidità e l’amaro leggero che smussano la dolcezza, la bolla persistente che solletica il palato.

Bottiglia di vetro 200 ml prezzo 1,80/2 euro

Pubblicità

Treviso – strada Collalta, 33 – 0422419879 – bevandefuturiste.it

limonata di Acqua Monaco

2 – Aqua Monaco (Bitter Lemon)

Le soft drink Aqua Monaco, prodotte in Germania e importate in Italia da Pretzhof Selection, sono riconoscibili dal cigno nero come logo e dalle robuste bottiglie scure. La particolarità sta nell’acqua minerale naturale ricca di anidride carbonica, estratta nella zona di Monaco, e nell’uso di ingredienti naturali e bio. Nella Bitter Lemon all’acqua sono aggiunti zucchero, acido citrico a base di concentrato di succo di limone, estratto concentrato di limone e di arancia, acido citrico, aroma naturale di agrumi, acido ascorbico, aroma di chinino, carrubo come stabilizzante. Giallina e velata, perlage grossolano, ha profumi e aromi delicati e soavi ma vivaci ed evocativi: agrumi (limone dolce, lime, pompelmo rosa), spezie, frutta verde, fiori bianchi. Gusto poco dolce, pulito ed elegante, con la carezza amara del chinino. Da bere e ribere.

Bottiglia di vetro 230 ml prezzo 2/2,80 euro

Monaco di Baviera – Germania – Breisacher Strasse, 3 – +49(0)8989083690 – aquamonaco.com

limonata di Fava

3 – Fava (Limonata Imperdibile)

Nella rosa dei 14 sodati creativi Imperdibile, la linea premium della storica azienda comasca di soft drink, non manca la limonata. Un prodotto classico e godibile dalle caratteristiche naturali e artigianali, fatto con pochi ingredienti: acqua, 16% succo di limone (siciliano) da concentrato, zucchero, anidride carbonica, aroma naturale di limone, acido ascorbico. Tonalità avorio colorito e opalescente, perlage sottile ma continuo. Il profumo non lascia dubbi sulla natura della bevanda: note agrumate aspre, fresche e verdi di limone (succo, polpa, scorza, fiori), completate da sentori balsamici, medicinali e di erbe aromatiche (timo). Naturalità, pulizia e coerenza anche al palato: le note citriche incontrano una dolcezza contenuta, una giusta acidità, un leggero amaro, una punta minerale e un lontano ricordo spicy che arrotondano il sorso. Finale leggermente astringente.

Bottiglia di vetro 200 ml prezzo 1,10/1,40 euro

Mariano Comense (CO) – via per Novedrate, 111 – 031745282 – favabibite.it

a cura di Mara Nocilla

foto di Francesco Vignali

QUESTO è NULLA…

Nel mensile di agosto del Gambero Rosso trovate la classifica completa e i consigli di Valeria Bassetti, Massimo D’Addezio, Solomiya Grytsyshyn, Vittorio Morelli e Mauro Pellegrini (presidente UDB) su come usare la limonata nella mixology.

Il numero lo potete trovare in edicola o in versione digitale, su App Store o Play Store

Abbonamento qui