Fra i piatti più agognati dagli italiani in Fase 1 un posto d’onore lo merita sicuramente la pizza. Ecco dove gustarla all’aperto a Roma.
Pubblicità

È stato uno degli alimenti più preparati durante il periodo di quarantena, tanto da portare all’esaurimento del lievito di birra in quasi tutti i supermercati, e anche uno dei più ordinati a domicilio: la pizza è senza dubbio il piatto preferito degli italiani, che ora possono tornare a gustarla nei loro locali di fiducia. Meglio ancora se in spazi all’aperto: ecco quali sono le pizzerie con dehors, giardini, terrazze e tavolini fuori a Roma.

Le pizzerie con posti all’aperto a Roma

Pizzeria Elementare

Pizzeria Elementare

È la nuovissima avventura di Mirko Rizzo, che dopo aver conquistato gli amanti della pizza a taglio con Pommidoro, e quelli della tonda romana con 180 Grammi insieme a Jacopo Mercurio, si sposta da Centocelle per approdare al Parco Appio, ancora con la pizza romana, quella “di una volta”, croccante e saporita. Naturalmente, non mancano i fritti, firma inconfondibile del pizzaiolo, che si diverte con proposte classiche e altre originali e creative, tutte avvolte da una panatura croccante, friabile e asciutta, capace di far innamorare al primo morso.

Pizzeria Elementare – via dell’Almone, 105 – facebook.com/Pizzeria-Elementare-101694558234083/

Pubblicità
Angelo Pezzella

Angelo Pezzella

Riaprirà i battenti la prossima settimana questo locale che omaggia in ogni proposta del menu la tradizione campana, con un bel giardino esterno pensato appositamente per garantire maggiore sicurezza ai clienti. Un approdo sicuro per gli amanti della tonda soffice dal cornicione rigonfio ed etereo, che qui possono scegliere fra diversi tipi di impasto, dall’integrale al classico, senza dimenticare la pizza fritta. Margherita e Marinara non deludono mai, così come il Raù, il sugo napoletano corposo e dal gusto intenso, ma ogni opzione vale l’assaggio, antipasti e dolci compresi.

Angelo Pezzella – via Appia Nuova, 1095 – facebook.com/angelopezzellapizza/

Piccolo Buco

Piccolo Buco

Un ristorante accogliente e dall’atmosfera rilassata e informale, che conta anche qualche tavolino all’aperto: una rarità in una zona così centrale fortemente caratterizzata da locali turistici con offerte mediocri. Qui, invece, la pizza è squisita, fatta con ingredienti di qualità selezionati con cura, extravergine in primis (non uno, ma tanti oli diversi da abbinare a ogni gusto). Impasto stile napoletano dal cornicione leggero e arioso, cotto in forno a legna e impreziosito da materie prime sempre fresche e stagionali.

Piccolo Buco – via del Lavatore, 91 – facebook.com/PiccoloBuco/

Pubblicità
Spiazzo

Spiazzo

Nel cuore del quartiere Ostiense, una pizzeria con ampio spazio all’aperto, dove trovare tonde leggere e digeribili, ben lievitate e ad alta idratazione. Un disco soffice che non perde in croccantezza sui bordi esterni, condito con ingredienti freschi, locali e di stagione. Le proposte classiche non mancano, ma ci sono anche gusti più originali che cambiano di volta in volta; da provare anche i fritti e le birre artigianali in abbinamento.

Spiazzo – via Antonio Pacinotti, 83 – facebook.com/PizzeriaSpiazzo/

Verace Sudd

Verace Sudd

Ha inaugurato a inizio anno questa pizzeria firmata Eccellenze Campane, che nell’elegante via pedonale che un tempo ospitava le vetrine di ‘Gusto ha battezzato il suo nuovo brand dedicato alla pizza. Napoletana, ovviamente, con il cornicione rigonfio e morbido, l’impasto scioglievole e cedevole al morso, e tante materie prime made in Campania che vanno a impreziosire il tutto.

Verace Sudd – via della Frezza, 64 – veracesudd.it/it/

Qvinto

Il giovane pizzaiolo ischitano Ivano Vecchia ha trovato casa da Qvinto, grande locale polifunzionale con ampio spazio esterno dove fermarsi per un assaggio delle pizze di tradizione napoletana, dall’impasto ben sviluppato cotto in forno a legna. Scioglievole al morso ma capace di sostenere farciture importanti e creative, prettamente votate a valorizzare i prodotti campani. Menu in continua evoluzione e stagionale.

Qvinto – via delle Fornaci di Tor di Quinto, 10 – facebook.com/qvintorestaurant/

In fucina

In Fucina

Edoardo Papa è un vero “chef” della pizza, un maestro artigiano che sui dischi dalla consistenza biscottata, i bordi poco pronunciati e croccanti e l’impasto soffice e profumato inserisce dei piatti a tutti gli effetti. Topping di terra e di mare creati a partire da ingredienti di prima scelta, abbinati fra loro in maniera armonica e originale. Si beve benissimo, con calici di vino da scegliere su consiglio della moglie, sempre sorridente e premurosa.

In Fucina – via Giuseppe Lunati 25/31 – www.infucina.com/new/

A Rota pizzeria romana

A Rota

Progetto incentrato sulla pizza romana, quella bassa e scrocchiarella, preparata da Sami El Sabawy, giovane pizzaiolo che ha avuto modo di farsi le ossa al fianco di Gabriele Bonci. L’idea è di Marco Pucciotti, che al civico accanto ha inaugurato l’osteria Eufrosino, con la cucina di Paolo d’Ercole, ma torniamo alla pizza: stesa al mattarello e cotta in forno a legna, è proposta in tutte le varianti tradizionali, lasciando spazio però anche a qualche topping più creativo.

A Rota – via di Tor Pignattara, 190 – facebook.com/arotapizzeria/

Sbanco

Sbanco

È riuscito a inserire qualche tavolo fuori anche da Sbanco, Stefano Callegari, maestro pizzaiolo che nell’indirizzo di via Siria propone impasti maturati a lungo, cotti a temperature molto alte nel forno a legna, che danno vita a pizze dal cornicione pronunciato e più sottili di spessore al centro, alveolate alla perfezione e profumatissime. Topping ricchi e golosi, fritti di ottima fattura e buona selezione di vini e birre.

Sbanco – via Siria, 1 – facebook.com/sbancoroma/

Tonda

Farine buone, lunghe lievitazioni, cotture spinte che conferiscono il tipico colore bruno sul bordo che è ormai diventato un marchio di fabbrica di Callegari: da Tonda si fa sul serio sia con gli impasti che con i condimenti, dalla salsiccia e friarielli alla classica Margherita. Non manca poi l’iconico Trapizzino, divenuto da anni uno dei simboli dello street food romano, da consumare in loco o a portar via.

Tonda – via Valle Corteno, 31 – facebook.com/pizzeriatonda/

La Gatta Mangiona

La Gatta Mangiona

Servizio sempre veloce e cortese in questo locale accogliente e familiare, che fin da subito ha riaperto in sicurezza distanziando bene i tavoli all’interno e recuperando anche qualche posto all’aperto. I fritti sono squisiti, ma la protagonista è la tonda in stile partenopeo, che non rinuncia a quella fragranza che tanto piace ai romani, un impasto scioglievole dal profumo e sapore di grano buono, che accoglie materie prime di livello. Tante Margherite, e poi Marinara, Ortolana, Capricciosa, Diavola ma anche opzioni divertenti e insolite che cambiano assecondando il ritmo delle stagioni e l’estro degli artigiani.

La Gatta Mangiona, via Federico Ozanam, 30 – facebook.com/GattaMangionaRoma/

TreeToo

TreeToo

Il TreeToo di Ponte Milvio ha riaperto il forno, la sala e l’ampio dehors da pochi giorni e sono già molti i clienti affezionati che sono tornati a gustare le pizze di Alessandro Angelieri. Tonde preparate con le farine bio dell’Antico Molino Rosso e lievitate lentamente, che alternano grandi classici a fuori menu a base di verdure di giornata. Via libera, quindi, a Margherita, Marinara, Regina, Fiori e Alici, 4 Stagioni, 3 Caci e Pepe, Asparagi e Guanciale e molto altro.

TreeToo – via Prati della Farnesina, 76 – facebook.com/TreeTooRoma/

Proloco Pinciano

Oltre allo straordinario banco gastronomia, con delizie norcine e casearie del Lazio selezionate da Vincenzo Mancino di Dol, qui si viene per un assaggio della cucina, semplice e genuina, ma anche della pizza, soffice e digeribile, ben idratata e fragrante, grazie allo spolvero di semola e la cottura precisa in forno a legna. Da accompagnare a birre alla spina e vini di piccoli produttori regionali. Servizio preciso e cortese.

Proloco Pinciano – via Bergamo, 18 – facebook.com/prolocopinciano/

Farinè

Farinè

Punto di riferimento nel quartiere San Lorenzo, Farinè è un piccolo tempio del gusto dove si sperimenta di continuo, fra impasti classici e quelli realizzati a partire da fermentati di ogni tipo: una ricerca senza sosta che offre risultati sempre soddisfacenti. C’è poi la tonda classica, di spessore medio e dai bordi croccanti, fatta con una selezione di farine naturali e arricchita da ingredienti scelti con cura. Originale e sempre gustoso il topping della settimana.

Farinè – via degli Aurunci, 6 – facebook.com/farinelapizza/

Rosciolino

Nuovo format (temporaneo) firmato Roscioli, nato per far fronte all’emergenza post Covid-19, con la voglia di puntare sul pubblico romano e sulla semplicità di una cena all’aperto, ancora meglio se a bordo piscina nel verde. Il progetto Rosciolino parte grazie all’amicizia con l’attore Max Giusti, amico di Alessandro Roscioli e gestore del centro Play Pisana, polo sportivo che ora si trasforma, almeno per qualche settimana, in una destinazione gastronomica. Oltre alla cucina, c’è la tonda di Luca Issa, che ha convinto tutti negli anni passati col suo Piccolo Buco a pochi passi da Fontana di Trevi.

Rosciolino – via dei Matteini, 35 – facebook.com/rosciolino/

Madre

Un giardino verticale ricavato in una terrazza di un palazzo storico nel cuore di Roma accoglie gli ospiti che possono accomodarsi ai tavoli, ai divani o al lungo bancone, scegliendo fra cocktail sapientemente miscelati e proposte gastronomiche sfiziose. La pizza è croccante all’esterno, ben alveolata e soffice al morso, guarnita con ingredienti di pregio in combinazioni gustose. Da provare la Parmigiana, con pomodoro datterino, basilico, mozzarella di bufala, parmigiano e melanzane cotte al forno al legno, oppure la Sauris, bianca con zucchine romanesche, provola affumicata e speck friulano aggiunto a fine cottura.

Madre – Largo Angelicum, 1a – facebook.com/MadreRome/

Moma

Moma

Pizza romana sottile, gustosa, croccante e profumata, cotta al punto giusto e ben lievitata. A caratterizzare ogni disco, condimenti golosi, che vanno dalle proposte classiche a quelle più estrose, dalla Margherita Sbagliata (con mozzarella di bufala) alla Vellutata (con zucchine, presenti pure in crema, e speck croccante). Buonissimi anche i calzoni e i fritti, senza dimenticare i piatti della cucina. Servizio cortese e disponibile.

Moma – via Calpurnio Fiamma, 40/44 – facebook.com/Momapizzeriaroma/

Casale Rufini

Casale Rufini

Un casale alle porte di Palestrina dove rifugiarsi per concedersi un pasto in completo relax, godendosi una buona pizza fatta con farine italiane da filiera controllata e prodotti di qualità ricercati. Ingredienti che danno vita a un impasto particolare gustosissimo, maturato per 48 ore e cotto in forno a legna per tre minuti a un massimo di 360°. Il risultato è una pizza fragrante e scioglievole al centro, leggera e con il cornicione soffice. Topping squisiti e ben equilibrati.

Casale Rufini – Via Pedemontana, km 2,200 – facebook.com/ristorantepizzeriacasalerufini/

I Quintili

I Quintili

Marco Quintili è una garanzia per i buongustai dell’estrema periferia est di Roma: nella sua pizzeria in via San Biagio dei Platani offre a tutti gli avventori un’esperienza gastronomica di livello, fra impasti leggeri e ariosi e topping originali e saporiti. Una tonda soffice dal cornicione rigonfio, che non stanca mai, da gustare anche all’aperto.

I Quintili – via San Biagio Platani, 320 – facebook.com/Iquintili1/

Bir&Fud

Bir&Fud

Una pizza ben fatta, lievitata a puntino, sottile e dal cornicione croccante, condita con prodotti di qualità, dal fiordilatte al salame piccante Pork’n’roll. La classica Margherita assicura grandi soddisfazioni, ma tutti i gusti – che cambiano di continuo – meritano un assaggio. Buone anche le focacce e i fritti, il tutto abbinato a un’ottima selezione di birre artigianali.

Bir&Fud – via Benedetta, 23 – facebook.com/birefud/?ref=br_rs

Maccarè

Maccarè

Ancora Callegari, stavolta sul litorale romano: Maccarè è il luogo ideale per gustare un’ottima tonda in pieno relax, scegliendo fra le tante proposte in menu. Ci sono le tradizionali Margherita, Napoli, Funghi, ma anche la Timo e Gorgonzola, la Supermargherita con mozzarella a fette e parmigiano e la Cacio e Pepe, una delle creazioni più iconiche del pizzaiolo. In qualsiasi caso, il gusto è assicurato.

Maccarè – via dei Pastori, 24 – facebook.com/emiliaromanamaccare/

Emma

Punto di ritrovo per chi preferisce la pizza alla romana, bassa e croccante, qui realizzata con una miscela di farine bio, farina di farro bianco, sale grezzo di Bretagna e olio extravergine di oliva. Dopo una lenta maturazione, l’impasto viene condito con ortaggi, carni e prodotti ittici di livello e cotto in forno a legna. Personale attento e cortese.

Emma – via Monte della Farina, 28/i29 – facebook.com/emmapizzeria/

a cura di Michela Becchi