Top Italian Restaurants 2023. I migliori ristoranti italiani all'estero

20 Dic 2022, 11:23 | a cura di
Si trova a Santa Monica, in California, Puglia, di Valentina Bianco: per noi è il Ristorante dell’Anno. Lo Chef dell'Anno, invece, lavora a pochi minuti a piedi dalla Casa Bianca, nelle cucine di Fiola, è Antonio Mermolia. Il premio Guardiano della Tradizione va a Vancouver, a Pino Posteraro, mentre per la pizza si va a Zurigo. L'apertura dell'anno? Si trova a Saigon, e la firmano i Cerea. La ristorazione italiana all’estero come non l’avete mai vista

La cucina italiana all’estero è sinonimo di felicità: uno spicchio di pizza o un risotto e si viaggia veloci verso i nostri confini. Dal 2016 la guida Top Italian Restaurants traccia la mappa della ristorazione tricolore di qualità su scala globale, con premiazioni in oltre 40 metropoli.

Le novità della Top Italian Restaurants 2023

L’edizione 2023 di Top Italian Restaurants parte con un cambio di direzione: non ci sono più i Gamberi e saltano le categorie all’interno dei ristoranti, ora sempre valutati con le Forchette. Osterie, trattorie, bistrot, fine dining d’albergo sono tutti sullo stesso piano. A completare il pacchetto gli Spicchi per le pizzerie e le Bottiglie per le carte dei vini.

Ci ripetiamo: l’asticella si è alzata in maniera poderosa, grazie a una nuova generazione ben formata che ha scelto la strada estera per fare esperienza. Tanti ragazzi si stanno regalando enormi soddisfazioni e in pochi riprendono la via di casa. Ma veniamo ai numeri di quest’edizione: 30 Tre Forchette, 20 Tre Spicchi e 20 Tre Bottiglie. I sette Premi Speciali ben sintetizzano il lavoro di un anno.

Le tendenze dei ristoranti italiani all'estero

Il piatto italiano del momento all’estero? La cacio e pepe. In tema pizze, l’arte napoletana si diffonde a ritmo triplo anche nelle città meno battute, mentre sorprende l’hype intorno alla pinsa romana, decisamente più celebrata nel mondo di quanto non lo sia tra le mura della Capitale. Il repertorio meno diffuso? Il quinto quarto e le nostre zuppe, mentre volano vitello tonnato, burrata e tartufo a tutto campo, inattaccabile il rituale dello spaghetto al pomodoro, come la chiusura con un cucchiaio di tiramisù.

FOTO TIR 2023 Special Awards

Top Italian Restaurants 2023. I Premi Speciali

    chef Antonio Mermolia

Chef dell’Anno – Antonio Mermolia, Washington DC

Il personaggio dell’anno lavora a pochi minuti a piedi dalla Casa Bianca, nelle cucine di Fiola, l’elegante ristorante del cuoco e imprenditore Fabio Trabocchi. Antonio Mermolia, 39 anni, nativo di Gioia Tauro e da oltre 10 anni in America, ci ha stregati con il suo stile creativo e raffinato squisitamente legato ai sapori mediterranei per un’esperienza fine e complessa, con picchi geniali. Tecnicamente preparatissimo, umile, a dir poco appassionato: è il volto di quest’edizione. Speriamo di rivederlo presto all’opera in Italia.

LA Puglia Orecchiette ragu

Ristorante dell’Anno - LA Puglia, Los Angeles

Il salto di qualità della ristorazione all’estero si vede bene già dai tanti nuovi focus regionali ben a fuoco. Siamo tornati diverse volte nel locale aperto nel 2020 tra le palme di Santa Monica, in California, da Valentina Bianco. Entri e ti ritrovi diretto in un paesino tra Bari e Lecce. I sapori sono senza filtri, autentici, cotture puntuali, per un repertorio pugliese espresso con una genuinità difficilissima da trovare in tutti gli Stati Uniti. Orecchiette, focaccia, pasticciotto e vini parlano tutti la stessa lingua in un ambiente informale e curato. Senza tanti giri di parole, sapore italiano al cubo.

Pino Posteraro

Premio Guardiano della Tradizione - Pino Posteraro, Vancouver

Ci spostiamo tra i grattacieli di vetro di Vancouver per rendere merito a Pino Posteraro, chef e titolare dal 1999 di Cioppino’s Mediterranean Grill & Enoteca. Il suo locale è un punto di riferimento per tutto il Canada, materia prima di grande qualità, a partire ovviamente da eccellenti oli, pesce e carni di prim’ordine, salumi stagionati in casa secondo tradizione, carta dei vini infinita. Da 23 anni un modello virtuoso di cucina italiana nel mondo, preparata con professione e competenza.

Da Vittorio Saigon

Nuova Apertura - Da Vittorio, Ho Chi Minh City

L’apertura del 2022 ci porta nella vibrante Ho Chi Minh, in Vietnam, all’interno dello scenico Times Square Buliding. Parte da qui la nuova avventura internazionale di Chicco e Bobo Cerea hanno portato con successo Da Vittorio in giro per il mondo, prima in Svizzera e poi la doppia sfida in Cina. Da giugno, con il contributo del residente chef Matteo Fontana, la partenza in bello stile tra piatti immancabili come i paccheri da Vittorio e ricette create ex novo. Stile e gusto italiani.

Wine list of the year macao

Carta dei Vini dell’Anno - 8 e ½ Bombana, Macao

Una carta così profonda, ben redatta e ricercata si trova a fatica anche in Italia. Sbarchiamo nella "Las Vegas d’Oriente", siamo nella galassia del gruppo legato a Umberto Bombana. Qui il merito è di Marino Braccu, general manager e sommelier, che ha messo su una lista che profuma di autoctono, di artigiani, di vini gastronomici, di vini funzionali. Non ci impressionano le decine di annate di Masseto e Sassicaia ma la coerenza di una carta piena di sorprese, fruibile, con nomi pochi conosciuti in Asia, vivacizzata da una mescita sorprendente. E con Riccardo La Perna in cucina siamo davanti a un vero dream team.

Carpaccio, Parigi

Ristorante Emergente - Carpaccio, Parigi

Torna a suonare musica rock in questo tempio della ristorazione italiana nel mondo, a pochissimi metri dall’Arco di Trionfo. Oliver Piras & Alessandra Del Favero hanno fatto il salto da Cadore a Parigi con grande naturalezza, portando una ventata di freschezza in una cucina d’albergo, l’Hotel Le Royal Monceau - Raffles. Abbiamo assaggiato un menu perfettamente ritmato tra classici e ricette da vera avanguardia: sapori netti, contrasti incisivi, un mix di talento e piacevolezza.

Napulé

Pizzeria dell’Anno - Napulé, Zurigo

Chiudiamo sui lieviti con una storia da film. Raffaele Tromiro, quarta generazione di pizzaioli, ha girato il mondo, ha vissuto anche momenti difficili per poi trovare il suo posto sulle sponde del Lago di Zurigo. Oggi Napulé è un marchio a tutto tondo, tra locali specializzati in pizze a portafoglio e insegne più strutturate come la nuova insegna di Zollikon. Qui abbiamo toccato con mano un impasto arioso e fondente, lungamente lievitato, impreziosito da ingredienti di altissimo profilo, frutto di una ricerca costante e indipendente.

Top Italian Restaurants 2023. Tre Forchette

I migliori ristoranti

  • 8 e ½ Bombana, Hong Kong
  • Acquarello, Monaco di Baviera
  • Acquerello, San Francisco
  • Armani/Ristorante, Tokyo
  • Art di Daniele Sperindio, Singapore (new)
  • Belotti – Ristoranti e Bottega, Oakland
  • Buona Terra, Singapore
  • Casa Tua, Miami
  • Cioppino’s, Vancouver
  • Cori Trattoria Pastificio, San Diego
  • Da Vittorio, Shanghai
  • Dilia, Parigi
  • Don Alfonso, Toronto
  • Epiro, Nizza
  • Fiola, Washington
  • Gellius, Knokke
  • Il Ristorante Luca Fantin, Tokyo
  • Il Ristorante Niko Romito, Dubai
  • La Devozione - The Oval, New York (new)
  • LA Puglia, Los Angeles (new)
  • Lumi, Sydney
  • Mancini, Stoccolma
  • Mosconi, Lussemburgo
  • Passerini, Parigi
  • Pastamara, Vienna
  • Pianeta Terra, Amsterdam
  • Sartoria, Londra
  • Senza Nome, Bruxelles
  • Tentazioni, Bordeaux
  • Tèrra, Copenaghen

Top Italian Restaurants 2023. Tre Spicchi

Le migliori pizzerie

  • ‘O Munaciello, Miami
  • 50 Kalò di Ciro Salvo, Londra
  • Al Taglio, Sydney
  • Bottega, Pechino
  • Forza, Helsinki (new)
  • Futura, Berlino
  • Leggera Pizza Napoletana, San Paolo
  • Luigia, Dubai/Ginevra
  • Montesacro Pinseria, San Francisco
  • Napulé, Zurigo (new)
  • nNea, Amsterdam
  • Pasquale’s, Rhode Island (new)
  • Peppe Napoli Sta Ca’, Tokyo
  • Peppe Pizzeria, Parigi
  • Ribalta, New York
  • Sartoria Panatieri, Barcellona (new)
  • Song’ e Napule, New York
  • Spacca Napoli, Chicago
  • Via Toledo Enopizzeria, Vienna (new)
  • The Pizza Bar on 38th, Tokyo

Top Italian Restaurants 2023. Tre Bottiglie

Le migliori cantine

  • 1889 Enoteca, Briscane
  • 8 e ½ Bombana, Macao (new)
  • A16, San Francisco
  • Acqua Restaurant, Phuket (new)
  • Drago Centro, Los Angeles (new)
  • Enomania, Copenaghen
  • Enoteca, Bangkok
  • Enoteca Turi, Londra (new)
  • Ferraro’s, Las Vegas (new)
  • Gallo Nero, Amburgo
  • Garibaldi, Singapore
  • Giando, Hong Kong
  • Graziella, Montreal
  • L’Enoteca di Mr. Brunello, Copenaghen
  • Manifesto, Dublino
  • Marea, New York
  • Osteria del Becco, Città del Messico
  • SaittaVini, Dusseldorf
  • Sistina, New York
  • Vinoteket, Oslo

a cura di Lorenzo Ruggeri

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram