Impasto, Osteria Kobuta, Oyster e Sabores/Sapori di Sardegna. È il dream team del neonato Collettivo Gastronomico Marina che vuole animare le strade dello storico quartiere di Cagliari a suon di street food e buoni propositi.
Pubblicità

Uniti si fa la forza e la resistenza”. È da questo principio che quattro realtà virtuose, tutte nel quartiere Marina di Cagliari, si sono unite per dar vita ad un collettivo gastronomico.

Collettivo Gastronomico Marina

Il Collettivo Gastronomico Marina

C’è la bottega che ha incentrato la sua attività su prodotti selezionati e vini naturali (Sabores/Sapori di Sardegna), il ristorante che rivisita i piatti giapponesi in chiave sarda (Kobuta), l’enoteca che è sia oyster bar che luogo dove poter assaggiare i piatti della tradizione cagliaritana (Oyster) e poi ci sono i ragazzi di Impasto Andrea Piras, Marco Aurelio Severino, Carlo Serra, Matteo Bogazzi e Davide Bonu. “L’idea del collettivo è nata dal confronto con realtà affini per idee e filosofia”, ci raccontano i cinque, “siamo per ora quattro realtà, ognuna con un prodotto distinto, che durante il periodo di lockdown abbiamo tutte avuto modo di rallentare e di fermarci a riflettere. Abbiamo parlato tutti un po’ di più”, raccontano. “Così, l’idea che era nell’aria già da un po’, l’abbiamo concretizzata creando un vero network, anche andando oltre alle collaborazioni commerciali che di fatto già c’erano tra di noi”. Ne è nato il Collettivo Gastronomico Marina, sull’onda del successo dell’asporto e puntando principalmente sullo street food.

Osteria Kobuta - Collettivo Gastronomico Marina
Osteria Kobuta

Come funziona il collettivo

Ogni giovedì ognuno di noi propone due o tre piatti ad hoc per il collettivo, che serviamo in un packaging biodegradabile e plastic free, brandizzato “Collettivo Gastronomico Marina”. Avremo anche tutto il merchandising!”. La puntata zero è andata in onda giovedì scorso e la risposta dei cagliaritani è stata super positiva. E per giovedì prossimo stanno già pensando ad un menu apposito che verrà pubblicato nelle rispettive pagine Facebook.“Speriamo che Marina diventi un centro di aggregazione gastronomica”, si augurano i ragazzi di Impasto, con i quali abbiamo anche voluto approfondire la loro realtà nata alla fine del 2018.

Pubblicità
Oyster - Collettivo Gastronomico Marina
Oyster

Impasto a Cagliari

Di base siamo cinque amici che si sono incontrati in vari periodi della loro vita”, ci racconta Andrea, esperto di marketing e portavoce del gruppo – ma ognuno ha un ruolo e un bagaglio ben precisi: Marco e Matteo sono ristoratori da anni, Carlo è l’esperto dei numeri, mentre Davide è il cuoco (prima lavorava da Cucina.eat) – “ci siamo incontrati, ci piaciamo in quanto amici e abbiamo deciso di aprire un locale mettendo al centro la farina e le nostre idee, pensate che ad ogni riunione “litighiamo” su tutto! Da come si apparecchia, alla grafica, a dove mettere il guanciale sulla pizza”. Impasto è infatti una pizzeria, ma anche un pastificio e un panificio, nel cuore della zona più vecchia di Marina, lì dove un tempo c’era L’Ampurias, “il luogo di ritrovo della generazione precedente alla nostra, dove si mangiavano pizze e bistecche, e si concepivano figli!”.

Impasto - Collettivo Gastronomico Marina
La pizza di Impasto

Cosa si mangia da Impasto

Un posto rimasto nel cuore di molti cagliaritani ma perfettamente rimpiazzato da Impasto, frutto di un’importante opera di restauro che ha scoperto travi e pareti in pietra. E che si propone di “rappresentare i prodotti italiani, specie sardi, in modo molto lineare e comprensibile, senza mai cadere nei cliché. Non vogliamo parlare di italianità ma di cucina di casa, del pranzo della domenica, del sugo di nonna o di chi per lei”. Nel menu, diversi formati di pasta fresca, dai tagliolini ai tonnarelli, dai ravioli alla fregula, e le pizze fatte con lo stesso impasto del pane dove si sente il sapore di tutte le materie prime utilizzate, in primis la farina, proveniente in parte dal molino marchigiano Mariani, in parte dall’azienda agricola Sardo Sole che Marco (uno dei soci) ha ereditato dal nonno, la quale riunisce i tre territori Marmilla, Sinis e Mejogu, un tempo chiamati il granaio della Sardegna.

Tornando al collettivo, quale saranno le proposte di giovedì prossimo? “Le pizzette al taglio in cinque gusti, la pasta burro, parmigiano e tartufo estivo e il panino con ragù di polmone di manzo e ricotta alle erbe”. Per chi ha la fortuna di trovarsi Cagliari, l’iniziativa merita.

Impasto – Cagliari – via Savoia, 4 – 070 653321 – impasto.me
Osteria Kobuta – Cagliari – via Sardegna, 56 – 070 657556 – osteriakobuta.it
Oyster – Cagliari – via Sardegna, 30 – 070 657987 facebook.com/oystercagliari
Sabores/Sapori di Sardegna – Cagliari – vico dei Mille, 1 – 070 6848747 – saborescagliari.com

Pubblicità

a cura di Annalisa Zordan