Investor Relations

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Cosa hanno in comune la fagiolata di Bud Spencer e Terence Hill nel western "Continuavano a chiamarlo Trinità" e le escursioni nel bosco di Sean Connery nel riadattamento cinematografico del romanzo di Umberto Eco "Il Nome della Rosa"? Facile: la location! Entrambi i film, infatti, sono stati girati a Campo Imperatore (il primo sull'altopiano, il secondo nei pressi del Castello di Rocca Calascio), all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso. «Un'area protetta molto estesa, che ingloba 3 regioni (Abruzzo, Lazio e Marche), 5 province e 44 comuni», esordisce il Presidente Tommaso Navarra. «Non solo: il dislivello va dai 300 metri di Bussi su Tirino ai quasi 3000 metri del Gran Sasso d'Italia, il cui calderone è anche il ghiacciaio più a Sud d'Europa. Rimanendo in tema di record, aggiungerei che la riserva occupa il terzo posto fra quelle con la maggior estensione a livello nazionale e ospita un bacino artificiale senza eguali nella Penisola: il Lago di Campotosto. Già da queste premesse, viene facile immaginare quali e quante forme di vita siano presenti sui pendii del massiccio, dai punti di minor altitudine fino all'iconica vetta che dà il nome al complesso montuoso».

E qui si apre il capitolo fauna: «A farla da padrone sono i grandi mammiferi carnivori ed erbivori (come l'orso bruno marsicano, il lupo, il cervo e il camoscio appenninico) e gli esemplari tipici dell'avifauna locale (in special modo l'aquila reale, con 12 coppie in tutta l'oasi, e il grifone); ai turisti, però, capita di avvistare soprattutto volpi, cinghiali, martore, falchi pellegrini, piccoli roditori e, sui Monti della Laga, due anfibi particolari: la rana temporaria e il tritone alpestre, che vivono solo qui e in una piccola porzione di territorio calabrese». A rimpolpare la vegetazione, 80 ettari di boschi - «fra cui il "premio anzianità" va alle faggete vetuste nate ai tempi di Michelangelo e Leonardo, che hanno da poco compiuto mezzo secolo- e oltre 2600 endemismi floreali. Pensate che solo tra le orchidee spontanee sono state individuate 59 specie diverse!». Per scoprirle, basta aguzzare la vista durante le escursioni. «In particolare, consiglio i Sentieri Identitari, istituiti negli ultimi anni per dare modo a tutti di esplorare la biodiversità dell'oasi. Ad esempio, ce n'è uno che inizia dai parchi urbani di Roma e, passando per Amatrice, si ricollega a Campotosto, fino a raggiungere la Basilica di Collemaggio».

Cartina alla mano, alcune tappe coincidono con il Sentiero dei Due Santi, che collega il Santuario di San Pietro della Ienca, presso l'Aquila - molto caro a Papa Giovanni Paolo II - al Santuario di San Gabriele dell'Addolorata, il patrono d'Abruzzo; non a caso l'itinerario circonda il Gran Sasso: una montagna storicamente "pacifica", a differenza dei Monti della Laga (dove è stato da poco inaugurato il Sentiero della Libertà). «Lì, infatti, fu combattuta la prima battaglia tra le forze della resistenza italiana e l'esercito nazifascista. Non di sola natura è fatto un parco nazionale: la terra assorbe tutto il nostro vissuto».

1

Fattoria Torre delle Valli

Luca Pratesi gestisce con passione e ostinazione questa giovane realtà attiva dal 2016. Oggi l'azienda comprende 34 ettari di proprietà, di cui 16 coltivati a...
Civitella Casanova [PE]
2

Frantoio Gran Sasso

Il frantoio di Antonio Trivellizzi prende nome dalla cittadina a oltre 400 metri di altitudine. L'azienda conta su 10 ettari di oliveti con 1.500 piante...
Isola del Gran Sasso d'Italia [TE]
3

Beccafico Drink Store

L'Aquila [AQ]
4

Casale Nibbi

Impresa a gestione familiare che opera con passione e sapere artigiani nei dintorni di Amatrice con allevamenti bovini allo stato semibrado, coltivazioni di grano duro,...
Amatrice [RI]
5

Osteria Corridore

Serenella Deli, chef per vocazione (e ottima scuola) ha fatto di questa insegna - erede di una vecchia osteria fuori porta con orto e cortile...
L'Aquila [AQ]
€ 30
6

Il Baco da Seta alla Dimora del Baco

Settecento metri di quota, spa e hotel annessi, spazio per eventi e conviviali (ma molte attenzioni per gli habituée), "open" ampio e di fascino... Il...
L'Aquila [AQ]
€ 55
7

Connubio

Al cuore della città, praticamente all'incrocio delle due direttrici del centro, propone una formula duttile che sposa pizza (di qualità, anche senza glutine e con...
L'Aquila [AQ]
€ 40
8

Da Lincosta

Il ritorno a casa e l'impegno del poulain Federico Marrone, rifinito e calligrafico pasticcere di scuola e pratica parigina - che ora allarga però la...
L'Aquila [AQ]
€ 35
9

Sapori di Campagna

Si può restare - ci sono anche camere - e godere in pieno i fascini di una zona riparata e attraente, da sempre l'area "dolce"...
Ofena [AQ]
€ 30
10

Il Ritrovo d'Abruzzo

Sono perle da scoprire e raggiungere le tavole gourmet ubicate nel comprensorio (vicinissimo poi al mondo vino & olio da sballo di Loreto Aprutino) di...
Civitella Casanova [PE]
€ 45
11

La Bandiera

Tra i colori della Bandiera cresce il verde. È la scelta che la famiglia Spadone (e chef Mattia) sembrano proporre in questa fase della storia...
Civitella Casanova [PE]
€ 55
12

Casa Elodia

Si sale dalla città, per la vecchia strada che punta verso il Gran Sasso o (per i frettolosi) per pochi chilometri di A24. Quindi si...
L'Aquila [AQ]
€ 45
13

Zunica 1880

Venti Cerasuolo locali più altri ben scelti rosati; carta birre e carta distillati: indizi eloquenti d'una curata e fresca scelta di cantina. Nuova, raccolta sala...
Civitella del Tronto [TE]
€ 45
14

Art Café

Allo spazio con bancone (non enorme ma molto accogliente e curato) e alle salette da colazione, ma anche da aperitivo, si aggiungono anche i tavoli...
L'Aquila [AQ]
15

Inalto Vini D'Altura

È un nome parlante quello scelto da Adolfo De Cecco per battezzare la sua nuova avventura nel mondo del vino abruzzese. Infatti le vigne che...
Ofena [AQ]
16

Cataldi Madonna

Doppiata la boa del secolo, la Cataldi Madonna guarda con fiducia al futuro. La giovane Giulia ha ormai preso in mano le redini dell'azienda passatele...
Ofena [AQ]
17

Le Terre delle Fate

Alle falde del versante meridionale del Monte Vettore, a circa 1.000 metri di altitudine, è una tenuta biologica che comprende terreni, allevamento di ovini, di...
Arquata del Tronto [AP]
18

La Cantina di Nenè

Una cucina verace che attinge dalle risorse della zona, incrocio di tradizioni e territori diversi. A parte gli immancabili taglieri di salumi e formaggi, vi...
Acquasanta Terme [AP]
19

Riti Spaccio Aziendale

Tutto è iniziato molti anni or sono, quando la famiglia Riti iniziò a produrre a livello quasi casalingo e artigianale alcune salse utilizzando le migliori...
Acquasanta Terme [AP]
20

L' Osteria del Castello

Da qualche tempo, per fortuna, l'attività è ripartita in questa nuova location, più moderna, ma ugualmente accogliente e soprattutto con la stessa gestione familiare. Si...
Arquata del Tronto [AP]
21

Dartagnan

Dal 1968 sinonimo di carni di qualità, questa fornita bottega è un riferimento nel raggio di parecchi chilometri. Il suo punto di forza è l'aver...
Tossicia [TE]
22

L' Alberone

Questo rustico locale, non semplicissimo da trovare specialmente se non si è del posto, negli anni ha conquistato una meritata fama per i tipici arrosticini,...
Torricella Sicura [TE]
23

Chalet Numero Sette

Un antico casolare alle porte del piccolo borgo di montagna, è il posto giusto per concedersi una pausa di relax all'insegna dell'ospitalità e della buona...
Valle Castellana [TE]
24

Antica Locanda

La famiglia Amorocchi da oltre 50 anni è al timone della gestione di questa graziosa struttura nei pressi del fiume Rio Arno, ai piedi del...
Pietracamela [TE]
25

Locanda San Michele Arcangelo

Un posto che non ti aspetti, bello e di atmosfera, nel verde, con comodo parcheggio e area giochi per bambini, in un edificio in cui...
Montorio al Vomano [TE]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X