Pubblicità

Sdoganati kebab e involtini primavera, è il momento di andare alla scoperta di altro street food esotico, magari ancora poco diffuso, ma non per questo meno buono. Si tratti di empanadas latino americane, pastel de nata portoghesi, arepa venezuelane, le opzioni sono moltissime e tutte molto golose. Ecco i migliori indirizzi secondo la nostra guida Street Food.

Il locale Alpi Empanadas visto dal banco con le empanadas pronte

Alpi Empanadas

Per il delivery, per un picnic al parco, per mangiarle al volo, le empanadas argentine sono il cibo da strada perfetto. Le prepara a Torino la famiglia Kurt Alemann che si è impegnata in un percorso non solo gastronomico, ma anche di crescita sociale dell’indotto, a partire dai piccoli produttori selezionati per le materie prime che entrano in cucina. Varie le tipologie proposte in banco: Angus argentino, salsiccia e toma piemontesi, prosciutto e formaggio, cipolla e formaggio, zucchine. Selezione di vini argentini e sudamericani per accompagnare.

Torino – c.so Peschiera, 198b – 3515257170 – www.alpiempanadas.it

Pubblicità

La Cucina di Damasco

Una gastronomia da asporto dedicata alla millenaria cucina siriana la bottega di Amerigo Digucci a Borgo Po. Scegliendo dal banco vetrina o ordinando dal menu dei piatti espressi (da non perdere il bbq di agnello), si possono assaggiare delizie ben fatte come i felafel (magari avvolti in una pita con barbabietole e salsa di yogurt), l’hummus, le foglie di vite ripiene, ma anche il kebseh, riso basmati al curry, sette spezie, mandorle, pomodori, peperoni, uvetta e olio extravergine. Ci si può accomodare a mangiare in loco (ci sono piacevoli tavoli esterni) o si porta via.

Torino – via Monferrato, 23f – 3518887070

Greek Food Lab

Un grazioso indirizzo in puro stile ellenico dove poter godere di piacevoli spazi sia all’interno che all’esterno. Qui si viene per gustare i piatti tipici greci e in particolare la pita, disponibile in tante versioni, ma anche classici come souvlaki spiedini di carne alla griglia, moussakà, dolmades e la golosa baklava in chiusura. Disponibile anche uno spazio dove poter acquistare prodotti greci.

Torino – via C. L. Berthollet, 6 – 0115833992 – www.greekfoodlab.com

Pubblicità

MU bao

Il format milanese di MU trova il suo giusto spazio anche a Torino, con una proposta tutta concentrata sui bao, come suggerisce l’insegna. La chiave del successo della casa sta tutta nell’ottima fattura della cucina cinese proposta. Qui i panini al vapore vengono farciti in varianti dolci e salate, con carne (ad esempio anatra e curry) oppure vegetariane, ma non mancano nell’offerta piatti come i ravioli e i secondi di carne. Servizio cortese ed efficiente.

Torino – via Accademia delle Scienze, 2e – 3312064406

Oh Crispa!

Materie prime di qualità, ricette gustose e fedeli alla tradizione, packaging ecosostenibile. Gli ingredienti perché questo famoso localino di specialità di cucina popolare cinese entri anche nella vostra agenda ci sono tutti. Il viaggio parte con i baozi, panini al vapore tipici di Shanghai come gli Xiao Long Bao, ravioli ripieni di brodo e maiale, prosegue con Shui Jing Jiao, ravioli “di cristallo” (dalla pasta sottilissima), noodles davvero speciali (come quelli in brodo con brasato di manzo), riso con maiale in foglia di loto e altre delizie che la chef Tingting Dai prepara con grande cura. Servizi take away e delivery.

Torino – via Belfiore, 16bis – 3533946432 C

Takoyaki Minamoto

Uno dei più famosi cibi di strada originari di Osaka sono i takoyaki, sorta di polpette di polpo fritte in pastella. E, come si capisce dall’insegna, i takoyaki sono protagonisti della proposta di questo localino in perfetto stile nipponico, insieme agli onigiri (i triangolini di riso ripieni in vario modo), al karaage (pollo fritto), al tebasaki (alette di pollo fritte e glassate in salsa) e ai dolci, mochi e dorayaki. Ci si accomoda ai pochi tavolini in loco (anche all’aperto) oppure si porta via. Il tuffo in Giappone è assicurato.

Torino – via G. Bogino, 17d – 01119016748 – www.takoyakiminamototorino.it

O Boteco do Bonde Amarelo

Delizioso localino ideale per scoprire le specialità della cucina portoghese. Il menu è ricco e varia spesso, la fedeltà alle ricette garantita dalla chef Marilla Oliveira, di origini lusitane e nata in Brasile. Il baccalà è naturalmente tra i protagonisti, declinato in mille modi, tra cui crocchette, “à Bras” (con uova, patate e olive), “à Minhota” (impanato e fritto), in hamburger. Provate anche le empanadas di gamberi, la francesinha (goloso mega sandwich), il kibe brasiliano (polpette di carne e bulgur). Pastel de nata o queijadinha per chiudere. Da bere vini, spumanti e birra portoghesi. Da giugno, nuovo punto vendita all’interno del MOG.

Genova – via S. Luca, 42r ang. Vico Serriglio – 0104552994 – www.oboteco.it

Arepa’z

Molte areperie venezuelane sono aperte h24 per vendere i tipici panini a base di farina di mais bianco, cotti al forno o fritti e farciti con tutto quello che si desidera. L’indirizzo meneghino non fa torto all’abbondanza latina, con una lista bella lunga di una quarantina di opzioni che vedono protagonisti ingredienti sudamericani (fagioli neri, foglie di platano, carne mechada, sfilacci di cavallo, avocado) mixati con prodotti nostrani, vedi la salamella, il tomino o il gorgonzola. Da provare pure le altre specialità come tequenos, tostones, picada, hallaca. Si bevono bibite tipiche quali la malta Polar e la Frescolita.

Milano – v.le Cassala, 9 – 0236736703 – www.arepaz.it

Empanadas del Flaco

Il più celebre degli street food argentini ha tre padri tutelari di tutto rispetto, ovvero Matias Perdomo, Simone Press e Thomas Piras. L’idea di dedicargli un locale (da asporto), pensata nei mesi di fermo dal team del ristorante Contraste, si è rivelata vincente. Avvolti in una specie di carta di giornale, i fagottini sudamericani piacciono anche per il prezzo accessibile (intorno ai 3,50 euro). Le varianti sono sei: pollo, con cipolla e peperoni; manzo con cipolla e olive; prosciutto cotto e formaggio; tonno, con cipolla e peperoni; vegetariane con mais e besciamella o formaggio e cipolla. Lista di signature drink pensati dal “Flaco”, ovvero Simon Press. Delivery tramite le più note piattaforme. Premio Street Food da chef.

Milano – via San Maurilio, 4 – 0243413521 – www.empanadasdelflaco.com

Maido

Fuori c’è Milano, ma basta un boccone del tipico okonomiyaki di Maido per sentirsi in Giappone. È la specialità street food più celebre di Osaka, una sorta di “frittata” a base di farina, uova e cavolo verza, cotta sulla tradizionale piastra (teppan), cui si aggiungono ingredienti come gamberi, carne, formaggio o verdure, e viene infine impreziosita con maionese giapponese, salsa okonomi, fiocchi d’alga. Sol Levante pure nel resto del menu, tra udon e ramen, panini con tonkatsu (la classica “cotoletta” di maiale nipponica), onigiri e rice burger, mochi e dorayaki. Altra sede in via J. dal Verme, 16.

via Savona, 15 – 0239434027 – www.maido-milano.it

Mini Maoji

Siete alla ricerca di una cucina cinese e asiatica a domicilio? Bene, l’avete trovato perché siete proprio nel posto giusto. Il locale propone il classico street food della regione cinese dell’Hunan, bao in testa, i famosi panini al vapore farciti in diversi modi dalla trippa ai gamberi, dal baccalà alla pancetta brasata. L’offerta comprende anche ravioli, gamberi al basilico in pasta kataifi, spiedini. E i prezzi? Assolutamente abbordabili.

Milano – alzaia Naviglio Pavese, 6 – 3334318157

MU Corso Como

Se metti insieme street food, Hong Kong e il cuore della movida milanese, il risultato non può che essere entusiasmante. Diretta derivazione della casa madre, MU Dim Sum, ristorante cino-chic, qui l’offerta spazia da una cup di riso al vapore con pollo e peperoni, al manzo e uovo fritto, stufato e daikon o curry di pollo e patate. E ancora i Cheng Fun, cannelloni di riso farciti e tagliati a trancetti, una sorta di versione dei classici ravioli, con ripieni di verdure, maiale o manzo e gamberi, interi e croccanti. Oppure le polpette fritte di gamberi, maiale o manzo, gli anelli di calamari e i bocconcini di pollo impanati. Tutto davvero molto stuzzicante.

Milano – c.so Como, 9 – 3271363837

MU Paolo Sarpi

L’insegna MU è notissima per la cucina cinese a Milano (in primis per i ristoranti MU dimsum e MU Fish). Questa sede di via Sarpi è specializzata negli San Ji Bao, cibo di strada originario di Shanghai, ravioloni alla piastra, simili a dei piccoli baozi, ripieni di maiale, erba cipollina, cipollotto e brodo caldo, ricoperti di sesamo nero. Superficie morbida e fondo croccante, sono uno spuntino di gran sapore. Nella proposta anche altre tipologie di ravioli in varie farciture (come gli Xiao Long Bao cotti al vapore) e bun in versione dolce.

Milano – via P. Sarpi, 2 – 3336452510

Nùn – Taste of Middle East

Un concentrato di street food mediorientale, Nùn aiuta a scoprire tradizioni culinarie che vanno ben al di là del kebab o dei falafel. Che comunque non mancano, anche se il kebab è stato rivisto in chiave “nostrana” e si può personalizzare scegliendo il pane (arabo, all’olio, alla curcuma, di farro), da farcire con carne di pollo italiana, falafel, melanzane fritte, halloumi cipriota, e rifinire con condimenti come baba ganoush o hummus di barbabietole. Ingredienti che possono arricchire pure ricche insalate, se non siete da panino. Per i più pigri c’è la lista della casa. Altra sede in viale Gian Galeazzo, 2.

Milano – via L. Spallanzani, 36 – 0291637315 – www.nunmilano.com

Ravioli cinesi della Ravioleria Sarpi, Milano

La Ravioleria Sarpi

Indirizzo di culto per gli amanti dei jiaozi, i tradizionali ravioli cinesi. Quelli di Agie sono strepitosi, chiusi nella cucina a vista da mani esperte, e il segreto della loro bontà è nel felice matrimonio con verdure di prima scelta e le carni di qualità della storica macelleria del suo vicino di “cler”(la saracinesca in milanese) Walter Sirtori. Take away o a domicilio, si possono avere cotti al vapore o da cuocere a casa, ripieni con manzo, maiale, verdure (non mancano varianti come gamberoni e topinambur). In menu pure spaghettoni freschi e le jianbing, specialità street food di Pechino, crespelle farcite con carne, spezie e verdure.

Milano – via P. Sarpi, 27 – 3318870596 – www.laravioleriasarpi.com

Rustiko

Qui si racconta al meglio la tradizione gastronomica serba, comunità presente a Trieste dalla fine del ‘700: una cucina saporita, abbondante e a basso costo. Il repertorio dei classici c’è davvero tutto ed è ben fatto, dai cevapcici (polpette cilidriche di carne trita speziata) alla pljeskavica (una sorta di “hamburger”), poi burek, ricche grigliate (pure con salsicce e ossocollo), tanti panini. Da non perdere la musaka (pasticcio di patate, carne, formaggio, besciamella, uova, melanzane), i sarma (involtini di cavolo con riso, carne macinata, cipolla, pancetta) e i tipici dolci. D’estate c’è Rustiko beach a Barcola.

Trieste – via Madonnina, 19a – 0400645020 – www.rustiko-trieste.com

Firenzen Noodle Bar

Un piccolo locale in centro e poi un food truck che gira fuori città soprattutto in occasione di eventi. La variegata proposta di cucina giapponese, cinese e thai nasce dall’amore che Teresa, di origini orientali, ha sempre avuto per questa città. Nel nome dell’insegna tutto il senso e la filosofia dell’impresa avviata pochi anni fa. Ottimo il gua bao, panino al vapore tipico taiwanese, farcito con porchetta a lunga cottura arricchita da 17 spezie o con tempura di capesante. Buoni i ravioli artigianali, anche gluten free; gustosi i takoyaki, polpette di polpo giapponesi.

Firenze – via Guelfa, 3 – 0559062056 – www.firenzen.it

gusto dim sum

Il Gusto Dim Sum

Il dim sum è un tipo di cucina della Cina meridionale. Ad opera di Lapo Bandinelli, Liu Xinge e della chef Zhang si traduce qui in piatti della tradizione popolare modulati con ingredienti europei. Ed ecco quindi lo sheng jian bao, preparazione simbolo dello street food di Shangai, che qui ha la doppia cottura, prima passato in padella con l’olio e poi cotto al vapore come vuole la tradizione, dall’appetitosa croccantezza, necessaria a contenere i diversi mix in cui viene proposto (maiale e riccio di mare, maiale e foie gras, maiale e capesante, maiale e tartufo, oppure quelli con curry in stile giapponese). Molte altre le specialità preparate con prodotti genuini e di filiera corta.

Firenze – v.le Fratelli Rosselli, 39r – 3209681806 – www.ilgustodimsumfirenze.com

bao ripieno di pollo fritto

Baby Bao

Sono i bao, proposti in tante farciture, al centro di questo bel locale trasteverino, insieme a gyoza, ramen, ma anche specialità a rotazione, come il golosissimo sandwich katsu sando. Tra le proposte di dim sum, ottimi i veal shimai (con vitello alla fornara, pecorino e senape, cotti al vapore); tra i baozi, da assaggiare il Tataki, con salmone scottato e avocado, oppure il Chicken, con pollo fritto, shiitake in conserva e maionese umami. Si mangia sul posto, oppure si opta per asporto e delivery.

Roma – p.zza Trilussa, 40 – 3299882983 – www.babybao.it

Empanadas Roma

All’interno del Mercato Rionale di piazza De Calvi sono sorti indirizzi interessanti per lo street food. Tra questi c’è sicuramente il box 12, che serve una delle preparazioni più note della cucina argentina, le empanadas. Le proposte sono varie, dalle classiche ripiene di carne di manzo, con peperoni, cipolle, patate, carote, pimenton e cumino, a quelle con tonno, oppure con prosciutto e formaggio, con pollo o con sole verdure. Pasta friabile e fragrante, ripieno corposo e speziato, le dimensioni contenute permettono di assaggiarne più d’una.

Roma – via G. De Calvi c/o Mercato Rionale De Calvi – 3332548109

Fonzie

Tantissimi hamburger proposti in ricette classiche e fantasiose rivisitazioni, partendo da carni kosher italiane che si accompagnano a verdure biologiche, ingredienti e condimenti ben selezionati in abbinamento. Oltre ai classici hamburger e cheeseburger non mancano le varianti di carne bianca – come il chicken burger panato con cereali), il veg burger con ceci e cicoria e un’ampia scelta di sandwich, pastrami, golose farciture a base di pesce (com il panino con merluzzo, salsa aioli, insalata, Tabasco, sedano), bagels e tortillas. Anche in via Catanzaro, 33.

Roma – via Santa Maria del Pianto, 13 – 0668892029 – www.fonzietheburgershouse.com

El Jalapeño

Al box 64 del Mercato Irnerio (il chiosco è visibile dalla strada) c’è un pizzico di Messico tutto da scoprire. La proposta è genuina e verace, tra tacos, empanadas, tamales, quesadillas e tostadas. Tra gli assaggi che abbiamo preferito il taco cochinita pibil (maiale marinato con arancia e achiote e cipolle rosse sott’aceto) e la tostada di ceviche, con pesce bianco marinato nel lime, pomodoro, coriandolo e cipolla, servito sulla piadina croccante. C’è anche una bottega nella quale acquistare spezie e prodotti tipici.

Roma – via Aurelia, 483 c/o Mercato Irnerio – 0689135970 – www.eljalapeno.it

Jiamo Lab ristoranti cinesi Roma
Jiamo Lab

JiaMo.Lab

Convince appieno questo laboratorio specializzato nel JiaMo, panino tradizionale della cucina cinese, realizzato con un impasto di farina, acqua, uova e lievito, steso sottilissimo, tagliato a strisce larghe come le linguine, ricomposte in un panetto cotto al forno; dorato, croccante e ancora fumante viene abbondantemente farcito con manzo o maiale stufati, con pollo piccante o con verdure. Si apprezza il gioco delle consistenze, la giusta sapidità delle carni, le note speziate a chiusura. Da provare anche i ravioli alla piastra, i noodles tradizionali con carne e verdure o l’anatra alla pechinese, a fettine con salse, verdure e focaccine di accompagno.

Roma – via Bergamo, 15 – 3888348616

Kebab Siria

Non lontano da piazza Vescovio, questo localino si sta facendo conoscere col passaparola per la bontà del suo kebab. Najib prepara uno spiedo misto di carne di manzo e di agnello, cotto a puntino, che viene porzionato nei tipici pani piatti fatti in casa. La cura si sente tutta anche nelle salse e nelle verdure di contorno, che danno vita a un kebab fresco, dal morso croccante e dalla speziatura equilibrata tipica della cucina siriana. Non mancano altre specialità, come i buoni felafel.

Roma – via Stimigliano, 1a – 3890445177

Le box di pollo fritto di Fonzie Burgers

Oriental Fonzie

La firma è quella del Fonzie Burger House, che anche qui, partendo da carni kosher italiane certificate e altri ingredienti selezionati, propone uno dei migliori kebab della città. Si può scegliere tra vari spiedi – di agnello, pollo, verdure e baccalà – che vengono abbinati a verdure fresche e salse artigianali fatte in casa. Tra le varie proposte lo Shawarma Djerba con baccalà, salsa aioli e salsa tartara, cetriolini sott’aceto, verza marinata e limone grattugiato, oppure lo Shawarma Kebab Tel Aviv con pollo, cipolla croccante, guacamole, uovo, cetrioli sott’aceto e melanzane a funghetto.

Roma – via Santa Maria del Pianto, 65 – 066832673 – www.orientalfonzie.com

YaLùz

All’interno del mercato rionale di via Santa Galla, il Box 30 offre una cucina schietta, che ricorre sapientemente a spezie e odori, nostrani ed etnici, per soddisfare senza appesantire. Piatti classici della cucina italiana, orientali e sudamericani si avvicendano nella proposta. C’è sempre una zuppa o una vellutata del giorno e i piatti da comporre, con riso, verdure (carote in agrodolce, verza con curcuma e zenzero, scarola con capperi e olive), secondi (bocconcini al curry, bollito cotto a bassa temperatura, pollo al mango) e magari un po’ di hummus o tzatziki. Aperture anche serali per cene veloci e aperitivi suggestivi.

Roma – via di Santa Galla, 30 c/o Mercato Garbatella – 3883003091 – ordini.yaluz.it

Bento

È un vero gioiellino in stile nipponico. Semplice, curato, con un’offerta che varia dal crudo (davvero di gran qualità) ai piatti caldi da originale Izakaia. Il locale è piccolino, si entra per ritirare l’asporto o per accomodarsi nel bancone perimetrale alla zona di accesso al pubblico. Tra i piatti freddi spiccano insalate e tartare, il pesce non manca mai (soprattutto salmone e tonno) e la sua freschezza è garantita. Buonissimi poi i gyoza e il riso proposto in varie versioni (da provare l’hitsumabushi o il katsudon). Si può concludere con uno squisito tiramisù al tè verde.

Cagliari – via Gianturco, 14 – 3441582335

 

Guida Street Food 2022 – Gambero Rosso – € 8,90 – Acquistabile in libreria e on line