[caption id="attachment_85663" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2010/01/236343_web.jpeg[/caption]

Oltre 1.800 espositori e più di 1.150 aziende commerciali internazionali. Sono questi i numeri del Macef dell'edizione di quest'anno che si è chiusa a Fieramilano. Tra gli espositori presenti alla manifestazione quattro continenti rappresentati da Stati Uniti e Cile (America), Tunisia, Egitto e Kenya (Africa), India, Pakistan, Core

Pubblicità

a, Taiwan, Hong Kong e Thailandia (Asia), oltre a Israele e alle aziende provenienti da Spagna, Portogallo, Polonia, Austria, Francia, Germania, Gran Bretagna, Danimarca, Olanda (Europa). E fra i buyers internazionali sono state circa 1.150 le grandi aziende presenti in fiera e provenienti da 30 paesi che hanno esposto su una superficie di 100 mila metri quadrati netti. Al Macef hanno partecipato aziende dell’area mediterranea (Libano, Egitto, Cipro, Malta, Grecia) e mediorientale (Siria, Emirati Arabi, Kuwait), dei paesi dai mercati emergenti a livello internazionale in Europa (Romania, Bulgaria, Montenegro, Moldavia, Estonia, Lituania, Turchia) e in Asia (Azerbaijan, Uzbekistan, Kazakistan, Iran), oltre a Stati Uniti, Messico, Giappone e una rappresentanza da tutti gli stati europei. Il Salone della casa ha avuto come ospite di questa edizione l’India. In visita a Macef l’ambasciatore indiano in Italia, H.E. Shahid Arif Khane, e una delegazione del consolato indiano che hanno incontrato i vertici di Fiera Milano.

Esaminando i settori in mostra al Salone, il 2009, secondo i dati Anima-Fiac, che rappresenta le associazioni dell’industria meccanica e dei casalinghi, ha segnato un calo della produzione dei casalinghi in metallo rispetto al 2008 del 9,1%. Per il 2010 si prevede un lieve miglioramento del livello della produzione (+2,5%), con un incremento dell’export del 4% rispetto al 2009.

Per quanto riguarda la porcellana e ceramica da tavola i produttori industriali italiani, secondo i dati di fine 2008, sono dodici e occupano complessivamente 1.050 addetti, 50 in meno rispetto alla rilevazione del 2007. La produzione industriale di porcellana e ceramica da tavola nel 2008 è stata di 14 mila tonnellate, in calo del 9,6% rispetto all’anno precedente (in valore assoluto questo calo è stato pari a circa 1.500 tonnellate). Anche le vendite hanno registrato una flessione in linea con l’andamento produttivo (-9,82%).

Pubblicità

Il Salone della casa chiude i battenti oggi e già si guarda al futuro. Il Macef che si apre all’internazionazionalità vuole puntare su un’offerta merceologica più ampia, con settori nuovi come il garden, l’outdoor e il pet, per la prossima edizione di settembre. “Il riposizionamento di Macef andrà verso due direzioni -ha spiegato Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano – da una parte potenzieremo la forza internazionale della manifestazione, con idee e formule che guarderanno ad un mondo dove ormai le tradizioni dei vari Paesi si mescolano e si contaminano, offrendo nuove occasioni commerciali”.

Dall’altra, ha sottolineato Pazzali, “amplieremo l’offerta merceologica con l’introduzione di settori nuovi e promettenti come il Garden, l’Outdoor e il Pet. Queste due direttici sono unite da un’unica vision: quella di un Macef capace di dare alle aziende, sia italiane che estere, un plus di competenza e creatività, un’occasione indispensabile per affacciarsi ai mercati”.

 

18/01/2010

Pubblicità