[caption id="attachment_84120" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2008/08/202377_web.jpeg[/caption]

Avvicinare una penna all'etichetta della bottiglia di un vino e sentire la voce del produttore che lo ha creato. E' un piccolo miracolo della tecnologia che nasce dalla collaborazione della Modulgraf di Daniele Barontini, azienda di Castelfranco di Sotto (Pisa) con l'ingegnere svizzero Florentin Doering. La nuova Ecocoder multimediale e' un'etic

Pubblicità

hetta all’apparenza identica a tutte le altre, che grazie ad un semplice lettore a forma di penna – in grado di contenere fino a 100 ore di registrazione di dati – decodifica la carta e il particolare inchiostro. La novita’ e’ che l’etichetta multimediale non presenta nessuna diversita’ da una normalissima etichetta standard, in quanto l’applicazione del sistema e’ mirato esclusivamente ad una particolare spalmatura dell’inchiostro.

Il lettore ha la forma di una penna, di poco ingombro e di design accattivante, e viene fornito insieme al vino. Sara’ presentato a Vinitaly (dal 2 al 6 aprile a Verona) e sara’ Allegrini Group, importante produttore con tenute in Veneto, a Montalcino e a Bolgheri, il primo a sperimentare in anteprima mondiale le potenzialita’ della nuova etichetta. In occasione del trentennale dell’azienda il sistema Ecocoder sara’ applicato su ‘Palazzo della Torre’, un vino ottenuto con un procedimento di vinificazione molto particolare.

 

Pubblicità