Ristoranti: in Francia misure anticrisi

29 Apr 2009, 11:22 | a cura di Gambero Rosso

Il presidente Nicolas Sarkozy ha chiesto il taglio dell'Iva per i ristoranti dal 16,6 attuale al 5,5%. I ristoratori potranno scegliere di mettere nel meno un minimo di sette prodotti a prezzo scontato: tra le proposte, caffè, acqua minerale, piatto del giorno, menu a prezzo fisso e menu dei bambini. Esclusi dal ribasso i vini e gli alcol

Pubblicità

ici, che rapprestano in media il 20% del fatturato.

Anche i locali francesi più alla moda hanno subito la perdita di clientela, tanto da non rendere più necessaria neppure all'ora di pranzo la prenotazione. Il ribasso dell'Iva dovrebbe rimediare alle perdite stimate di 2 miliardi e mezzo di euro.

Leggi l'articolo sul Corriere della Sera 

Pubblicità

Se è vero che la crisi ha portato inevitabilmente a un taglio delle spese per l'intrattenimento, che cosa determina la scelta di un ristorante piuttosto che un altro? Scopritelo e dite la vostra su Kelablu

cross
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram