[caption id="attachment_86152" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2010/06/243158_web.jpeg[/caption]

Né una foto né la ricetta. Per alcuni mesi. Poi alla fine il mistero del “Garibaldino”, il nuovo dolce messo a punto da alcuni grandi pasticceri trapanesi come omaggio all’epopea garibaldina è stato risolto con la presentazione al pubblico nel corso della rassegna “SICILIAMO – S

Pubblicità

apori, profumi e passione siciliana”, promossa dalla CCIAA di Trapani e tenutasi dal 12 al 14 giugno a Marsala.

Il nuovo manicaretto, frutto di lunghi mesi di prove, ricorda un cappello garibaldino, anche nei colori, ed è a base di pasta di mandorle, uva passa, cioccolato fondente e Marsala.
Morbido e soave, sarà fra pochi giorni in vendita nelle più importanti pasticcerie di Trapani, Marsala, Castelvetrano e Mazara del Vallo. Che hanno già ricevuto nemerose prenotazioni da parte dei fortunati (non tantissimi) che hanno avuto modo di gustarlo.  Successo anche del “Cocktail dei Mille”, una bevanda a base di Marsala, Nero d’Avola, arance rosse di Sicilia e olive verdi “Nocellara del Belice”.
Singolare – ma storicamente fondata – la presenza di una piccola quantità di vodka: è l’omaggio al piccolo gruppo di polacchi presente fra i garibaldini, che ne avevano sempre una borraccia piena. E si sa: la Polonia rivendica di essere la patria della vodka.

 

Pubblicità

Nino Aiello
17/06/2010