[caption id="attachment_84368" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2009/05/217982_web.jpeg[/caption]

Spoleto chiama Tokio all’insegna dell’eccellenza del vino italiano.


L’edizione 2009 di Vini nel Mondo si aprirà a Spoleto il prossimo 30 maggio e per quattro giorni chiamerà a raccolta le eccellenze produttive e le migliori competenze dell’enologia italiana, per animare una kerm

Pubblicità

esse che a cinque anni dalla prima edizione si propone come il più grande momento d’incontro tra pubblico e mondo del vino.

 

Hanno parlato della manifestazione Giampaolo Emili, presidente dell’Associazione Arte Gusto e Cultura che la promuove, Alessandro Casali del gruppo Meet che la organizza e Massimo Brunini, sindaco della città di Spoleto, coordinati da Fede & Tinto di Radio2 Rai “Decanter” che da due anni ne sono direttori artistici. Fede & Tinto saranno affiancati anche quest’anno come madrina da Elisa Isoardi. Durante la conferenza stampa i due conduttori hanno anche improvvisato uno sketch in un collegamento surreale con la Isoardi impegnata ne “La prova del cuoco”.

Pubblicità

Vini nel Mondo 2009 vedrà tra l’altro la straordinaria partecipazione di 10 giornalisti giapponesi guidati dall’ICE – Istituto Commercio Estero – che seguiranno il nutrito programma di eventi tra convegni, degustazioni guidate e talk show, inaugurati da una straordinaria Notte Bianca sabato 30 maggio, animata da più di 100 artisti tra cui gli indimenticabili Gipsy Kings. Padrone di casa di questa ‘festa nella festa’: l’Asti Spumante. 

Obiettivo di Vini nel Mondo, come ha ribadito il suo patron Alessandro Casali, “è creare consapevolezza e cultura intorno a un prodotto simbolo del Made in Italy” e che a Spoleto sarà rappresentato da oltre 250 cantine, da consorzi prestigiosi tra cui il Consorzio dell’Asti D.O.C.G., il Consorzio del Sagrantino di Montefalco, il Consorzio Tutela Brachetto d’Acqui D.O.C.G., il Consorzio dell’Oltrepò Pavese, da realtà associative di grande rilievo come l’Unione Italiana Vini, la Federvini e la Strada del Vino e dell’Olio dell’Umbria e molte altre istituzioni.

Vini nel Mondo apre le porte al dibattito interno al mondo del vino ospitando la provocatoria associazione rappresentata dal Gruppo Vini Veri, produttori che si propongono di creare ‘vini naturali’ ricercando “il migliore equilibrio tra l’azione dell’uomo e i cicli della natura”. Promette di suscitare curiosità e dibattito la tavola rotonda sul tema ‘Vini naturali e salute’ che si terrà sabato 30 maggio e che culminerà con la degustazione di alcuni vini prodotti con questo metodo.

Ancora top secret i lotti che verranno battuti all’Asta di prestigiose etichette che domenica 31 giugno in Piazza Duomo alla 16.00 raccoglierà fondi a favore delle popolazioni terremotate dell’Abruzzo, ma alcune indiscrezioni fanno già trapelare vere e proprie rarità.

Pubblicità

Nei loro interventi, Fede e Tinto si sono ancora una volta proposti come paladini di una campagna promossa da Unione Italiana Vini, Federvini e Vini nel Mondo sul ‘bere consapevole’ che sarà al centro di un dibattito il 31 maggio in cui è preannunciata la partecipazione del Ministro Luca Zaia. Un messaggio che caratterizza tutta la manifestazione di Spoleto, dove vino e divertimento sono diventati addirittura un sinonimo di sicurezza.

Vini nel Mondo si svolge con la collaborazione del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’Assessorato dell’Assessorato all’Agricoltura Regione Umbria – Associazione Regionale Strada del Vino e dell’Olio dell’Umbria, della Provincia di Perugia, del Comune di Spoleto, della Camera di Commercio di Perugia, della Provincia di Terni, del Comune di Montefalco e dell’Associazione Città del Vino.

Tutte le informazioni aggiornate sul sito www.vininelmondo.org.