Goloso, artigianale e sano. Grazie all’aiuto di un gruppo di professionisti, due giovani imprenditori sono riusciti a creare il gelato che tutti vorrebbero: Squp, un prodotto in vaschetta con il 50% in meno di calorie rispetto alla media… e lo stesso valore energetico di una banana!

Squp: un gelato artigianale con pochissime calorie

Un gelato buono, sano e leggero è possibile? È da questa domanda che Samuel Lonero, PR Corporate, ex online coach specializzato in dimagrimento, che da sempre segue un regime alimentare ben preciso, è partito per creare il suo progetto. Al suo fianco, l’amico di sempre, Emanuele Bianconi, e poi col tempo una squadra di professionisti che hanno deciso di credere nell’iniziativa dei due giovani, supportando le loro scelte. Ci sono voluti due anni e mezzo di ricerca perché riuscissero finalmente a creare Squp, un gelato in confezionato in vaschetta fatto con metodo artigianale senza latte e con il 50% in meno di calorie rispetto agli altri prodotti presenti sul mercato. Ogni porzione, infatti, corrisponde a 89kcal: l’equivalente di una banana!

Confezione Squp

Il lavoro di ricerca per creare Squp

Per realizzare il gelato, Samuel ed Emanuele si sono fatti aiutare da un gelatiere professionista, ma anche da medici nutrizionisti, per poi rivolgersi alla società di incubazione di startup Grownnectia. Il loro mentore è Roberto Tomei, che li ha accompagnati nella fase decisiva del percorso: “Ora sono all’interno della Ginevra Consulting, azienda di consulenza specializzata in food and beverage, e si preparano a entrare nel mercato durante la bella stagione, probabilmente maggio prossimo”, spiega Tomei. Un’idea a cui hanno lavorato ben 30 persone, tra cui un laboratorio di analisi chimiche che certifica le proprietà nutritive del prodotto e le sue effettive calorie, oltre a un comitato scientifico che si è occupato di studiare le componenti molecolari del gelato.

Squp al cioccolato

Squp: com’è fatto e dove trovarlo

Al momento, Squp viene realizzato nel laboratorio del responsabile del comitato, “ma l’obiettivo è quello di crearne presto uno tutto loro”. Un gelato ipocalorico, quindi, ma anche privo di conservanti, senza glutine e lattosio, caratteristiche che lo rendono “veramente adatto a tutti”. Il prodotto – tutelato anche dal brevetto internazionale depositato – è venduto in confezioni compostabili ed è disponibile nei gusti classici: cioccolato, nocciola, crema, “i preferiti degli italiani, che saranno i primi a poterlo assaggiare, anche se l’obiettivo è arrivare poi all’estero”.

Saranno diverse le linee di distribuzione di Squp, a cominciare dai nutrizionisti, “che hanno accolto con entusiasmo il progetto e lo proporranno in alcune diete specifiche”. E poi i corner all’interno dei ristoranti, nei negozi biologici e in quelli specializzati in prodotti di nicchia: “Durante i test, lo abbiamo offerto anche in alcuni stabilimenti balneari dove è piaciuto molto”. E infine, sarà disponibile ance nella grande distribuzione: “È questo l’ultimo importante step”.

Squp- gusti di gelato

Le caratteristiche del gelato che rivoluziona il mondo del gusto

Durante la fase di test, il gelato è stato fatto provare in diverse zone e i risultati sono stati sorprendenti: “In poche ore abbiamo raccolto oltre 4.500 feedback positivi”. Ma cos’ha di speciale Squp? Si tratta di un gelato confezionato diverso da qualsiasi altro prodotto senza latte e salutare già presente sul mercato. Fatto con metodo artigianale, il prodotto ha solo uno zucchero grezzo, “in una lista di ingredienti molto corta”, ed è pensato per tutti coloro che vogliono restare in forma senza rinunciare al gusto, ma anche per chi ha soffre di intolleranze, allergie. “Speriamo di poterlo proporre, un giorno, anche a chi ha patologie metaboliche: questo traguardo è ciò su cui stiamo lavorando ora”.

 

Ginevra Consultingginevraconsulting.it