18 Ago 2016 / 12:08

La Mangialonga di La Morra

La goliardica passeggiata di 4 chilometri sui sentieri del vino delle Langhe, tra i vigneti patrimonio dell'Unesco.

La Mangialonga di La Morra

La goliardica passeggiata di 4 chilometri sui sentieri del vino delle Langhe, tra i vigneti patrimonio dell'Unesco.

La Morra è un comune di epoca Medievale in provincia di Cuneo situato nella Bassa Langa del Barolo. Come molti paesi limitrofi sorge sulla sommità di un colle, luogo scelto storicamente per ragioni di sicurezza. Tutt’intorno è evidente il risultato dell’azione armonica e combinata tra uomo e natura. La viticoltura, che da tempi antichissimi costituisce il fulcro della vita economica e sociale di quest’area, ha fatto sì che le colline delle Langhe si ricoprissero di vigneti a perdita d’occhio.

In questi luoghi la “compagnia dei vignaioli di La Morra”, col supporto del comune, organizza ogni anno nell’ultima domenica di agosto La Mangialonga, una passeggiata enogastronomica di 4 chilometri che prevede svariate tappe per la degustazione dei prodotti tipici della cucina di Langa, accompagnati dai grandi vini della zona quali il Nebbiolo e il Barbera d’Alba, il Barolo e il Moscato d’Asti.

Questa manifestazione, giunta ormai alla trentesima edizione, è stata la prima a proporre e promuovere l’abbinamento fra la dimensione naturalistica e quella enogastronomica d'eccellenza. Il successo è stato straordinario ed è testimoniato dalla nascita di numerose iniziative analoghe in tutta Italia.

La Mangialonga di La Morra 2016 partirà il 28 agosto da Piazza Castello. Ad ogni partecipante verrà consegnato un bicchiere da degustazione in omaggio che porterà con sé per tutta la passeggiata.

Durante la prima sosta, come aperitivo, si potranno gustare dei prodotti tipici di Langa accompagnati a vini Francesi e Svizzeri. Dopo un antipasto di salumi nostrani ci si fermerà per dei Ravioli al ragù di carne piemontese abbinati al Nebbiolo d'Alba, al Barbera d'Alba o al Langhe DOC. Un sorbetto al limone rinfrescherà la quarta tappa prima delle successive fermate. Il secondo prevede dei bocconcini di vitello al Barolo con polenta abbinati al Barolo DOCG dei produttori di La Morra. Per finire, dopo una selezione di formaggi delle vallate Cuneesi, i dolci della tradizione saranno accompagnati dal Moscato d’Asti DOCG.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

A cura di Alessandro Tacconelli

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Città del Gusto - Torino

La Città del gusto Torino ha cambiato sede e si propone con un rinnovato spirito innovativo. I nuovi spazi si trovano nella ex sede storica dell'Oréal di Corso Valdocco 2, uno splendido palazzo d'epoca diventato polo di networking della Copernico.

 

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition