9 cedrate all'assaggio. Il revival di una bibita vintage

15 Set 2015, 11:00 | a cura di

Una bevanda d'altri tempi tornata in auge negli ultimi anni grazie al recupero dei soft drink vintage. A farcela riscoprire un restyling delle confezioni, e un rinnovamento della ricetta sul fronte del gusto da parte di alcune aziende votate alla naturalità. Abbiamo provato per voi i più famosi marchi in commercio.

La cedrata è stata (e sta tornando) una delle bevande analcoliche più amate e popolari, da sorseggiare assoluta o come base per cocktail: uno dei più classici è l’Apertass, miscelata insieme all'Aperol. Insieme a gazzosa, chinotto, spuma e aranciata, fa parte del gruppetto di soft drink che ricordano il boom economico, il jukebox, anni spensierati e lontani dalla recessione. La più famosa cedrata, quella storica, è la Tassoni, grazie anche a un famoso spot pubblicitario del carosello nazionale interpretato da Mina. Come le altre bevande estive vintage, negli ultimi anni sta vivendo una seconda giovinezza.

 

La nuova cedrata

Moderne strategie di marketing hanno avviato un restyling grafico, introducendo nelle etichette immagini di ammiccanti pin-up in stile retrò. E sull'onda di una recente spinta verso la naturalità, alcune aziende produttrici hanno rinnovato la ricetta accorciando la lista degli ingredienti e ritornando alla tradizione, all'uso di materie prime politically correct: aromi naturali derivati dalla macerazione delle scorze di cedro, o dai suoi oli essenziali, succo di limone, estratto di cartamo (pianta spontanea che ha caratteristiche che ricordano lo zafferano nel colore e negli aromi). Solo poche aziende virtuose, purtroppo, ma tanto basta per creare un modello da seguire e avviare una piccola rivoluzione nel settore. Per ora il grosso dei produttori di bibite continua a impiegare aromi non meglio specificati (di origine sintetica), conservanti (il benzoato di sodio) e coloranti, tra i quali l'E102 (la tartrazina, per il giallo), vietato in alcuni Paesi e consentito in Europa (ma il regolamento UE 1333/2008 impone che sia scritto sull’etichetta “può influire negativamente sull’attività e l’attenzione dei bambini”), l'E132 (per l'indaco), leggermente tossico, e l'E133 (per il blu brillante), un pigmento dichiarato innocuo dalla UE ma sconsigliato nella dieta dei bambini iperattivi. La degustazione, come sempre effettuata “alla cieca” da un panel specializzato in analisi sensoriale, ha testato le cedrate sia a temperatura ambiente sia fresche di frigo.

 

Parenti stretti: Bergamotto & co.

Gli agrumi sono perfetti per bevande estive, fresche e dissetanti grazie alla loro naturale acidità e alle amabili note aromatiche di arancia, limone, cedro, chinotto. Soprattutto se sono senza zucchero, come la cedrata “sugar free” dell'azienda udinese Paradiso. Anche il bergamotto, il tipico agrume prodotto prevalentemente in Calabria, si presta a bibite magari meno immediate e ruffiane di quelle ottenute dai suoi cugini, ma molto particolari e godibili. L'azienda messinese SicilBeGa produce il Bergamotto, una bevanda un po' torbida, simile a una spremuta di limone (tra gli ingredienti il 12% di succo di bergamotto), con un profumo che richiama il pompelmo, un'intensa acidità che aiuta la salivazione e un retrogusto di pompelmo rosa. Bevetela bella fresca: migliora. La Bergamella di Romanella, al puro bergamotto di Reggio Calabria, è più aspra e amarognola, con profumi e aromi un po' vintage. Adatta a drink e cocktail.

 

Paradiso | Pocenia (UD) | loc. Paradiso via Crosaris, 16 | tel. 0432 777448 | www.acquaparadiso.it

Romanella | Reggio Calabria | via Salita Melissari, 26 | tel. 0965 27512 | www.romanella.com

SicilBeGa | Torrenova (ME) | zona industriale via Zappulla, 25 | tel. 0941 958086 | www.sicilbega.com

 

LA CLASSIFICA

I prezzi indicati sono quelli medi al dettaglio. Tranne la prima classificata, e quella dal migliore rapporto qualità prezzo, le altre aziende sono in ordine alfabetico

 

Prima classificata: Baladin

Da qualche anno Baladin di Teo Musso, uno dei maghi della birra artigianale italiana, si dedica alle bibite vintage (spuma nera, il ginger, la cola e, appunto, la cedrata), prodotte da un laboratorio terzo (Rey-Soda di Boffalora Sopra Ticino, Milano) su proprie indicazioni e in vendita nel canale horeca. Una magia riuscita grazie un bel lavoro di restyling non solo della confezione, una bottiglia simile a quella della birra Baladin, solo in formato ridotto, da 25 cl, ma soprattutto nella ricetta, in una ricerca certosina verso la naturalità. Ingredienti: acqua, zucchero di canna, succo di limone, estratti vegetali naturali (infuso di cedro calabrese di Diamante), anidride carbonica. Nient'altro. Un miracolo per una bevanda che normalmente contiene edulcoranti, conservanti e coloranti: una cedrata “Tre Bicchieri” che richiama i migliori spumanti Metodo Classico. Colore giallo freddo intenso (simile a quello delle altre cedrate), limpido e brillante, con un'effervescenza esplosiva, fine, persistente e quasi cremosa che ricorda quella della birra (guarda caso...), emana ampi, complessi e naturali profumi di confetto, mandorla tostata, zucchero cotto, scorze di agrumi leggermente canditi, marmellata di arance, melassa, vino passito! Le magnifiche sensazioni avvertite al naso si ritrovano e moltiplicano in bocca, dove si aggiungono una bella evoluzione e una finezza incredibile. Una cedrata naturale, viva, palpitante, di gran classe, da sorseggiare lentamente: da meditazione.

Bottiglia di vetro 25 cl. Prezzo 2-2,50 euro

Baladin | Dogliani (CN) | via Torino, 351bis | tel. 0173 742130 | www.baladin.it

 

Miglior rapporto qualità prezzo: Tassoni

Una certezza duratura e inossidabile. Nonostante il grande successo, grazie anche al famoso spot pubblicitario cantato da Mina negli anni '60, in pieno boom economico, l'azienda di Salò non si è montata la testa. La cedrata Tassoni Soda, nata nel 1956 come evoluzione dello sciroppo di cedro Tassoni, è una delle migliori della classifica, con il più vantaggioso rapporto qualità/convenienza e una ricetta sorprendente per naturalità nonostante una distribuzione capillare nella gdo. Ingredienti: oltre ad acqua, anidride carbonica e acido citrico, solo aromi naturali derivati dal cedro (l'olio essenziale di cedri calabresi di Diamante), dagli agrumi e dal cartamo. Si annuncia con un colore un po' più pallido, sincero e credibile rispetto agli altri in commercio, e una bella effervescenza, fine e persistente. Al naso esprime un profumo abbastanza naturale di infuso di agrumi maturi e sciroppati, con note acerbe e vegetali dei loro semi. In bocca è coerente, con le sensazioni olfattive che incontrano un gusto equilibrato, non troppo dolce né artefatto dalla chimica. Un vero prodigio. Chapeau!

Bottiglia di vetro 18 cl. Prezzo 0,60 euro

Tassoni | Salò (BS) | v.le M.E. Bossi, 3/5 | tel. 0365 41735 - 0365 41736 | cedraltassoni.it

 

Le altre in ordine alfabetico

 

Arnone dal 1907

Arnone è uno dei marchi più famosi di bibite in Campania, sul mercato dal 1907. Produce un'ampia gamma di soft drink in diverse confezioni e formati (bottiglie PET e vetro) e una linea più ristretta di gusti in bottigliette di vetro da 20 cl, tra le quali la cedrata (oltre a chinotto, limonata, cocktail bianco e colorato). Una classica cedrata industriale, prodotta con acqua, zucchero, anidride carbonica, acido citrico (acidificante), estratto di cedro (0,1%), sucralosio e acesulfame K (edulcoranti), E102 (colorante). La tonalità è giallo intenso freddo, il profumo è un po' costruito, con le note agrumate leggermente artificiose e un richiamo al cedro molto maturo, la spuma è abbondante, grossolana ed evanescente. In bocca si avverte una dolcezza un po' forzata ma non sciropposa e una palette aromatica essenziale e molto pacata.

Bottiglia di vetro 20 cl . Prezzo 0,40euro

Arnone dal 1907 | Casoria (NA) | v.le Olimpico, 4 | tel. 0817 583022 | www.arnone.it

 

Fava

In occasione del sessantesimo anniversario dell'azienda, Fava ha realizzato una nuova gamma di bevande dal promettente nome Imperdibile, lanciata recentemente sul mercato nel canale horeca. Una linea di alta qualità con solo aromi naturali, senza edulcoranti, conservanti e coloranti. Come è riportato in etichetta: acqua, zucchero, anidride carbonica, acido citrico (acidificante), infuso di scorze di cedro (calabrese), aroma naturale, estratto di cartamo. La spinta verso la naturalità della nuova linea Fava si annuncia già nel colore della cedrata, di un giallo più pallido rispetto alle altre, e al naso nelle note agrumate schiette (sebbene un po' vintage, con ricordi di agrume molto maturo e di confettura se la bibita è bevuta a temperatura ambiente). In bocca si apprezzano una dolcezza non eccessiva, una pulizia generale che invita a un altro sorso, una forte spinta citrica e un finale amarognolo che rinfrescano il palato. Bella presa di schiuma, fine e persistente.

Bottiglia di vetro 20 cl. Prezzo (consigliato) 2-2,50euro

Fava | Mariano Comense (CO) | via per Novedrate, 111 | tel. 031 745282 | www.favabibite.it

 

Moretti Bevande

Tranne un'interruzione dal 1987 al 2011, da quasi un secolo Moretti firma le classiche bevande anni '60 (cedrata, chinotto, spuma e gassosa), prodotte su propria ricetta dall'azienda Giovanni Passarelli di Cingoli (Macerata), con la grafica e i due mori dell'etichetta vagamente Anni Venti. La cedrata Moretti è una classica bevanda industriale, come si evince anche dagli ingredienti: acqua, zucchero, aromi, acido citrico, anidrite carbonica, sodio benzoato (conservante), E102 ed E132 (coloranti). Ma nel complesso risulta pulita, equilibrata e abbastanza delicata: “femminile”. La chimica c'è ma si avverte poco. Colore giallo canarino intenso e limpido, ha un'effervescenza esuberante con bolle abbastanza fini e persistenti, soprattutto se versata fredda di frigo, naso piuttosto naturale e preciso con i tipici sentori agrumati freschi, bocca abbastanza equilibrata con acidità controllata e dolcezza elevata, che tuttavia si percepisce di meno a cedrata fredda.

Bottiglia di vetro 20 cl. Prezzo 0,70euro

Moretti Bevande | Roma | via Gregorio XI, 101 | tel. 06 6632162 | www.morettibevande.com

 

Paoletti

Paoletti, nome da quasi un secolo legato alle classiche bevande estive, ha allargato da poco l'assortimento. Accanto ad aranciata, bitter, gassosa e spuma ora c'è anche la cedrata, tutte prodotte su propria ricetta dall'azienda Giovanni Passarelli di Cingoli (MC). Ingredienti: acqua, zucchero, aromi, anidrite carbonica, acido citrico, sodio benzoato, i coloranti E102 ed E132. Il colore è quello caratteristico, giallo freddo intenso, la presa si spuma abbondante e corposa, lasciando subito il posto a bolle piccole e rade (sembra quella dell'Idrolitina di antica memoria). Il profumo è quello un po' costruito di sciroppo di cedro, in bocca si avvertono un'acidità e una dolcezza piuttosto elevate. C'è la chimica, certo, ma ci sono anche i richiami emozionali alle bevande classiche degli anni '60 e '70. Bevetela fresca: la bassa temperatura smusserà le caratteristiche artificiose.

Bottiglia di vetro 25 cl. Prezzo 2euro

Paoletti | Ascoli Piceno | loc. Marino del Tronto via dei Peschi, 5 | tel. 0736 341470 | www.spuma.it

 

Polara

La cedrata Polara fa parte della nuova linea Antica Ricetta Siciliana (insieme a gassosa, spuma, chinotto, tonica, arancia, limonata, arancia rossa), top di gamma dell'azienda di Modica, distribuita nel canale horeca in bottigliette da poco più di un quarto di litro, con l'immagine di pin-up stilizzate sull'etichetta. A parte il sodio benzoato come conservante, vengono impiegate materie prime naturali: oltre ad acqua, zucchero, anidiride carbonica e acido citrico, aromi naturali di cedro, di agrumi (macerazione delle scorze) e di cartamo. La cedrata Polara ha un credibile colore giallo paglierino, una bella presa di spuma, abbondante anche se poco persistente, e un naso originalissimo, di agrume ma anche di frutta fresca, di ortaggi con richiami precisi al sedano. In bocca ha un'acidità molto pacata e una dolcezza non stucchevole, tenera e gentile che ricorda il mondo dell'infanzia. Molto equilibrata, lascia in bocca una bella sensazione di pulizia e di effervescenza sottile. Il profumo vivace e la piacevole percezione di effervescenza si avvertono più intensi quando la bevanda è fresca di frigo. Un'esperienza da provare.

Bottiglia di vetro 27,5 cl. Prezzo 0,80-1 euro

Polara | Modica (RG) | c.da Margi | tel. 0932 941525 - 335 1213079 | www.polara.it

 

Romanella

Dal 1976 Romanella produce le classiche bevande estive, distribuite prevalentemente in Calabria. La sua cedrata è la classica bibita industriale di questa categoria, realizzata con acqua, zucchero, anidrite carbonica, acido citrico, aromi, acido L-ascorbico (antiossidante), E102 (colorante). Ha il tipico colore giallo canarino freddo un po' artificioso, una presa di spuma abbondante, grossolana ed evanescente, che lascia subito il posto a piccole bolle. Al naso esprime note di agrumi molto tenui e aiutate dalla chimica. In bocca ritornano le sensazioni olfattive e si uniscono a una dolcezza un po' sciropposa, a un'acidità alta e a un finale amaro. Migliora se bevuta molto fresca.

Bottiglia di vetro 18 cl. Prezzo 0,80-1 euro

Romanella | Reggio Calabria | via Salita Melissari, 26 | tel. 0965 27512 | www.romanella.com

 

Sorbello - La Fontana della Salute

La Fontana della Salute propone un poker di bibite vintage – spuma nera, gazzosa, caffèzzosa e cedrata – con in etichetta le immagini di graziose pin-up d'antan. La cedrata ha tutte le caratteristiche della bevanda industriale ma ben fatta: colore giallo canarino intenso, effervescenza esplosiva ma evanescente (sembra quella delle compresse di vitamina C), bolle grandi disomogenee, al naso e in bocca note agrumate leggermente forzate ma caratteristiche, sapore molto dolce, quasi sciropposo. Quello che ci si aspetta da una cedrata classica, senza nessuna pretesa di raffinatezza, ma complessivamente equilibrata nel profumo, negli aromi e nel gusto.

Bottiglia di vetro 20 cl. Prezzo 0,70 euro

Sorbello - La Fontana della Salute | Decollatura (CZ) | c.da Sorbello | tel. 0968 663777 | www.fontanadellasalute.it

 

I prezzi indicati sono quelli medi al dettaglio

 

 

a cura di Mara Nocilla

foto: Francesco Vignali

 

Articolo uscito sul numero di Agosto 2015 del Gambero Rosso. Per abbonarti clicca qui

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram