Esistono un immenso patrimonio agrario e una straordinaria cultura agricola nel Bahrain, e all'Expo vengono raccontati attraverso dieci meravigliosi orti botanici, ricchi di frutti in piena maturazione nei sei mesi di Expo. Semplice e suggestivo, il padiglione assicura una bellissima esperienza che unisce natura, storia, cultura e leggende locali.

Pubblicità

Concept: Archeologie del verde

Attraverso il suo padiglione, il Bahrain vuole rappresentare la relazione che lega il grande patrimonio agrario, favorito dalle abbondanti sorgenti di acqua dolce, alla cultura agricola del Paese, la quale discende dall’antica civiltà di Dilmun. Lo fa attraverso dieci orti botanici, ognuno caratterizzato da piante che portano frutto in momenti diversi del semestre Expo, e alcuni reperti archeologici che celebrano la millenaria tradizione dell’agricoltura e le leggende che circondano il Bahrain, le quali lo raccontano come il Giardino dell’Eden e la Terra da un Milione di Palme.

Padiglione: dieci frutteti

Lo spazio progettato dall’architetto Anne Holtrope e dal paesaggista Anouk Vogel, occupa una superficie di 2.000 metri quadrati ed è costituito da pannelli prefabbricati in calcestruzzo bianco che, alla fine di Expo, verranno trasferiti in Bahrain per essere riutilizzati. L’edificio – che ha ricevuto molti plausi nella comunità architettonica – è concepito come un paesaggio continuo di frutteti che si intersecano in una serie di spazi espositivi chiusi. C’è il banano, il fico, l’albero di giuggiolo, il fico indiano (anche chiamato fico selvaggio), la palma da dattero. E ancora l’albero del melograno, gli agrumeti, le viti, gli olivi e la pianta della papaya.

Percorso espositivo

Il Padiglione del Bahrain permette ai visitatori di fare un viaggio attraverso dieci orti botanici ma anche attraverso la storia della sua agricoltura. Per rifocillarsi, i visitatori possono accedere al food corner, una sorta di bistrot con un menu, abbastanza circoscritto, che propone piatti tipici come la Madrooba di pollo (pollo sfilacciato, riso, spezie e verdure cotti a fuoco lento), le Harees (una specie di porridge di grano con carne) o i Balaleet (vermicelli dolci con zafferano, cardamomo e acqua di rose, serviti con omelette). Altrimenti si può optare per un’insalata di datteri, pollo alla griglia, feta e aceto balsamico, un sandwich di pollo con cedro sottaceto e melassa di datteri, o un panino con polpette affumicate,salsa di fichi e patè di olive. Tra i dolci, Ogali (torta con zafferano e acqua di rose), Mahalabia (budino di riso e acqua di rose), Rangeena (torta di datteri) oppure datteri accompagnati con crema di ricotta e yogurt. Il tutto da accompagnare con bevande allo zafferano o al tamarindo o con i tè caldi a disposizione, karak, rosso o all’acqua di rosa. Da provare anche i gelati.

Pubblicità

http://bahrainpavilion2015.com/it

a cura di Annalisa Zordan

 

Per leggere Gran Bretagna a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Francia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Austria a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere USA a Expo 2015. I contenuti del padiglione cicca qui
Per leggere Cina a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Italia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Brasile a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Germania a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Svizzera a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Giappone a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Cile a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Belgio a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Santa Sede a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Israele a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Messico a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Spagna a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Emirati Arabi a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Paesi Bassi a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Kazakistan a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Malaysia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Repubblica di Corea a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Russia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Colombia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Marocco a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Irlanda a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Angola a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Uruguay a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Thailandia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Ecuador a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui
Per leggere Vietnam a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca
qui

Pubblicità

Per leggere Romania a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Sudan a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Polonia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Indonesia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Bielorussia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Estonia a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Nepal a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui 

Per leggere Repubblica Islamica dell’Iran a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Repubblica Ceca a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui

Per leggere Turkmenistan a Expo 2015. I contenuti del padiglione clicca qui