[caption id="attachment_90254" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/05/309912_web.jpeg[/caption]

Anche i colossi della trattoria di alto livello alle volte hanno voglia di rinnovarsi. Eppure, proporre vini biodinamici e carne di Kobe in un luogo che da 150 porta alto il vessillo della cucina ligure come la trattoria Bruxaboschi non è certo facile... La soluzione è a due

Pubblicità

passi, anzi a qualche chilometro di curve.

 

La famiglia che da 5 generazioni gestisce questo porto sicuro dei genovesi apre un altro ristorante in centro, Braxe, che verrà inaugurato giovedì 17 maggio. Poco avrà a che vedere con l’offerta della casa madre, se non per la qualità degli ingredienti che si intende utilizzare: «la materia prima sarà di alto livello, sempre ricercata presso piccoli produttori», assicura Matteo Losio, già chef della trattoria di famiglia, «i costi decisamente più contenuti non escluderanno verdure, formaggi freschi e prodotti in conserva di artigiani del nord e del sud Italia. La scelta del cliente potrà ricadere su una carbonara con uova e guanciale di Parisi, come sul minestrone genovese con le verdure dei nostri contadini di fiducia, fino alla carne di Kobe e al Dry Age dall’argentina».

Pubblicità

 

Braxe

Corso Podestà, 51 R

[email protected]

Pubblicità

Genova

Tel. 010/3450302

 

 

Caterina Pamphili

15/05/2012