Dal caffè alla brioche, dai cocktail ai tramezzini, dai vini alla proposta gastronomica, per l'aperitivo o per un pasto veloce: ecco i migliori bar d'Italia. Come ogni anno assegnati i premi Bar dell'Anno Premio illy dalla giuria di esperti e quello della giuria popolare che ha votato on line.

Pubblicità

Un panorama in evoluzione

Continua a crescere la nostra guida Bar d’Italia e di pari passo continua a crescere, in Italia, il panorama di questo tipo di esercizi, così tipicamente italiani ma anche così poco immobilizzati dalla tradizione. E non solo nell’architettura (che pure è oggetto di grande ricerca) e neppure esclusivamente nella proposta gastronomica, terreno come vedremo di impennate in termini di varietà e qualità dell’offerta, ma anche nella capacità di estendersi ben oltre il confine merceologico originario e invadere settori imprevisti. “Devi comprare dei fiori? Vai al bar. Acquistare prodotti di nicchia da mettere in dispensa, oggettistica per la casa, libri, dvd? Vai al bar. Vedere una mostra importante, ascoltare buona musica, partecipare a un workshop? Idem come sopra” così Laura Mantovano, curatrice della guida Bar d’Italia del Gambero Rosso, illustra, in pochi tratti, l’aspetto più evidente che i nuovi bar hanno acquisito. Quello di non limitarsi a un solo tavolo, ma di appropriarsi di altri terreni di gioco, esondando fino a toccare servizi e prodotti finora neanche immaginati. “Un paradosso? Tutt’altro, oggi come non mai il bar è il locale h24 dove tutto trovi e tutto puoi fare”. Certo, non è così in tutti i locali che, sulla Penisola, sono tantissimi: quasi 150mila, 1 ogni 400 abitanti. Sono loro che rappresentano l’italian lifestyle.

Un bar, tanti bar

Il bar è oggi un punto di snodo della vita gastronomica, culturale e sociale, ricco di offerte diverse, così come diverse sono le atmosfere che vi si incontrano. Ci sono i bar storici tutti legno e boiserie, quelli supermoderni che puntano su un design d’impatto, quelli tematici, gli esotici, i minimalisti. quelli che sembrano una casa privata e quelli degli alberghi internazionali. E anche la proposta, al di là degli extra di cui parlavamo prima, è ampia: il bar è quello del cappuccino e brioche al primo mattino e quello del tramezzino spezza fame, dello snack salato e dei biscottini da tè, dei dolci da credenza e del pane e marmellata (preferibilmente home made) del pranzo non più solo frugale ma certamente meno inamidato dei ristoranti tradizionali, della merenda e dell’aperitivo – si tratti di ostriche e crudi di pesce o di pizze e involtini – della cena veloce e del dopocena. Ci si beve di tutto: estratti, caffè, tè e cappuccini, ma anche vini, cocktail, superalcolici e bibite. Con una copertura ad ampio spettro come questa, le possibilità sono pressoché infinite: proposte personalizzate, tradizionali o innovative, sempre più attente alle diverse esigenze alimentari, vegetariani, vegani, celiaci, allergici al latte hanno oggi pane per i loro denti.

Pubblicità

Ma il cuore di tutto rimane sempre il caffè, la bevanda che è il centro del bar e la cui qualità merita una valutazione a se stante che abbiamo, come sempre, rappresentato dai Chicchi, da uno a tre, mentre le Tazzine sintetizzano il giudizio complessivo sul locale. I locali migliori raggiungono quota Tre, quindi il massimo, in entrambi, e sono suddivisi tra i finalisti del premio illy bar dell’anno, caffè storici e bar dei grandi alberghi. Uno standard molto alto che, se mantenuto con costanza per ameno 10 anni, merita una stella.

 

La guida 2016

Quest’anno oltre 80 novità, una nuova insegna nella categoria le stelle, e ben tre new entry nella parte alta della classifica, quella premiata con Tre Chicchi e Tre Tazzine. Si tratta di belle realtà di provincia, Staccoli Caffè di Cattolica, Viennoiserie Gian di Castiglione delle Stiviere e Dolce Salato di Pianoro, che vantano una proposta personalizzata, articolata e raffinata dal mattino fino a sera, con in più una location mai banale. 

Convinti che il primo pasto della giornata debba essere valorizzato al massimo, in apertura di guida segnaliamo i locali dove fare una colazione strepitosa, mentre per quanto riguarda la sera, per l’ottavo anno assegniamo con Sanbittèr un premio alla formula aperitivo più originale e divertente. Vince l’edizione 2016 il Pasticciottino di Gallipoli (LE).

Pubblicità

La grande novità di quest’anno è un’appendice in cui segnaliamo gli indirizzi dove gustare un ottimo espresso nelle maggiori capitali europee. È solo un inizio: l’obiettivo, per le edizioni a venire, è  tracciare una mappa il più possibile completa dei migliori espressi all’italiana nel mondo.

Rimane il formato tascabile e la copertina, dall’inconfondibile colore moka, realizzata utilizzando i residui delle lavorazioni di caffè.

 

La classifica

Regione leader la Lombardia (8 locali premiati), seguono Piemonte e Veneto con 6,  Sicilia ed Emilia Romagna con 5, Friuli Venezia Giulia con 3, Liguria, Toscana, Lazio con 2. Un locale sul podio per Abruzzo, Marche e Puglia.

Nel corso della presentazione alla stampa una giuria di esperti composta dai giornalisti Angela Frenda (Corriere della Sera), Barbara Giglioli (Il Fatto Quotidiano), Licia Granello (La Repubblica), Fernanda Roggero (Sole 24 Ore) Enrico Serravalle (Oggi), e le blogger Mariachiara Montera (The chef is on the table) e Sabina Montevergine (Castagnamatta) ha selezionato, tra i locali Tre Chicchi e Tre Tazzine finalisti, il bar vincitore del Premio illy Bar dell’Anno, giunto quest’anno alla XIV edizione. Al premio illy bar dell’anno scelto dalla giuria tecnica, vinto da La Pasqualina di Almenno San Bartolomeo in provincia di Bergamo, si affianca anche quest’anno, il bar dell’anno scelto dai lettori che hanno espresso il loro voto attraverso il sito del Gambero Rosso. Vincitori, ex aequo, Staccoli Caffè di Cattolica (RN) e Dolce Salato di Pianoro (BO).  Al vincitore come premio un corso presso l’Università del caffè di Trieste.

 

a cura di Antonella De Santis
foto della gallery: Fabio Montanaro

 

Bar d’Italia 2016 del Gambero Rosso | Prezzo: 10€ | nei prossimi gg disponibile in edicola, libreria e online.

Bar d’Italia è anche un’app per smartphone e tablet, per Apple e Android
 

Ecco l’elenco completo dei bar incoronati con Tre Tazzine e Tre Chicchi suddivisi per categoria:

Tre Tazzine&Tre Chicchi – Finalisti Bar dell’Anno

 

Piemonte

Canterino – Biella

Relais Cuba Chocolat  Restaurant-Cafè – Cuneo

 

Liguria

Douce – Genova
Murena Suite – Genova

 

Lombardia

La Pasqualina – Almenno San Bartolomeo [BG]

Sirani – Bagnolo Mella [BS]

Bedussi – Brescia

Colzani – Cassago Brianza [LC]

Viennoiserie Gian – Castiglione delle Stiviere (MN

Pavé – Milano

Morlacchi – Zanica [BG]

 

Veneto

Ariele – Conegliano [TV]
Il Chiosco – Lonigo [VI]

 

Friuli Venezia Giulia

Caffetteria Torinese – Palmanova [UD]
Vatta  – Trieste
Via delle Torri – Trieste

 

Emilia Romagna

Staccoli Caffè – Cattolica (RN)

Bar Roma – Novellara [RE]

Dolce Salato – Pianoro (BO)

Lievita – Riccione [RN]

Nuova Pasticceria Lady – San Secondo Parmense [PR]

 

Toscana

Tuttobene – Campi Bisenzio [FI]

 

Marche

Il Picchio- Loreto [AN]

 

Lazio

Cristalli di Zucchero – Roma

 

Puglia

300mila Lounge – Lecce

 

Sicilia

Sciampagna – Marineo [PA]

Irrera – Messina

 

Tre Tazzine&Tre Chicchi – Caffè storici

 

Piemonte

Converso – Bra [CN]
Baratti & Milano – Torino
Mulassano – Torino

Veneto

Gran Caffè Quadri – Venezia 

 

Bar dei grandi alberghi

 

Veneto

Bar Dandolo dell’Hotel Danieli – Venezia

Gabbiano e Fortuny dell’Hotel Cipriani – Venezia

 

Toscana

Winter Garden Bar dell’Hotel St.Regis Florence – Firenze

 

Lazio

Stravinskij Bar dell’Hotel De Russie – Roma

 

Le Stelle
I locali che per almeno dieci anni consecutivi hanno conquistato tre tazzine & tre chicchi

 

Piemonte

 

Converso – Bra (CN)
Baratti & Milano – Torino
Neuv Caval’d Brons –  Torino
Caffè Platti –  Torino

 

Lombardia

Zilioli – Brescia

 

Veneto

Biasetto – Padova
Bar Dandolo dell’Hotel Danieli – Venezia

 

Toscana

Tuttobene – Campi Bisenzio [FI]

 

Abruzzo

Caprice – Pescara

 

Lazio

Stravinskij Bar dell’Hotel De Russie – Roma

 

Sicilia

Caffè Sicilia – Noto [SR]
Antico Caffè Spinnato – Palermo
Di Pasquale – Ragusa

 

Premio Sanbittèr&Gambero Rosso

aperitivo dell’anno

Il Pasticciottino – Gallipoli (LE)