Nel cuore della città della Lanterna alla scoperta delle meraviglie del cibo di strada e della tradizione più antica. Focacce, pasqualine, farinata, baccalà fritto, cima e frisciêu di bianchetti.
Pubblicità

In un territorio stretto tra mare e montagna, che troppo spesso si ribella agli abusi umani, Genova è una delle capitali del Mediterraneo: affascinante, fragile, antica, con le sue usanze gastronomiche ancora vivissime, è la regina del cibo di strada da consumare a tutte le ore.

Le sciamadde e il rito del cibo da strada

Il rito si pratica nelle friggitorie o sciamadde: dal forno a legna escono focacce, pasqualine, torte di verdura, farinate, in bella mostra accanto a panizza, cuculli, frisciêu di bianchetti o di baccalà. Situate nel centro storico, nei carrugi e a ridosso del porto, un tempo erano frequentate dai camalli e dalle classi popolari, oggi da studenti, impiegati, turisti. La friggitoria Carega è un tempio di questo genere di botteghe, aperta addirittura fin dal 1941: a due passi dall’Acquario ci si può rinfrancare con frittura di mare e ottime focacce. Altro classico è l’Antica Sciamadda, che oltre al cibo di strada offre alcuni piatti pronti, come polpettine, trippa e baccalà fritto, ottimo approdo per un pranzo veloce, ma al tempo stesso tipico, magari durante un tour del centro storico seguendo le note e le parole di Fabrizio De André

Trattorie

Se preferite consumare comodamente seduti i cavalli di battaglia della tradizione, ci sono alcuni luoghi da non mancare: al molo vecchio c’è l’Antica Osteria di Vico Palla, con il minestrone, le seppie in zemino e lo stocche brandacujun, il tipico piatto di stoccafisso e patate. Segnaliamo poi la centenaria trattoria Bruxaboschi, da cinque generazioni propone la vera cucina genovese di campagna – ispirata alla Cuciniera Genovese di Giovanni Battista Ratto – con opere d’arte come la cima e il fritto misto di verdure.

Pubblicità

Cockatil e aperitivi

Per uscire dai canoni della tradizione e immergersi nella movida contemporanea, andiamo nella Genova antica: al primo piano del Palazzo Imperiale – uno degli edifici storici iscritti ai Rolli genovesi e tutelato dall’Unesco – eccoci a Les Rouges, cocktail bar e ristorante di Jonatan, Yoel e Benny Abarbanel. Rossi di capelli, i tre fratelli hanno messo su un locale d’eccezione, in cui ascoltare musica dal vivo deliziati da un drink di scuola, da aperitivi e piatti di alta qualità, di impronta contemporanea, il tutto in un ambiente davvero bello.

Antica Friggitoria Carega | Genova | via di Sottoripa, 113r | tel. 010.2470617
Antica Sciamadda | Genova | via San Giorgio, 14r | tel. 010.2468516
Antica Osteria di Vico Palla | Genova | vico Palla, 15r | tel. 010.2466575
Bruxaboschi | Genova | via F. Mignone, 8 | loc. San Desiderio | tel. 010.3450302
Les Rouges | Genova | p.zza Campetto, 8 | tel. 010 2464956 | www.lesrouges.it

a cura di Pina Sozio

Articolo uscito sul numero di Giugno 2015 del Gambero Rosso. Per abbonarti clicca qui

Pubblicità

Per leggere In viaggio. Yorkshire, l’Inghilterra più foodie clicca qui
Per leggere In viaggio. Etna, Il sale del vulcano, il dolce del sole clicca qui
Per leggere In viaggio. Giro della Sicilia in 4 microbirrifici clicca qui
Per leggereIn viaggio. Modena, ieri, oggi e domaniclicca qui
Per leggere In viaggio. Germania del Nord, sulle rotte della Lega Anseatica clicca qui
Per leggere In viaggio. Alla scoperta della Liguria di Ponente clicca qui
Per leggere In viaggio. Fusion madrileno: la new wave gastronomica ispano-asiatica in 4 indirizzi clicca qui
Per leggere In viaggio. Paesi Baschi vol. 2: tour alla scoperta dei pintxos di Bilbao clicca qui
Per leggere In viaggio. Cilento: terra di bufale, formaggi e dolci golosi clicca qui
Per leggere In viaggio. La Piccola Polonia da Cracovia ai Carpazi clicca qui
Per leggere In viaggio Dall’Appennino all’Adriatico nella Marca Fermana clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare a Verona nei giorni del Vinitaly clicca qui
Per leggere In viaggio. Ginevra: verso l’Expo a passi ecosostenibili clicca qui
Per leggere In viaggio. Riga, la nuova cucina lettone clicca qui
Per leggere In viaggio. Agnone, nel paese delle campane tra soste golose e passeggiate nella natura clicca qui
Per leggere In viaggio. Sicilia d’inverno: nuovi locali e vecchie trattorie clicca qui
Per leggere In viaggio. Firenze: le belle arti… del quinto quarto clicca qui
Per leggere In viaggio. Bruges & Anversa: cioccolato, birra e la cucina dei Primitivi Fiamminghi clicca qui
Per leggere In viaggio. A Vienna per i 150 del Ring, tra caffè e giovani chef clicca qui
Per leggere In viaggio. Sapori di confine da Trieste al Carso clicca qui
Per leggere In viaggio. Cuba: racconto di una serata alcolica sulle tracce di Hemingway a la Habana clicca qui
Per leggere In viaggio. Paesi Baschi: tour alla scoperta dei pintxos di San Sebastian clicca qui
Per leggere In viaggio. Pantelleria. Alla scoperta della Figlia del Vento clicca qui
Per leggere In viaggio. Soave: a spasso tra vigneti e grandi tavole clicca qui
Per leggere In viaggio. La Piana di Sibari e i sapori del Pollino clicca qui
Per leggere In viaggio. Venezia: autunno in laguna clicca qui
Per leggere In viaggio. La Cina. Seconda tappa: Pechino e Shanghai clicca qui
Per leggere In viaggio. La Cina. Prima tappa: Xi’an, la capitale antica clicca qui
Per leggere In viaggio. Torino, il Salone del Gusto, la Reggia di Venaria clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Frusinate: tesori d’Appennino clicca qui
Per leggere In viaggio. Val Tidone, quei sapori tra le vigne clicca qui
Per leggere In viaggio. Cadore: i sapori delle Dolomiti clicca qui
Per leggere In viaggio. Cosa porta con sé la Scozia se vota per l’indipendenza? Angus, whisky e ostriche clicca qui
Per leggere In viaggio. Conero da cima a fondo. Le sorprese delle Marche e della costa Adriatica clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Sulcis Iglesiente, Carloforte e Sant’Antioco: la Sardegna tra mare e terra clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiareinLanghe, Roero e Monferrato. Consiglia Davide Palluda clicca qui
Per leggere In viaggio. In Salento tra panorami marini, vigneti, olivi secolari e arte barocca clicca qui
Per leggere In viaggio. A Genova e dintorni per scoprire i profumi e i colori di una terra stretta fra monti e mare clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiareinCosta Azzurra. Indirizzi golosi tra la Francia e l’Italia suggeriti da Mauro Colagreco clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiareinIstria. Itinerario goloso tra negozi e ristoranti suggeriti da Ana Roš clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare a Formentera clicca qui
Per leggere In viaggio nel Pollino, il parco dei tesori clicca qui
Per leggere In viaggio da Trapani a Erice. Sale, aglio e genovese clicca qui
Per leggere In viaggio tra sassi e mare alla scoperta della provincia di Matera clicca qui
Per leggere In viaggio nella Penisola Sorrentina: oltre al mare c’è di più clicca qui
Per leggere nel cuore di Perugia. Indirizzi foodies e musica jazz clicca qui
Per leggere In Istria alla ricerca di sapori tra Croazia e Slovenia clicca qui
Per leggere In viaggio verso Foggia e la Daunia clicca qui
Per leggere In viaggio in Portogallo tra Porto e baccalà clicca qui
Per leggere In viaggio. InTrentino tra sapori di malga clicca qui
Per leggere In viaggio. Sulle strade della mozzarella clicca qui
Per leggere In viaggio nel Gran Paradiso tra fontina e ghiacciai clicca qui
Per leggere In viaggio.In Alsazia tra Reseling e foie gras clicca qui
Per leggere Piceno in tour alla scoperta di pecorino e olive ascolane clicca qui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 1. Castel di Tusa, Palermo e Regale ali di Tasca clicca qui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 2. Da Agrigento a Trapani passando per Marsala e la valle dei templi clicca qui
Per leggere Castellammare, Gragnano, Agerola, Furore, Amalfi. Storie, sapori e testimonianze dell’altra costiera clicca qui
Per leggere Molise panorami e sapori di una regione da scoprire clicca qui
Per leggere alla scoperta di una Puglia insolita clicca qui
Per leggere Vulture intour un viaggio tra cantine e paesaggi straordinari clicca qui