[caption id="attachment_88951" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2011/12/300006_web.jpeg[/caption]

La guerra delle bakeries è appena cominciata. E se Roma ha la sua new-entry (MADE), Milano rilancia con un marchio storico; Van Bol & Feste.

 

Pubblicità

“MsoNormal”>Nata a Napoli con un cuore metà napoletano e metà olandese, si fonda con il marchio svizzero Luigi Caflish e diviene la più rinomata dolceria dal 1890 al 1988. Oggi Van Bol & Feste riparte dal centro storico di Milano, a due passi dal Castello Sforzesco, svelando ricette che si sono tramandate nel tempo in un ambiente moderno, elegante e accogliente. Dalle ricche colazioni di brioches, pasticcini, muffins e torte, alle merende con focacce fatte “in casa” fino ai gelati variegati.

 

Vero protagonista dell’evento di inaugurazione (il 15 dicembre 2011, a partire dalle ore 18.00 presso lo store di Largo Cairoli), sarà il Van Bol, un dolce la cui ricetta originale è rimasta per 25 anni sepolta in un cassetto: soffice più di un plum cake, cela cioccolato fuso all’interno, e un abbondante strato di gelato alla nocciola.

Pubblicità

 

“Abbiamo voluto ricominciare l’avventura di Van Bol & Feste da Milano – racconta Federica De Angelis, giovane volto della famiglia che acquisì il marchio nel  1987 e oggi a capo del nuovo store – per dare all’atmosfera e ai ricordi della bakery aperta nel 1890 una nuova veste contemporanea; siamo sicuri che le nostre specialità, prima su tutte un dolce nuovo come il Van Bol, possano davvero conquistare una clientela eterogenea e cosmopolita”.

 

La bakery, aperta tutti i giorni dalle 7.00 alle 23.00, merita una visita anche per l’impianto scenografico: cinque grandi vetrate su strada mettono in mostra un ambiente curato nella scelta degli arredi sobri ed essenziali, dalle tonalità prevalentemente chiare alle tinte calde del legno, dove spiccano dettagli in blu, il colore scelto per rinnovare il brand.

Pubblicità

 

Ad arricchire l’offerta un piccolo dehor di 30 posti, riscaldato per godere dell’aria aperta anche nella fredda stagione, mentre all’interno il cuore pulsante dell’attività è un ampio bancone centrale in vetro, allestito ogni mattina con una grande varietà di dolci e salati per accontentare tutti i gusti, sopra il quale spicca un maestoso reticolato in vimini che riporta il nuovo logo Van Bol & Feste.

 

I posti a sedere sono 66, distribuiti su di due sale raccolte e intime: una è il ristorante su cui affaccia la cucina a vista, dove i piatti vengono preparati davanti agli occhi degli ospiti.

 

I piatti proposti sono tratti principalmente dalla tradizione culinaria italiana, rigorosamente artigianale e di ottima qualità. Ricette semplici, ma al tempo stesso ricercate, come la focaccia che si mantiene fresca e friabile anche molte ore dopo la preparazione.

 

 

Michela Di Carlo

14/12/2011