Vinitaly Countdown: itinerario foodies per le strade di Verona

2 Apr 2014, 12:02 | a cura di Pina Sozio
Città di grandissimo fascino, nasconde al suo interno incredibili ricchezze architettoniche. Ma le gioie gastronomiche non sono da meno. Tutte da godere in un week end che spazia da Romeo e Giulietta alla pizza d’autore. Sullo sfondo del Vinitaly e degli altri saloni satellite.
Pubblicità

Nel novero delle città più belle d’Europa, Verona occupa un posto d’onore: la sua struttura architettonica, tutelata come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, racconta una storia ricca che, nei secoli, ha dato luogo a un centro urbano stratificato e armonico sulle rive dell’Adige. Che siate appassionati di lirica e vogliate andare all’Arena o che siate dei romanticoni desiderosi di conoscere i luoghi che furono di Romeo e Giulietta, c’è sempre una buona scusa per visitare la città. E questo non è mai vero quanto ad aprile, quando a Veronafiere si riversa il gotha del vino italiano per il Vinitaly.
Se siamo in città, allora, c’è un tour foodies da non sottovalutare, fatto di cucina di tradizione, ma anche di formule innovative e conviviali, che soddisfano un po' tutti i gusti. Per la colazione, ad esempio, il caffè lo prendiamo al Coloniale: miscele di Arabica, selezionate in base all’origine, accompagnano dolci stagionali, dallo strudel alle crostate alla torta Sacher.
Andiamo avanti nella giornata e, in uno dei quartieri più suggestivi, sul fiume e tra i portici medievali, si cela una delle antiche osterie della città. Possiamo venire qui, all'Osteria Sottoriva, solo per sorseggiare un’ombra di vino oppure per mangiare bene, sino a tardi, a base di piatti stagionali della cucina veneta.
Altra proposta informale, ma in chiave moderna, è quella del Pintxos Bistrot, negli stessi spazi del blasonato Cristo: qui arriviamo per una pausa pranzo rilassata, un aperitivo sfizioso o una cena vera e propria, con piatti in miniatura, selezioni di salumi, crudità di pesce e una cantina di tutto rispetto.
Per la tradizione ci fermiamo all’Alcova del Frate, a due passi dal Ponte di Pietra, in una delle zone più belle e romantiche della Verona antica. In carta bigoli al ragù d’asino, prosciutto di cinta senese, battuta di Fassone, tagliata di cavallo scottata. In più una carta dei vini ampia e apertura continuata, fino a tardi.
Se ci vogliamo defilare dalla movida cittadina, facciamo una scappata fuori porta a San Martino Buonalbergo, per gustare una signora pizza: siamo al Saporè Pizza e Cucina, il regno della pizza gourmet di Renato Bosco, declinata anche nella sua versione da asporto due civici più in là, in una bottega in cui acquistare, oltre alla meravigliosa pizza in teglia, anche profumate pagnotte e ottimi dolci.

Alcova del Frate | Verona | via Ponte di Pietra, 19a | tel. 045.8000653 | http://www.alcovadelfrate.it/

Caffè Coloniale | Verona | viaViviani, 14c | tel. 045.8012647 | http://www.casa-coloniale.com/caffe-coloniale.php

Pubblicità

Osteria Sottoriva | Verona | via Sottoriva, 9a | tel. 045.8014323 | http://www.sottorivaitalia.com/

Pintxos Bistrot | Verona | p.tta Pescheria, 6 | tel. 045.594287 | http://www.veronaristoranti.it/il-bistrot/

Saporè Pizza e Cucina | San Martino Buonalbergo | via Ponte, 55a | tel. 045.8781791 | http://www.saporeverona.it/renato-bosco/

Saporè Asporto | San Martino Buonalbergo | via Ponte, 55a | tel. 045.8781791 | http://www.saporeverona.it/sapore-asporto/

Pubblicità

a cura di Pina Sozio

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X