[caption id="attachment_86419" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2010/10/261243_web.jpeg[/caption]

Per tre giorni, dal 2 al 4 novembre, il Westin Europa & Regina di Venezia diverrà la sede di Winett, la manifestazione che mette in contatto  importatori di 4 continenti e cantine di tutta Italia, con l'obiettivo di incremen

Pubblicità

tare la diffusione del vino italiano nel mondo.

L’evento, patrocinato da Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, BuonitaliaInformest, si presenta, grazie alla formula business to business, come una concreta occasione per vendere compratori ai venditori, che avranno la possibilità di far conoscere la propria azienda e i propri vini in incontri di 20 minuti con buyer e aziende. 

Winett, tuttavia, non sarà solo un’occasione per fare affari, ma diverrà anche il modo per capire meglio cosa il mercato internazionale si aspetta dal vino italiano.

Pubblicità

Si scoprirà così che in Asia è ricercato perché offre grande diversità di terreni, climi e varietà di uva, che permettono di trovare il vino adatto per ogni consumatore. In Canada sono la storicità e la fama a richiamare l’attenzione, negli Stati Uniti l’italianità conquista.

Per tutti, comunque, il vino italiano oggi deve presentare anche un equilibrato rapporto qualità – prezzo ed esprimere il territorio da cui viene. Grande è inoltre l’attenzione verso nuove regioni.

Se Toscana, Veneto e Piemonte rappresentano i grandi classici, oggi gli importatori cercano anche le Marche, la Puglia, il Friuli Venezia Giulia o la Campania.

29/10/10

Pubblicità