Salumi da Re, anche il Capocollo di Martina Franca sarà tra le specialità presentate all'Antica Corte Pallavicina

4 Apr 2014, 14:18 | a cura di Saverio De Luca
La Valle d'Itria proporrà un prodotto eccellente alla manifestazione in programma dal 12 al 14 aprile a Polesine Parmense presso la tenuta dei fratelli Spigaroli. A raccontarlo è direttamente il produttore.
Pubblicità

Nel cuore della Murgia dei Trulli e della Valle d’Itria, circondata da boschi di querce e macchia mediterranea, con un clima fresco e ventilato durante tutti i mesi dell’anno, si trova la Salumi Martina Franca s.r.l., un'azienda creata nel 2010 da Francesco Carriero, Filippo Loconte e Stefano Caroli. Tre soci che in pochi anni hanno raggiunto un alto standard qualitativo proprio nella produzione delle tipicità agroalimentari pugliesi, in primis il capocollo. E sarà proprio questo che presenteranno durante Salumi da Re, la festa che Gambero Rosso ha dedicato alle eccellenze della norcineria italiana. In programma dal 12 al 14 luglio 2014 presso l'Antica Corte Pallavicina, la tenuta che i fratelli Spigaroli hanno a Polesine Parmense. Direttamente a loro abbiamo chiesto cosa presenteranno durante la kermesse ed ecco cosa ci ha risposto l'amministratore, Francesco Carriero.

Di tutta la produzione avete scelto il prodotto che più vi rappresenta, quale?
Il prodotto da me scelto è il Capocollo di Martina Franca. Un “Presidio Slow Food” in quanto prodotto che rappresenta la tradizione, i profumi ed i sapori del mio territorio: Martina Franca. Il paese, che abbraccia gran parte della Valle D’Itria, la cosiddetta murgia dei trulli, territorio ricco di boschi dove predomina il “Frango” (Quercia di origine macedone Quercus Trojana Weeb) e zona dedita alla coltivazione di vite e più precisamente della cultivar Verdeca e Bianco D’Alessano.

Che tipo di procedimento segue?
Il Capocollo di Martina Franca, dopo la salatura, viene lavato e lasciato marinare leggermente con vino cotto ottenuto con la cv Verdeca e poi, dopo esser stato insaccato in budello naturale, viene leggermente affumicato con corteccia di Frango, ed erbe della macchia mediterranea.

Pubblicità

Perché ha deciso di partecipare all'evento Salumi da Re?
Essendo una piccola azienda artigianale, composta da giovani (io con una laurea in Tecnologie Alimentari e l’atro mio socio con esperienza nel settore carni) avvertiamo l’esigenza di valorizzare e far conoscere il nostro prodotto in mercati al di fuori dei confini regionali e spiegare ai consumatori le caratteristiche dei nostri prodotti.

Quindi l'avete fatto per il prodotto? O c'è un'altra motivazione?
Per noi è bello conoscere altre realtà ed altri produttori in modo tale da potersi confrontare e scambiare conoscenze, perché non si smette mai di imparare! Non nascondo anche che esser stati citati sulla giuda Grandi Salumi per noi è stata una enorme soddisfazione ed altrettanto sarà partecipare ad un evento specializzato come questo.

Parliamo della Guida, secondo voi cos'è stato a farvi entrare tra le segnalazioni?
Penso che il motivo principale sia la passione che noi mettiamo nel nostro lavoro, la cura nella scelta delle materie prime totalmente italiane e la ricerca insistente della qualità, perché noi da giovani imprenditori e italiani pensiamo che il nostro futuro lo possiamo garantire solo ed esclusivamente puntando sulla alta qualità.

Per il programma completo dell'evento e prenotare CLICCA QUI

Pubblicità
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X