Abbiamo chiesto ai produttori cosa porteranno all'Antica Corte Pallavicina dal 12 al 14 aprile e perché hanno deciso di partecipare. Le risposte indicano tutto l'entusiasmo che caratterizza il mondo delle produzioni d'eccellenza.
Pubblicità

Mancano pochi giorni a Salumi da Re, la prima grande festa che Gambero Rosso ha organizzato in onore delle eccellenze norcine made in Italy presso l’Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli, a Polesine Parmense. Dal 12 al 14 aprile il meglio della produzione italiana si radunerà per mettere a disposizione del pubblico prodotti e sapori di un’Italia estremamente variegata. Abbiamo chiesto ai produttori che parteciperanno qualche dettaglio in più, in poche parole, abbiamo voluto chiedere direttamente a loro il perché dell’adesione. Quattro semplici domande ed ecco che Salumi da Re si presenta attraverso le testimonianze dei festeggiati.
La prima figura che vi proponiamo è quella di Giuseppe Vitali, amministratore di Re Norcino, proveniente dall’entroterra marchigiano.

Che tipo di prodotti porterà e perché tra tutti ha scelto proprio quelli?
Porteremo le seguenti specialità: Ciauscolo IGP, Campagnolo (salame morbido, molto simile al ciauscolo, totalmente naturale), Salamelle di fegato, Coppa di testa (una specialità marchigiana fatta con le parti meno nobili del maiale), Lonzino rustico (un lombo stagionato con la cotenna, non insaccato, insaporito con erbe aromatiche trovate nei boschi del Parco Nazionale dei Monti Sibillini).

Quale il filo conduttore?
Semplice, è la tipicità, quindi il legame prodotti-territorio (l’entroterra maceratese e le Marche) e il concetto “del maiale non si butta niente”…

Pubblicità

Perché ha deciso di partecipare all’evento Salumi da Re?
Perché il nostro brand registrato è Re Norcino, quindi potevamo mancare…?

Battute a parte?
Beh, crediamo sia una fantastica opportunità per uscire dal nostro guscio, confrontarci con i migliori colleghi ed esperti a livello nazionale, siamo convinti che non si finisca mai di imparare.

Qual è, secondo lei, il motivo che ha fatto entrare la sua azienda tra le eccellenze selezionate da Gambero Rosso?
Innanzitutto è un onore per noi, e ringrazio personalmente per la fiducia. Penso e spero grazie agli aspetti sintetizzati nella seguente presentazione:
Dal 1957 la famiglia Vitali realizza l’antica Arte della Norcineria con passione, cura per le esigenze della clientela, attenzione alla qualità. Con il marchio Re Norcino mettiamo a disposizione la nostra esperienza e professionalità ad una clientela di consumatori di salumi di alta qualità. Ci occupiamo di tutto il processo produttivo: coltiviamo i cereali destinati a diventare mangime nei nostri terreni, alleviamo suini di razze pregiate nati nelle Marche nel nostro allevamento di Petritoli classificato BAT (Best Aviable Technique) e autonomo energeticamente grazie alla produzione di energia da fonti rinnovabili (fotovoltaico). Produciamo i salumi nel laboratorio di San Ginesio, ai confini del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Realizziamo la lavorazione artigianale e la stagionatura naturale dei salumi che vengono immessi nel mercato nei nostri punti vendita diretti o nei punti vendita di rivenditori selezionati gestiti direttamente con un approccio one to one. Sono queste scelte produttive che ci consentono di realizzare i salumi tipici della tradizione marchigiana in modo artigianale per realizzare una perfetta unione tra genuinità e gusto.

Quali sono le aspettative sulla partecipazione all’evento Salumi da Re?
Innanzitutto dare il nostro contributo alla valorizzazione di un mestiere unico al mondo, e alla conoscenza delle specialità tipiche di un territorio fantastico come l’entroterra marchigiano.
Noi marchigiani siamo dei “lavoratori instancabili e silenziosi”, capaci di produrre grandi eccellenze, ma tendenzialmente poco bravi a promuoverle. Salumi da Re sarà la vetrina che ci può aiutare a cambiare questo nostro modo di essere.

Pubblicità

Per il programma completo  dell’evento e prenotare CLICCA QUI