Fiadone

In sintesi

Difficoltà: Media
Totale: 80 minPreparazione: 40 minCottura: 40 min
Ricetta di: pasta ripiena
Piatto regionale: Abruzzo

Preparazione

Preparazione: 40 minuti + 30 minuti per il riposo

Setacciate la farina con il lievito, fate la fontana e mettetevi le uova intere, lo strutto a fiocchetti, lo zucchero, un cucchiaio di latte e un pizzico di sale.

Lavorate rapidamente gli ingredienti, senza impastare, come si fa per la pasta frolla quindi raccogliete l’impasto a palla e lasciatelo riposare per una mezz’ora, avvolto nella pellicola trasparente.

Grattugiate il pecorino riducendolo quasi a crema, unitevi le uova intere, lo zucchero, mezzo cucchiaino di cannella e la scorza grattugiata di mezzo limone e mescolate con cura.

Dividete la pasta in due pezzi disuguali e ricavatene due dischi di circa mezzo cm di spessore. Ungete una tortiera da crostate a pareti basse [22 cm di diametro] e foderatela con il disco più grande.

Versatevi il composto di formaggio, livellatelo e coprite con il secondo disco. Rifilate l’eccesso di pasta e pizzicate tutto intorno per sigillare i due strati di pasta.

Mettete il fiadone nel forno precedentemente scaldato a 200° e lasciatelo cuocere per circa tre quarti d’ora, fino a quando la superficie sarà dorata.

Servitelo tiepido o freddo.

Tipico del periodo pasquale, il fiadone abruzzese viene preparato anche in versione più piccola e, in questo caso, ha l’aspetto di un grosso raviolo. Nel ripieno, il pecorino, può essere sostituito da ricotta di pecora.

  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X