Scarpazzone

7 Gen 2008, 11:57 | a cura di Gambero Rosso

Setacciate la farina sulla spianatoia, fate la fontana e mettetevi lo strutto, un bel pizzico di sale e l'acqua necessaria per ottenere un impasto morbido ed elastico. Lavorate la pasta per qualche minuto quindi raccoglietela a palla e lasciatela riposare per una mezz'ora chiusa dentro un canovaccio.

Mondate la verdura, lavatela più volte e lessatela in poca acqua salata quindi scolatela, strizzatela fra le mani e tagliuzzatela.

Tritate finissima la pancetta con gli spicchi d'aglio e il prezzemolo e mettete il trito (tenetene da parte una cucchiaiata) in una padella con l'olio e i cipollotti tritati.

Quando il soffritto è imbiondito, aggiungetevi le verdure e lasciatele insaporire per qualche minuto quindi ritiratele dal fuoco e unitevi il parmigiano, il pangrattato, sale e pepe, mescolando il tutto con molta cura.

Dividete la pasta in due pezzi di cui uno più grande dell'altro e ricavatene due larghi dischi sottili.

Ungete una tortiera (24 cm di diametro) e foderatela con il disco più largo lasciandolo debordare tutto intorno. Versatevi il composto di verdura, livellatelo e coprite con l'altro disco di pasta.

Tagliate l'eccedenza di pasta a due dita dal bordo e ripiegate l'orlo verso l'interno, pizzicando tutto intorno per sigillare le due paste.

Bucherellate la superficie della torta con uno stuzzicadenti e doratela strofinandola con il battuto di pancetta lasciato da parte.

Mettete lo scarpazzone nel forno già caldo a 200° e lasciatelo cuocere per circa un'ora. Lasciatelo leggermente intiepidire prima di servirlo.

cross
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram