Multicanalità, premiumizzazione della Gdo, volata dell’e-commerce: il rapporto dei consumatori con gli acquisti di vino è in piena evoluzione. E se la chiusura dell’Horeca genererà una contrazione di oltre 100 miliardi di dollari in tre anni, la ridistribuzione dei prodotti, fin qua, ha favorito l’Italia rispetto ai competitor.

LEGGI Versione stampabile

  • DPCM – Via libera alla vendita in enoteca dopo le 18. Le associazioni: “Ora prolungare orari ristoranti”
  • UK – Preoccupa il modulo VI-1 per i vini dall’Ue: il trade inglese scrive a Johnson. De Castro: “Chiesta una sospensione”
  • VALPOLICELLA – Estero meglio del mercato interno. Dopo l’Annual Conference, nuovo evento prima dell’estate
  • SOSTENBILITÀ – In Emilia-Romagna al via Legàmi di vite: progetto da 115 milioni per sviluppo green
  • TITOLI – Viene da Montalcino e lavoro nel mondo del vino. Ecco chi è il primo Master of wine italiano
  • ENOGASTRONOMIA – Alla scoperta dei sapori di Roma: il progetto di Gambero Rosso con Zètema
  • ESTERI – La Cina non fa sconti: dopo l’imbottigliato, bloccato anche il vino sfuso australiano
  • DISTRIBUZIONE – Premiumizzazione della Gdo, volata dell’e-commerce. Così il Covid ha ridisegnato i canali di vendita
  • CLIMATE CHANGE – Fare vino in Norvegia? La storia dell’ingegnere piemontese che ha creato una cantina nei fiordi