AMMORBIDIRE L’UVETTA IN ACQUA TIEPIDA. SBUCCIARE LE MELE, TAGLIARLE A FETTINE SOTTILI E CONDIRLE CON IL LIQUORE, LO ZUCCHERO E LA BUCCIA DI LIMONE GRATTUGIATA; LASCIARLE RIPOSARE INSIEME ALL’UVETTA STRIZZATA GIRANDOLE DI TANTO IN TANTO.

PREPARARE L’IMPASTO LAVORANDO CON LA FRUSTA LO ZUCCHERO CON IL BURRO E 1 PIZZICO DI SALE, AGGIUNGERE LE UOVA UNA ALLA VOLTA, LA FARINA SETACCIATA E DA ULTIMO IL LIEVITO SETACCIATO CON UN PO’ DELLA FARINA TENUTA DA PARTE (L‘IMPASTO RISULTERÀ PIUTTOSTO DENSO E CREMOSO).

 

NELLA TEGLIA FODERATA CON CARTA DA FORNO PRECEDENTEMENTE BAGNATA E ASCIUGATA PER  TOGLIERNE L’UMIDITÀ IN ECCESSO DISPORRE LE MELE LASCIATE A MACERARE E SGOCCIOLATE. LIVELLARLE BENE. VERSARE SOPRA IL COMPOSTO E INFORNARE A 160° PER 45’ CIRCA.

 

A COTTURA ULTIMATA ROVESCIARE LA TORTA PER PORTARE LE MELE IN SUPERFICIE. LASCIARLA RIPOSARE. IL GIORNO DOPO È PIÙ BUONA!