3 Nov 2015 / 10:11

I prodotti del mese. Novembre

I prodotti del mese. Novembre

È un autunno anomalo, quello di quest'anno, che fa registrare temperature decisamente alte rispetto la media stagionale. Non è raro, perciò, trovare nei banchi del mercato anche prodotti che ulla carta sono fuori tempo massimo. Ma non è di questi outsider che vi vogliamo parlare, ma dei classici del mese di novembre.

È un autunno anomalo, quello di quest'anno, che fa registrare temperature decisamente alte rispetto la media stagionale. Non è raro, perciò, trovare nei banchi del mercato anche prodotti che ulla carta sono fuori tempo massimo. Ma non è di questi outsider che vi vogliamo parlare, ma dei classici del mese di novembre.

La verdura

L'autunno avanza e il freddo che (si suppone) presto arriverà su tutta la penisola invita a piatti più robusti. Le insalate lasciano il posto a verdure cotte, stufate o al forno, in timballi, zuppe, e altre ricette che scaldano corpo e anima. I prodotti di questo mese? Si va sempre più nella stagione delle crucifere: cavoli e broccoli, broccoletti, cavolfiori, verze, cavoli cappuccio, cavoletti di Bruxelles.


 


Ma non solo: rape, barbabietole e sedano rapa, patate novelle, topinambur e funghi, e ancora zucca e poi i primi finocchi e carciofi. Le bietole, anche rosse, gli spinaci e le cicorie per gli amanti delle verdure a foglia, l'indivia belga e i radicchi, i primi dell'anno. Mescolate insieme i prodotti di stagione: arance e finocchi, appena se ne trovano di buoni, cachi e castagne, ma anche castagne e funghi, o castagne e ceci, o patate, rape e cicorie, per una minestra rustica e corposa.


 

La frutta

Bisogna attende la metà del mese perché siano buone, ma già occhieggiano sui banchi arance e clementine, e poi cachi o loti che dir si voglia, castagne, kiwi, mele, pere e ancora si trova qualche grappolo d'uva, da usare anche in ricette salate, per esempio in piatti di carne. Le pere cotte (attenzione a lasciarle ancora compatte) si abbinano alla perfezione ai formaggi, anche erborinati, ma sono ottime anche con una ricotta setacciata e un crumble realizzato con farina di mandorle; cotte nel vino rosso con cannella e chiodi di garofano – invece - sono un dessert supertradizionale ma irresistibile, soprattutto se accompagnate da una crema leggera. Se poi siete in vena di sformare... beh non c'è che l'imbarazzo della scelta: pere e cioccolato, mele e cannella, oppure un bel dolce al cucchiaio di castagne e cachi. E che dire di un mont blanc o di una bella marmellata di castagne?


 

Il pesce

Non ci stancheremo mai di dirlo, anche i pesci hanno la loro stagione. La stagionalità dipende dai loro cicli riproduttivi, che avviene per ogni specie in uno specifico periodo dell’anno. Bisogna consentire la procreazione delle generazioni successive e tutelare la specie e l'ecosistema per gli anni futuri. Tra l'altro se si acquista il pesce nel periodo giusto c'è una garanzia in più sulla freschezza e il prodotto è più valido anche dal punto di vista nutrizionale. Controllate, ovviamente, anche la provenienza del pescato. Cosa prendere a novembre? Anguilla, cefalo, sardina e sogliola, triglia, moscardini, calamari e calamaretti.

 

a cura di Antonella De Santis

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition