Sempre più vicine (per alcuni già passate), le ferie preannunciano pranzi all'aria aperta e cene vista mare. Per selezionare i ristoranti migliori, abbiamo chiesto aiuto a due grandi chef italiani, Roberto Petza e Ilario Vinciguerra. 

 

Al mare o in montagna, di pesce o carne, purché si tratti di un pasto in pieno relax da gustare durante le meritate vacanze estive. A indicare le insegne da non perdere, questa settimana, Roberto Petza, sardo doc del S'Apposentu di Casa Puddu, agriturismo con camere, orto, azienda produttrice di formaggi di pecora, centro di formazione per cuochi e ristorante d'eccezione nel cuore di Siddi. E poi Ilario Vinciguerra dell'Ilario Vinciguerra Restaurant, meridionale verace che ha trovato la quadra salendo al Nord da giovanissimo, nella splendida villa Liberty di Gallarate, Varese.

 

da achille

Cucina tradizionale sarda

Nel Sulcis-Iglesiente, a Sud della Sardegna, Sant'Antioco rappresenta da tempo una meta d'eccezione per gli amanti del mare, che qui potranno trovare acqua cristallina, sabbia finissima e tante case colorate che ne dipingono il perimetro. Sul fronte gastronomico la località non delude e, fra le tante insegne della zona, ce ne è una storica molto cara allo chef Petza, Da Achille dell'Hotel Moderno, un'attività a conduzione familiare portata avanti da più di sessant'anni con cura e passione. Una cucina che ha fatto del pescato del giorno il proprio punto di forza, abbinato ai migliori ingredienti del territorio. Ad accompagnare ogni piatto, una buona selezione di vini locali e non, presentati con attenzione dallo staff che da sempre accoglie ogni commensale con premura a calore.

 

da vito

Sul Golfo dell'Asinara

Nella Sardegna nord-occidentale, invece, è Da Vito a Sennori, in provincia di Sassari, con la sua vista panoramica sul Golfo dell'Asinara, a catturare l'attenzione dello chef. Una cucina di mare senza fronzoli, essenziale, fondata sulle tante eccellenze locali, ma che non rinuncia a una ricerca minuziosa, creando piatti che esprimono una continua evoluzione. Un bell'ambiente accogliente ed elegante, in cui deliziarsi con i migliori prodotti della zona, lavorati con tecnica impeccabile, dalla fregola col granchio alla ricotta salata con olio e bottarga, da abbinare a uno dei tanti vini sardi disponibili in carta.

 

Il rifugio

La montagna sarda

Coste frastagliate da mozzare il fiato, tramonti indimenticabili e fondali affascinanti, ma non solo: la Sardegna è anche montagna, colline rocciose e piante selvatiche. Un'isola dalla doppia anima in cui al pesce fresco di giornata si affiancano piatti di carne robusti e succulenti. A Nuoro, per esempio, Il Rifugio è il luogo ideale dove assaporare la perfetta espressione dell'entroterra sardo. C'è la bistecca di cavallo alla griglia, fiore all'occhiello del locale, ma anche tanta pasta fresca fatta in casa, come i celebri culurgiones. Da gustare immersi in un'atmosfera semplice e informale, dall'accoglienza familiare tipica del Sud Italia.

 

Il Bikini

Nella Penisola Sorrentina

Restiamo ancora nel Meridione con i consigli dello chef Vinciguerrra, campano doc che per rilassarsi durante una giornata libera sceglie di tornare nella sua terra, ritrovando i sapori della giovinezza. Più precisamente, è Vico Equense la sua oasi di pace e del gusto, una località incantevole dove poter mangiare e bere bene a tutte le ore del giorno. A Il Bikini, per esempio: un pezzo di storia della Penisola Sorrentina, stabilimento balneare e ristorante con terrazza da cui godere di una delle più belle vedute sul Golfo di Napoli. Le materie prime sono quelle del territorio, le ricette quelle ispirate alla tradizione locale ma rivisitate con gusto contemporaneo, il servizio quello orchestrato in una sala curata che gira come un orologio.

 

nonna Rosa

Rielaborare la tradizione

E a proposito di rivisitazioni: ancora a Vico Equense, non lontano dal centro, la cucina di Peppe Guida è un esempio perfetto di cultura popolare che si evolve, prendendo spunto dal passato ma guardando al futuro. Il risultato? Un menu essenziale, semplice, immediato, di gusto. Piatti di sostanza, ma anche ricercatezza nell'estetica e nella lavorazione di ogni singolo ingrediente caratterizzano l'esperienza all'Antica Osteria Nonna Rosa, spazio giocato sui toni scuri e ricavato all'interno di una vecchia dimora seicentesca. Una tecnica solida, una predilezione per la pasta e una mano sicura nei dolci testimoniano la grande preparazione dello chef, abbinata a un servizio accogliente, familiare, in grado di trasmettere lo stesso calore dei piatti.

GLI INDIRIZZI

Antica Osteria di Nonna Rosa – Vico Equense (NA) – fraz. Pietrapiano via privata Bonea, 4 – 0818799055 – www.osterianonnarosa.it

Da Achille dell'Hotel Moderno – Sant'Antioco (CI) – via Nazionale, 82 – 078183105 – www.hotel-moderno-sant-antioco.it

Da Vito – Sennori (SS) – loc. Badde Cossos – 079360245 – www.ristorantedavito.it

Il Bikini – Vico Equense (NA) – s.s. Sorrentina 145 km 13, 900 – 08119840029 – www.ilbikini.com

Il Rifugio – Nuoro – via A. Mereu, 28 – 0784232355 – www.trattoriarifugio.com

GLI CHEF

Ilario Vinciguerra Restaurant – Gallarate (VA) – via Roma, 1 – 0331791597 – www.ilariovinciguerra.it

S'apposentu di Casa Puddu – Siddi (VS) – vico Cagliari, 3 – 0709341045 – www.sapposentu.it

a cura di Michela Becchi