Ecco qualche scatto del corso di cucina sul baccalà. Accompagnati da spumanti rosé metodo classico, chef e allievi hanno trascorso tre ore perfette, tra fornelli e calici e quattro preparazioni gourmet...

Immancabile sulle tavole pugliesi e salentine, soprattutto in occasione di certe festività religiose come quella dell’Immacolata, irrinunciabile come ripieno dal sapore deciso e prelibato nelle “pittule”, le tipiche frittelle di pasta lievitata, il baccalà è protagonista della stagione invernale.

Lo chef e sommelier Flavio Pedaci, nel corso della sua lezione alla Città del gusto di Lecce, mercoledì 17 febbraio, ne ha proposto la lavorazione in quattro varianti suggestive: due antipasti, un primo, un secondo, attraverso cui ha guidato gli allievi nelle tecniche di lavorazione, taglio e cottura.

Ciascuna preparazione atta a esaltare l’essenza del prodotto richiamando sapori e profumi di diverse tradizioni culinarie. Queste le ricette proposte, cui sono stati abbinati spumanti metodo classico – “Leggiadro”  di CP Vini Manduria e “Rohesia” di Cantele – degustati nel corso della preparazione e assai graditi da chef e partecipanti:

Tartare di baccalà al profumo di timo su dadolata di patate al pesto leggero;

Finto cannolo alla siciliana: cannolo di pasta fillo farcito con mantecato di baccalà, granella di pistacchio e dadolata di barbabietola;

Tagliolini al baccalà con bottarga e polvere di olive;

Baccalà cotto al vapore ai profumi salentini.

 

Sede dei corsi

Città del gusto Lecce

Piazzetta Panzera, 3 – 73100 Lecce
Tel. +39 0832304449 (dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 12.00)
Fax +39 0832305792
e-mail: [email protected]