Professione Cuoco VIII edizione: la prova finale

22 Feb 2012, 19:57 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_89514" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/02/302718_web.jpeg[/caption]

Articolo di Francesca Pisacane e Margherita Catanzaro

 

Quattordici aspiranti chef, undici uomini e tre donne. Tre mesi di corso sotto la guida attenta dello chef Nicola Miele. Dedizione, pazienza e tanta, tanta passione. Questi gli ingredienti dell’ottava edizion

e di “Professione Cuoco”, il corso professionale giunto in questi giorni agli esami finali. Una prova scritta e, la tanto temuta prova pratica, quattordici combinazioni di ingredienti sorteggiati a caso, cui dare un tocco personale. Tra i componenti della commissione la direttrice di Città del gusto Napoli Serena Maggiulli, la blogger Karen Phillips, lo chef Antonio Di Fede che ha definito i piatti preparati dagli allievi “quattordici emozioni trasparenti”

Proprio di questo ci fa piacere parlare, quattordici piatti diversi l’uno dall’altro, tante interpretazioni originali per una prova finale, che, per la prima volta, ha visto impegnati gli allievi a livello individuale e non come brigata. Dopo il successo dalla cena di fine corso, brillante prestazione di gruppo, per più di 4 ore, ogni aspirante chef ha affrontato l’intero percorso della preparazione di un piatto dalle materie prime al servizio.

Quattro antipasti, quattro primi, quattro secondi e due dolci la sequenza di portate sottoposte all’assaggio della giuria. Li presentiamo in ordine di uscita, con i rispettivi autori:

Filetto di triglia con insalatina di carciofi - Marcello Mori

Polipo con patate - Giuseppe Garizzone

Crosta di ceci con gamberi, pancetta e lenticchie croccanti - Pierluigi Cristofalo

Calamaro fritto in semola, con seppiolina alla birra e bietolina ripassata - Aniello Laezza

Paccheri al ragù di gallinella - Mario Migliaccio

Raviolo caprese - Lucio Romano

Ravioli di ricotta su passatina di broccoli - Chiara Di Notolo

Sformatino di risotto di verza su riduzione di vino rosso - Alessandro Andreozzi

Pesce spada “alla mediterranea” - Gianluca Capasso

Baccalà pil pil con crema di scarole e “scagliuozzo” - Pasquale Parisi

Variazione di coniglio - Grazia Gentile

Guanciale di bovino brasato e gioco di cipolle - Son Byeonghwan

Cheesecake con mousse bicolore - Maria Rosaria Leone

Soufflé all’anice e gelatina di caffè - Daniele Ventola

Sappiamo bene che questo semplice elenco non rende giustizia all’impegno profuso nelle ore di preparazione. La riuscita del singolo piatto qualche volta non ha dato piena visibilità alle doti di ciascuno. L’emozione non  sempre ha permesso agli allievi di descrivere con chiarezza tecniche di cottura e complessità  delle preparazioni presentate. Di una cosa però siamo certi, il giudizio finale terrà conto dell’intero iter del corso, con l’obiettivo di premiare impegno e costanza, oltre all’estro e all’originalità.

Ci auguriamo che la prova finale sia solo un primo passo verso una brillante carriera da chef per tutti gli allievi. Grazie ragazzi, in bocca al lupo!!!!

 

le foto dei piatti 

 

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.353801687988125.91000.121368411231455&type=3

 

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X