Nasce da un'idea di Roberta Bartocci, biologa nutrizionista da anni impegnata nell'educazione alimentare vegana, il primo studio professionale che è anche laboratorio per l'insegnamento di un approccio consapevole all'alimentazione che esclude (o riduce) i prodotti di origine animale. Un team di professionisti fornisce assistenza a 360°, dalla fisioterapia all'osteopatia, ai problemi digestivi, mentre in cucina si preparano corsi per l'alimentazione quotidiana, ma vegana o crudista. E a breve aprirà un negozio per la vendita di prodotti selezionati vegani.
Pubblicità

Sono lontani i giorni in cui si guardava all’universo vegano come a una disciplina seguita da pochi iniziati. Oggi un sondaggio Eurispes rivela che solo in Italia sono circa 1,5 milioni le persone che hanno scelto di abbracciare uno stile di vita sostenibile fondato sulla rinuncia alle proteine animali, ma pur sempre capace di emozionare a tavola. Una dieta salutare (come confermano studi recenti condotti sulla popolazione europea: per un vegano diminuiscono le possibilità di incorrere in infarti o ictus) pericolosamente insidiata dai riflettori della ribalta, che hanno eletto il veganesimo a fenomeno di tendenza, generando spesso un po’ di confusione.
Per rispondere all’esigenza di fare chiarezza e guidare l’aspirante vegano sul percorso di una scelta consapevole, sana e controllata è nata la figura del VegCoach, da un’idea della biologa nutrizionista Roberta Bartocci. Già da qualche tempo l’esperta conduce singoli e imprese nell’approccio a un’alimentazione alternativa che miri alla riduzione del consumo di carne e di tutti gli alimenti di origine animale, e solo pochi giorni fa ha intrapreso un nuovo progetto, il VegCoach Lab, proprio per continuare sulla strada della consapevolezza a tavola e nella vita di tutti i giorni.
Il laboratorio polifunzionale ha sede a Roma, ed è il primo del suo genere, concepito per indicare a chiunque sia interessato uno stile di vita sostenibile e 360° attraverso un team di esperti che operano in collaborazione l’uno con l’altro (Roberta e suo marito – fisioterapista – coadiuvati da un gruppo di professionisti accomunati dalla sensibilità per il mondo vegetale).
E presto la sede di via degli Orti di Trastevere ospiterà corsi di cucina vegan: “L’idea è quella di fornire un’educazione alimentare che passa anche (ma non solo) attraverso la cucina di tutti i giorni.” spiega Roberta Bartocci “E noi proporremo alternative sane e semplici da preparare nel rispetto dei principi vegani e crudisti, ma anche corsi per imparare a fare la spesa in modo più consapevole, rivolti tanto ai privati quanto alle aziende della ristorazione che vogliono intraprendere un discorso vegan o ridurre l’utilizzo di alimenti di origine animale”. D’altronde la curiosità intorno all’alimentazione vegetale si conferma forte e “nonostante la recessione economica la risposta è molto positiva”.
In attesa dell’apertura di un negozio di prodotti vegani selezionati a Marino (nell’area dei Castelli Romani) a marchio VegCoach Company; che nel frattempo sta curando la produzione di una linea di alimenti vegani (in fase di sperimentazione).

VegCoach Lab | Via degli Orti di Trastevere 84, Roma | [email protected] | www.vegcoach.it