[caption id="attachment_90828" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/07/320064_web.jpeg[/caption]

Mare cobalto, profumi di basilico e di agrumi, un paesaggio disegnato da baie, calette nascoste e promontori a picco sull'acqua: avete bisogno di altri indizi? Questa volta il nostro viaggio alla ricerca del buon mangiare a misura di bagnante si ferma sulla costa ligure, una delle perle della nostra penisola, tutta da scoprire nella sua

Pubblicità

affascinante varietà di forme.


Si parte da est
, percorrendo la cosiddetta Riviera di Levante, più di un centinaio di chilometri di costa che collegano Genova ai tesori naturali delle Cinque Terre. Da queste parti tocca guadagnarselo il tuffo nell’acqua blu, e spesso tocca inerpicarsi lungo sentieri e stradine rocciose prima di raggiungere il proprio posto al sole. Se vi viene appetito, e se il tuffo volete farlo anche nella prelibata gastronomia locale (ricca di prodotti delle campagne alle vostre spalle e, ovviamente, di pesce freschissimo), ecco qualche posticino da tener presente.

 

Pubblicità

 

A Lavagna (località Cavi), in provincia di Genova e affacciata sul Golfo del Tigullio, c’è un luogo fatto a misura di chi vuole relax allo stato puro. Ai Bagni Mignon sono banditi musica alta, schermi televisivi e qualsiasi elemento che possa infrangere la quiete del mare. Bianca e Andrea, i due titolari, hanno creato uno spazio dove godersi il piacere dei ritmi lenti e “spiaggiarsi” comodi senza bisogno di sgomitare.

 

 

Pubblicità

Si mangia in una terrazza (e la vista viene da sé…) per una trentina di persone, e quando c’è posto si fa l’aperitivo al tramonto. La cucina offre preparazioni genuine e gustose, tutte a base di pesce locale della Cooperativa Sestrese e di verdure degli orti dell’entroterra.

 

Un assaggio: misticanza con gamberi ananas e noci, spaghetti acciughe origano e pinoli, ricciola con olive, flan di zucchine trombetta con farcia di prescinseua e origano in pastella, morbido risotto con fondo e ragù di gallinella, ravioli di branzino con pinoli e concassé, torta sabbiosa, cacao e consommé di fragole. C’è anche un menu per i bambini, e a pranzo diverse insalate.

 

Sempre nel Genovese, un altro tratto di Aurelia e si svolta appena compare l’indicazione per Zoagli, un borgo di duemila anime incastrato tra Rapallo e Chiavari, noto per la seta e per la magnifica scogliera pedonale sul mare.

 

 

Marina di Bardi si raggiunge da una stradina in discesa immersa nel verde, e assicura un soggiorno di prima categoria. Di giorno ci si gode il sole in terrazza, al tramonto l’aperitivo al baretto in spiaggia, e poi vi accoglie il ristorantino in stile marinaro. In tavola crudité varie, catalana tiepida di polpo, seppie con asparagi e verdure, pici al torchio con polpa di ricci e fave, crêpe con marmellata di fragoline o di arance, tutto realizzato con prodotti selezionati con cura. A pranzo stesso menu con l’aggiunta di qualcosa di più semplice.

 

 

Ma un itinerario tra buon cibo e onde blu non può prescindere da Sori, a pochi metri sul livello del mare.

 

 

Qui, ben nascosto dagli scogli, Bagni Sillo è una struttura semplice letteralmente aggrappata sulla roccia. Stanarla non è semplicissimo, ma una volta arrivati difficilmente vorrete andar via.

 

 

Ci sono lettini e sdraio poggiati sugli scogli, le cabine e un ristorantino/gioiello con piatti semplici di matrice ligure (si mangia solo a pranzo, la sera aperitivo con stuzzichini della casa fino alle 10). Al panorama ci pensa il Golfo Paradiso, al vostro appetito provvedono Giovanna Chiappe e Alberto Guastaldelli, da quasi trent’anni titolari di questa piccola meraviglia.

 

 

Acciughe in tutte le salse (le migliori di questo tratto di riviera), da quelle all’ammiraglia alle panate, muscoli alla marinara, minestrone alla genovese, spaghetti all’acciugata, trenette al pesto con fagiolini e patate, insalata di mazzancolle, insalata di polpo, bavarese alle pesche fresche. Pochi vini ma scelti per accompagnare tutto questo. E ricordate che si paga solo in contanti.

 

Arrivederci alla prossima settimana, alla scoperta delle perle di Ponente…

 

 
Foto Bagni Sillo by www.thechicfish.com

 

GLI INDIRIZZI:

 

Lavagna (GE)
loc Cavi di Lavagna
Bagni Mignon
vicolo del Borgo
tel. 0185 393811
www.bagnimignon.it

 


Zoagli
(GE)
Marina di Bardi
Parco Tigullio, 26
tel. 0185 259210
www.marinadibardi.it

  

 

Sori (GE)
Bagni Sillo
via Capo Tino
cell. 349 4371249

 

 

 

Valentina Marino
con la collaborazione di Bruno Lizzio

 

06/07/2012