C'è il bar d'albergo che mixa cocktail e cucina mediorientale e pan mediterranea, il locale storico che apre una nuova sede, e il cocktail bar informale. A Firenze, tre nuovi indirizzi in cui bere bene.
Pubblicità

Se in questo momento storico l’apertura di una nuova attività commerciale può apparire una scelta audace, il progetto sembra ancor più temerario se si tratta di un bar, categoria particolarmente penalizzata dal cambio continuo di orari e dalle restrizioni. Aggiungendo che lo svolgimento del tutto si trova in una città a forte vocazione turistica (e quindi fortemente penalizzata dagli eventi) come Firenze, un nuovo progetto imprenditoriale può sfiorare la follia.

Eppure negli ultimi mesi nel capoluogo toscano sono sorte alcune novità che nonostante il periodo si stanno imponendo nello scenario cittadino, grazie a un’offerta di qualità e all’originalità della proposta. Sebbene questi tre bar siano completamente diversi tra di loro, simboleggiano al meglio il rinascimento di una città che vuol ripartire dalle piccole cose, come un caffè o un aperitivo, per rilanciarsi nel mondo. Ecco chi sono i nuovi bar di Firenze, e le loro proposte

Gamberini Firenze

Gamberini

Se un bar ha più di un secolo di vita, è inevitabile che nelle pieghe della storia si celi qualche indizio del suo futuro. L’antica pasticceria Gamberini, a Bologna dal 1907 (e dal 2006 è stato riconosciuto Locale Storico d’Italia) ha aperto a settembre la sua omonima versione fiorentina. Per chi amasse i ricorsi storici, potremmo dire che il legame tra il bar della Dotta e la città toscana è stato benedetto anzitempo a Bologna da un banchetto che vide protagonisti gli “Amici miei” di Monicelli, veri e propri ambasciatori di fiorentinità. Istituzione dall’altra parte degli Appennini, nella sua versione toscana il bar mira a diventare un punto di riferimento soprattutto per la sua multifunzionalità non solo con la sua iconica pasticceria (che porterà anche qui i suoi dolci celebri come la sbrisolona con chantilly e frutti di bosco, la mimosa rivisitata con fragoline di bosco e la torta di riso), ma anche con una proposta da bistrot, fino all’aperitivo e conseguentemente cena. Nella proposta salata non possono mancare piatti come tortellini, ordinabili a qualsiasi ora del giorno: la cucina infatti sarà sempre aperta, fin dalle 9 di mattina, e pronta ad accontentare ogni sfizio dei clienti.

Pubblicità

Gamberini – Firenze – Via Curtatone, 4/6/8/10 – 055 0982194 – https://gamberini.eu

Angel Rooftop Firenze

Angel

Questa magnifica terrazza che sorge sul tetto del centralissimo Hotel Calimala, a pochi passi da Piazza della Repubblica, ha da poco compiuto il primo anno di attività, ma è soltanto negli ultimi mesi che si è veramente imposta all’attenzione del pubblico fiorentino grazie all’arrivo del nuovo General Manager Diego Rampietti, che ha saputo trasformare una delle location più belle della città in un locale dove vale la pena andare per l’offerta drink-gastronomica. La nuova cocktail list, che rivisita molti classici oltre a proporre creazioni proprie, si rivolge a un pubblico trasversale, riuscendo a risultare intuitiva grazie ad alcune infografiche collegate a ogni cocktail che segnalano il grado di dolcezza, corpo o amarezza, oltre che a una parola chiave (ad esempio “Accattivante” o “Setoso”) che riassume al meglio cosa aspettarsi di trovare nel bicchiere.

A fianco del giovane team di bar composto da Nico Priori e Arianna Valeriani, spicca l’originalità della cucina mediorientale-mediterranea dei due chef israeliani Mor Michaeli e Ilai Harari, che propone aperitivi e piatti originali, che perfettamente si sposano con l’offerta drink. Tra i progetti più audaci, la collaborazione con i liquori artigianali siciliani Giardini d’Amore, che hanno dedicato alla terrazza una linea esclusiva di bottiglie (ad esempio Mandorla e Finocchietto) che contribuiscono ulteriormente a rendere intrigante il clima panmediterraneo dell’offerta, oltre a creare interessanti sinergie tra produttori e bar, più che mai necessarie in questo periodo.

Angel c/o Hotel Calimala – Firenze – Via Calimala, 2 – 339 4113863 – www.hotelcalimala.com/it/angel-roofbar-dining

Pubblicità
cocktail bar Floreal a Firenze

Floreal

Ultimo nato nel “mixology district” di Borgo San Frediano, Floreal è un cocktail bar complesso, che necessita di più di una visita per apprezzarne a pieno tutte le sfumature. Nato da un team di giovani fiorentini, Antonio Romano, Daniele Ariani, Simone Cangialeoni, che da anni gestisce uno dei locali universitari di maggior successo in città (Strizzi Garden, a Novoli, prima periferia cittadina), Floreal unisce lo spirito informale e irriverente della gioventù a una proposta di alto livello per quanto riguarda la parte di miscelazione e la proposta ristorativa (a cura dello chef Edoardo Tilli). Nel nuovo locale dai toni freschi e allegri, in un perfetto equilibrio tra design e internazionalità, spicca una delle collezioni di distillati di Agave più interessanti della Toscana.

La cocktail list si muove in maniera armonica tra ingredienti esotici e classici della liquoristica italiana (dal Campari Soda usato in miscelazione, fino al liquore Strega). Dietro al bancone troviamo la giovane barteder francese Virginie Doucet, approdata qui dopo varie esperienze prestigiose (ultima in ordine di tempo quella al MAD Soul&Spirits di Firenze). L’obbiettivo (e piccolo miracolo) centrato è quello di mettere fianco a fianco una clientela molto differente, che spazia dal giovane in cerca di emozioni al professionista dal palato ricercato che guarda alla tecnica. Tra le molte serate proposte, quelle musicali con un duo acustico a creare l’atmosfera, così come i guest bartender che ogni mercoledì vivacizzano il bancone, mentre si studiano nuove proposte per fronteggiare la chiusura anticipata, come ad esempio il brunch domenicale o l’apertura pomeridiana.

Floreal – Firenze – Borgo S. Frediano, 27R –  345 1647856 – Pagina Facebook

a cura di Federico Silvio Bellanca