Bocuse d'Or Off 2018. Tre mesi di cibo, vino e cultura gastronomica a Torino, aspettando la finale europea

28 Mar 2018, 14:00 | a cura di Livia Montagnoli

L'11 e il 12 giugno, tutta l'Italia gastronomica farà il tifo per Martino Ruggieri, ambasciatore tricolore alla finale europea 2018 del celebre concorso ideato da Paul Bocuse. Intanto, però, Torino si anima di appuntamenti a tema che celebrano il prestigioso appuntamento che avrà luogo in città. Il programma del Bocuse Off. 

Pubblicità

Aspettando il Bocuse d'Or Europe

Si avvicina a grandi passi l'appuntamento con la finale europea del Bocuse d'Or 2018. E certo l'attesa, quel mix di adrenalina e tensione che accompagna chi vuole fare bene, si fa dura per Martino Ruggieri, che rappresenterà l'Italia con l'obiettivo di scongiurare l'esito degli ultimi anni, che il nostro Paese l'ha visto presentarsi poco pronto e forse non abbastanza agguerrito per riportare a casa uno dei premi più ambiti nel panorama dell'alta ristorazione. L'idea, quindi, è quella di strappare un biglietto per Lione, dove nel 2019 si terrà la finale mondiale del concorso. Richiesti allenamento rigoroso e dedizione alla causa, ma pure un team all'altezza, come da migliore tradizione agonistica. La squadra di Martino è salita sul palco qualche giorno fa, introdotta dal mentore Enrico Crippa, presidente dell'Accademia Bocuse d'Or Italia. Sullo sfondo la città di Torino, che la finale europea la ospiterà l'11 e il 12 giugno prossimi, ma prima sarà protagonista di un calendario di appuntamenti denso di iniziative, segno ulteriore che la musica è cambiata, e il desiderio di tifare Italia, anche lontano da stadi e formazioni calcistiche, fa sempre più proseliti. Dialoghi, mostre, degustazioni e workshop movimenteranno i mesi di attesa, riuniti sotto il cartellone del Bocuse d'Or Europe Off 2018, che vede la convinta partecipazione di Torino e della Regione Piemonte.

 

Bocuse Off. Da aprile a maggio

Il programma si articolerà su tutto il territorio regionale, intensificando gli appuntamenti alla vigilia e oltre la competizione, nella settimana dall'8 al 16 giugno, quando tutta la città sarà in festa. Ma procediamo con ordine. C'è ancora qualche giorno, fino al 31 marzo (ma si riprende dal 6 aprile al 16 giugno con le visite guidate su prenotazione obbligatoria; tante, peraltro, le iniziative a tema ai Musei Reali, come Fare la spesa al mercato nel Rinascimento, il 10 aprile), per visitare le Cucine Reali dei Savoia a Palazzo Reale, restaurate nel 2008. All'archeologia del vino è dedicato il percorso DiVino al Museo di Antichità (dal 5 aprile), con degustazione di vini selezionati dalla Caffetteria Reale. Mentre dal 6 all'8 l'asse pedonale di via Roma si trasforma nel tempio dei dolci, con pasticceri, gelatieri, maestri cioccolatieri. L'11 aprile, invece, alla Fondazione Einaudi inaugura l'esposizione dedicata a vini, viti e vigneti nelle carte dell'intellettuale torinese, che per la viticoltura nutriva una grande passione. Appuntamenti da segnare in agenda anche nel mese di maggio, con l'inaugurazione dell'installazione dedicata a Gualtiero Marchesi a Palazzo Madama (dal 17 maggio al 12 giugno), la visita al Sacro Monte di Varallo per ammirare il banchetto dell'Ultima Cena (il 17 maggio), la cena antispreco di Edit, con Isa Mazzocchi, Antonella Ricci, Fabiana Scarica, Roberta Zulian (22 maggio).

Pubblicità

 

La settimana calda. Dall'8 al 16 giugno

Giugno si apre con il dialogo tra Enrico Crippa e Carlo Petrini al Circolo dei Lettori (che ospiterà diversi appuntamenti, tra cui la presentazione del libro di Antonia Klugmann il 24 aprile): Con la terra e con le mani è il titolo dell'incontro in programma per il 4 del mese. Dall'8 in poi la rassegna entra nel vivo: evento inaugurale, il 9, la festa al Museo Nazionale del Cinema della Mole Antonelliana; e poi il focus sulle culture alimentari orientali al MAO, l'enoteca diffusa nel centro della città, lo street food gourmet di 20 chef sotto la Mole, i dialoghi al Circolo dei Lettori tra Pietro Leemann e Federico Rampini, Iginio Massari e Ugo Nespolo. Il 16 giugno, a conclusione della “mobilitazione”, colazione sull'erba ai Giardini della Reggia di Venaria Reale.

 

Tutto il programma sul sito del Bocuse Off 2018

Pubblicità

 

a cura di Livia Montagnoli

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X