Pubblicità

Laboratori che ricordano le antiche botteghe artigiane, fucine del gusto dove maestri artigiani fanno rivivere gusti di un tempo e frutta rara, ma non temono le sperimentazioni più ardite: a Bologna ci sono diverse gelaterie, ma sono soltanto tre quelle che conquistano il massimo riconoscimento nella guida  Gelaterie d’Italia 2021 del Gambero Rosso. 

 

ne ha raccontate e premiate tante, ognuna con il proprio stile e la propria offerta gustosa e originale. Ecco le migliori.

Pubblicità

Le migliori gelaterie di Bologna 2021 premiate con i Tre Coni

Cremeria Santo Stefano

Cremeria Santo Stefano

Un laboratorio artigianale a vista, un’atmosfera che riporta a quella delle botteghe degli antichi speziali, un luogo dove succede sempre qualcosa. Basta guardarsi intorno, la creatività corre libera e non vi è nulla che non sia preparato dalle mani di Gianni, Marzia e Mattia Cavallari. In questi anni hanno perseguito l’idea del gelato naturale puntando su ricerca e valorizzazione di frutti e spezie dimenticate con gusti che hanno segnato una svolta, come il pistacchio salato, l’arachide di Venturina, il caffè bianco. Ogni sosta regala sorprese e soddisfazioni, ve ne accorgerete subito assaggiando la Ricotta (del caseificio Ca’ Bortolani) ai fichi caramellati; il Latte e tiglio, con fior di latte e infusione di fiori e foglie di tiglio; il sorbetto di nocciole di Cravanzana. Splendide anche le riletture dei classici di ieri, come il tiramisù alle fragole; il Malaga, con crema al Marsala e uvetta macerata nel rum agricolo; il Biancomangiare con mandorle di Noto e grattugiata di scorza di limone. Eccellenti e fantasiose le granite: al tè marocchino, al karkadè, all’amarena di Cantiano. Sempre interessanti cioccolato e pasticceria, da pinza, raviole e macaron a praline e barrette fino a torrone e grandi lievitati.

via Santo Stefano, 70 – 051227045

Il gelatiere

La ricerca sulle materie prime e la scelta di avvalersi solo di produttori virtuosi conosciuti personalmente, ha animato fin da subito Mattia Cavallari, che insieme ai genitori ha aperto nel 2006 dando vita a un locale che è una meta imprescindibile della “Bologna da gustare”, capace sempre di sbalordire.

cremeria Scirocco

Cremeria Scirocco

Se i gusti salati sono il biglietto da visita di Andrea Bandiera in una proposta sempre densa di sagaci intuizioni, il lavoro su quelli dolci conferma il valore di uno dei gelatieri più stimolanti della Penisola. Viaggi, esperienze, riflessioni si traducono in suggestioni originali che coinvolgono palato e mente. Come il Mandorle e gorgonzola, il Pecorino e miele (con i mieli del compianto Andrea Paternoster, diversi ogni settimana), l’Olio di oliva biologico e alloro in infusione, su base latte. L’universo sorbetti, padroneggiato alla grande, quest’anno brilla con Essenza di cioccolato, con un blend di masse di cacao 100% (Valrhona) e una miscela di zuccheri per oltre il 55% di solidi totali, non freddo al palato e di sorprendente intensità. Tra gli altri gusti straordinario lo Scirocco, zabaione al Marsala (17 anni) e inserti di Tenerina; il complesso Biscotto agli agrumi, un gelato alla nocciola, mandorla cruda e caramello con crumble di breton, cioccolato e scorza di agrumi; il Pepè, con peperoni, peperoncini, miele e aceto balsamico. Golosissime tutte le proposte di pasticceria fredda, sul versante lievitati la nuova linea con lieviti naturali e farine integrali. Packaging compostabile e shop online da sito ad hoc.

Pubblicità

via Barelli, 1c – 0516010051 – www.cremeriascirocco.it

Il gelatiere

La scelta – sedici anni fa – di abbracciare la gelateria, preferendola a un più sicuro impiego da informatico, ha richiesto ad Andrea Bandiera tanto impegno e dedizione. Una filosofia decisa basata sulla naturalità degli ingredienti, insieme a grande tecnica e una rara dose di personalità ed estro, portano a creazioni di grande classe ed equilibrio.

stefino

Stefino

La voglia di far bene, anzi sempre meglio, non è mancata a Stefano Roccamo, anche in un anno complesso come il 2020. Tarandosi sui continui cambiamenti, lavorando su un capillare servizio di delivery con bicicletta per portare il suo gelato nelle case dei bolognesi e proseguendo con il lavoro di ricerca. Ci sono la frutta di prossimità – e di stagione – direttamente dai piccoli produttori, il latte fresco dell’Appennino bolognese, le uova bio, la frutta secca e il cioccolato di qualità e poi una grande attenzione alle proposte vegan, per dare a tutti un gelato delizioso nei sapori come nelle consistenze. Da non perdere tra le creme a latte crudo (pastorizzato in laboratorio), il cioccolato sgarbato (con latte delle capre della Valsamoggia e un pizzico di sale), la crema bolognese (con tante uova e vaniglia), il latte e miele. Tra i sorbetti una delizia lo Yucatan (cacao crudo e peperoncino senza lattosio), il lampone, il mandarino di Ciaculli, il gusto pera e cannella.

via Luigi Serra, 3 – 0510216961 – www.stefino.it

Il gelatiere

Dal 1998 Stefano Roccamo lavora con grande impegno alla creazione di un gelato buono, genuino e realizzato attraverso una filiera equa e trasparente di agricoltori, allevatori e artigiani che lavorano materie prime 100% biologiche. Piccoli quantitativi giornalieri prodotti artigianalmente e grande voglia di sperimentate, per gusti freschissimi, tra grandi classici e originali novità.